close
img_resizer.php
loading...

Abbiamo atteso circa un mese per far rendere conto al sindaco di Caserta dell’assurdità della cosa, ma a causa della sua negligenza siamo costretti a scrivere su quello che è un assurdo, a Caserta.

Il 16 maggio, trionfalmente, Marino, ha dichiarato ““è consentita la sosta dei veicoli a servizio delle persone diversamente abili, muniti di regolare contrassegno automobilistico, su tutte le aree a parcheggio a pagamento, strisce blu, individuate sul territorio comunale, per un tempo massimo di 2 ore”

E’ uno scherzo?

A parte alcune pseudo-testate che festeggiano questo avvenimento, odiosi venduti al sistema, questo è scandaloso. A Caserta mancano le strisce bianche, e quelle blu hanno un costo osceno, nonché vi è il pienone di parcheggiatori abusivi, spesso violenti.

Ma la cosa che fa più rabbia è che, per questo paladino dei poveri, i disabili, lo sono per sole due ore, dopodiché devono pagare.

Ora immaginate un pover’uomo che già ha un problema, deve mettere l’orologio per due ore, poi semmai tornare a mettere il grattino alla macchina?

Signor Sindaco, si ravveda al più presto e riveda la sua posizione.

0
Close