La Tribuna Online
l> La Tribuna Online
Senza categoria

RACCOLTA DEI RIFIUTI E DIFFERENZATA CHE NON DECOLLA, DELLA ROCCA DENUNCIA IL CLIMA DI TENSIONE E DI CACCIA ALLE STREGHE INSTAURATO IN CITTA’ DA QUALCHE FUNZIONARIO COMUNALE. “MI CHIEDO SE È NORMALE CHE I CITTADINI, CHE POI SONO QUELLI CHE PAGANO I COSTI DI GESTIONE, DEBBANO SUBIRE ATTACCHI DI QUESTO GENERE. TUTTO NELL’INDIFFERENZA PIÙ TOTALE DEI NOSTRI AMMINISTRATORI”.

no thumb

“Ormai si è scatenata una rivolta “social” sulla questione inerente alle modalità che l’amministrazione caiatina di Stefano Giaquinto, ha voluto adottare per la raccolta dei rifiuti!
Sono passate solo alcune settimane e già si manifesta sui social il malcontento dei cittadini!
Mi chiedo: come mai ancora nessuno degli amministratori ancora si sia preoccupato di questa vicenda?”.

A porsi l’interrogativo è il consigliere comunale di Caiazzo Bene Comune, Mauro Carmine Della Rocca, che si fa portavoce del malcontento crescente nella popolazione caiatina.

“Ricordo di aver letto il contratto della ditta che ha vinto la gara per la raccolta e la prima cosa che mi era saltata agli occhi è il punto dove si evinceva che “la ditta si doveva impegnare in una campagna di “sensibilizzazione” rivolta a tutti gli utenti ed addirittura una campagna rivolta a tutti gli studenti di tutte le scuole della città”. Inoltre, erano previsti, sempre nel contratto, totem informativi e locandine dove vi erano descritte le modalità e i giorni di conferimento. Nulla di questo è stato ancora fatto, chissà forse dobbiamo aspettare aprile 2020, quando il contratto sarà concluso?”, continua a chiedersi l’esponente di minoranza.

 

RACCOLTA DEI RIFIUTI E DIFFERENZATA CHE NON DECOLLA, DELLA ROCCA DENUNCIA IL CLIMA DI TENSIONE E DI CACCIA ALLE STREGHE INSTAURATO IN CITTA’ DA QUALCHE FUNZIONARIO COMUNALE.
“MI CHIEDO SE È NORMALE CHE I CITTADINI, CHE POI SONO QUELLI CHE PAGANO I COSTI DI GESTIONE, DEBBANO SUBIRE ATTACCHI DI QUESTO GENERE. TUTTO NELL’INDIFFERENZA PIÙ TOTALE DEI NOSTRI AMMINISTRATORI”.

“Ormai si è scatenata una rivolta “social” sulla questione inerente alle modalità che l’amministrazione caiatina di Stefano Giaquinto, ha voluto adottare per la raccolta dei rifiuti!
Sono passate solo alcune settimane e già si manifesta sui social il malcontento dei cittadini!
Mi chiedo: come mai ancora nessuno degli amministratori ancora si sia preoccupato di questa vicenda?”.

A porsi l’interrogativo è il consigliere comunale di Caiazzo Bene Comune, Mauro Carmine Della Rocca, che si fa portavoce del malcontento crescente nella popolazione caiatina.

“Ricordo di aver letto il contratto della ditta che ha vinto la gara per la raccolta e la prima cosa che mi era saltata agli occhi è il punto dove si evinceva che “la ditta si doveva impegnare in una campagna di “sensibilizzazione” rivolta a tutti gli utenti ed addirittura una campagna rivolta a tutti gli studenti di tutte le scuole della città”. Inoltre, erano previsti, sempre nel contratto, totem informativi e locandine dove vi erano descritte le modalità e i giorni di conferimento. Nulla di questo è stato ancora fatto, chissà forse dobbiamo aspettare aprile 2020, quando il contratto sarà concluso?”, continua a chiedersi l’esponente di minoranza.
“La cosa più grave, però, è ancora un’altra: se da un lato si promuove la sensibilizzazione, dall’altra si deve far fronte al “terrorismo” sempre mediatico che qualche dipendente sta perpetrando nei confronti della popolazione, minacciando elevate multe qualora non fossero rispettate le modalità “imposte”, quasi tutti i giorni pubblicando le foto dei sacchetti davanti a proprietà private, ritraendo addirittura i numeri civici. Mi chiedo se tutto questo rispetti la legge sulla privacy, e chi è che permette tutto questo. Qualcuno sul proprio profilo Facebook sostiene che il comune di Caiazzo è un comune virtuoso in merito alle percentuali di differenziata, in merito a questa affermazione mi chiedo se tutti questi escamotage, vedasi codici a barre, togli da un sacco e metti nell’altro, ecc.., servano solo per un premio di fine anno.
Sicuramente così non è ma, per citare il grande Andreotti” a pensar male si fa peccato ma a volte ci si azzecca!”, denuncia ancora il consigliere di Caiazzo bene Comune.
“La mia vicinanza va agli abitanti delle zone rurali, in particolar modo di San Giovanni e Paolo, che oltre ad essere più penalizzati (dopo queste scelte), addirittura sono stati diffamati, sempre sui social e sempre dalla stessa persona. Mi chiedo se è normale che i cittadini, che poi sono quelli che pagano i costi di gestione, debbano subire attacchi di questo genere. Tutto nell’indifferenza più totale dei nostri amministratori”, conclude Della Rocca.

Caiazzo, 15.10.2019
, però, è ancora un’altra: se da un lato si promuove la sensibilizzazione, dall’altra si deve far fronte al “terrorismo” sempre mediatico che qualche dipendente sta perpetrando nei confronti della popolazione, minacciando elevate multe qualora non fossero rispettate le modalità “imposte”, quasi tutti i giorni pubblicando le foto dei sacchetti davanti a proprietà private, ritraendo addirittura i numeri civici. Mi chiedo se tutto questo rispetti la legge sulla privacy, e chi è che permette tutto questo. Qualcuno sul proprio profilo Facebook sostiene che il comune di Caiazzo è un comune virtuoso in merito alle percentuali di differenziata, in merito a questa affermazione mi chiedo se tutti questi escamotage, vedasi codici a barre, togli da un sacco e metti nell’altro, ecc.., servano solo per un premio di fine anno.
Sicuramente così non è ma, per citare il grande Andreotti” a pensar male si fa peccato ma a volte ci si azzecca!”, denuncia ancora il consigliere di Caiazzo bene Comune.
“La mia vicinanza va agli abitanti delle zone rurali, in particolar modo di San Giovanni e Paolo, che oltre ad essere più penalizzati (dopo queste scelte), addirittura sono stati diffamati, sempre sui social e sempre dalla stessa persona. Mi chiedo se è normale che i cittadini, che poi sono quelli che pagano i costi di gestione, debbano subire attacchi di questo genere. Tutto nell’indifferenza più totale dei nostri amministratori”, conclude Della Rocca.

read more
Senza categoria

NAVIGATOR SENZA CONTRATTO IN CAMPANIA, L’ASSEMBLEA PROVINCIALE DEL PD CASERTA CHIEDE ALL’UNANIMITÀ AL GOVERNATORE DE LUCA DI ASCOLTARE LE RAGIONI DEI 471 VINCITORI DELLA SELEZIONE E DI CONTRATTUALIZZARLI COME FATTO DA TUTTE LE ALTRE REGIONI. SGAMBATO: PUR CONDIVISIBILI LE RAGIONI DEL PRESIDENTE SULLA ULTERIORE PRECARIETÀ CHE LA LEGGE SUL REDDITO DI CITTADINANZA CREERÀ, NON È POSSIBILE VIOLARE I DIRITTI DI 471 UOMINI E DONNE CHE HANNO SUPERATO LA SELEZIONE

ASSEMBLEA PROVINCIALE PD CASERTA
Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ascolti le ragioni e contrattualizzi i 471 Navigator che hanno superato la selezione indetta a seguito dell’entrata
read more
Senza categoria

Sabato la ‘Corsa della felicità’, il sindaco Pirozzi ed il consigliere Crisci: «Manifestazione che ha coniugato salvaguardia dell’ambiente e divertimento».

sindaco Andrea Pirozzi nuova

Si è tenuta sabato scorso la ‘Corsa della felicità’. La manifestazione, organizzata dal Comune di Santa Maria a Vico insieme a tante associazioni del territorio, ha coniugato ambiente, musica, street food, cabaret, artisti di strada, riscuotendo un’ottimo successo in termini di partecipazione. La prima parte ha visto, nel primo pomeriggio, la partenza dal ‘Borgo degli Innamorati’, dove è stato distribuita la vernice in polvere con cui i partecipanti si sono ‘colorati’ ed hanno portato vivacità lungo le strade dell’intero territorio comunale attraversate.
Piazza Umberto I, piazza Roma, piazza IV Novembre, piazza Falcone e Borsellino le tappe lungo via Appia fino alla conclusione in piazza Aragona, durante le quali si sono visti laboratori, dimostrazioni ambientali e momenti musicali. Di sera la seconda parte della manifestazione, nel tratto di via Appia tra piazza IV Novembre e piazza Umberto I con la Notte bianca: discoteche, schiuma party e divertimento anche per i più piccoli. «Abbiamo il dovere come amministrazione comunale di dare il meglio. Abbiamo voluto questa manifestazione perché non potevamo venir meno al nostro dovere nei confronti dei nostri figli e dei giovani perché l’ambiente è una cosa seria. Abbiamo messo insieme questa manifestazione dopo anni: grazie a questo sindaco ed a questa amministrazione abbiamo un’economia amministrativa che ci permette di poter dare questo tipo di eventi. Il ringraziamento va a tutte le associazioni, che sono il vero valore aggiunto di questa comunità: hanno creato qualcosa che ci permette di essere il fiore all’occhiello della provincia di Caserta. Noi non veniamo meno alla nostre responsabilità: il nostro ringraziamento va ai cittadini ma soprattutto alle forze dell’ordine, perché quello che vedete stasera è merito loro ed anche il lavoro di mesi di una macchina amministrativa che funziona e ci permette di organizzare questi eventi. Questo paese diventerà sempre più colorato. Grazie al sindaco Pirozzi oggi Santa Maria a Vico è un paese vivibile, ma soprattutto diverso», ha detto nel corso della serata il consigliere delegato Pasquale Crisci. «Ringrazio Crisci che ha inventato un altro grande evento. In questi giorni i giovani sono scesi in strada in tutto il mondo per ricordare che l’ambiente va rispettato. Noi lo abbiamo fatto con una manifestazione straordinaria perché anche così ricordiamo che l’ambiente va salvaguardato. Un plauso ed un ringraziamento particolare va a tutte le associazioni che sono scese in campo, ancora una volta, per allietare la nostra città. Noi siamo un paese che si diverte e lavora in massima sicurezza, con la massima attenzione verso i nostri giovani, cui noi saremo sempre vicini», ha aggiunto il sindaco Andrea Pirozzi.

read more
Senza categoria

programma presentazione romanzo crimaco treglia di pontelatone
"Sinuessa, l'eredità di Cesare" è il titolo dell’interessante romanzo storico di Luigi Crimaco che verrà presentato, nella serata di oggi, nel suggestivo parco archeologico di
read more
1 2 3 526
Page 1 of 526