close
attualità

Accoltella l’agente già a piede libero!Saidou Mamoud Diallo libero

1500376390-migranti
loading...

A Milano se accoltelli un agente e sei un immigrato non tenti di ammazzarlo ma è semplice conseguenza di una colluttazione. E’ quanto sostiene la difesa di Saidou Mamoud Diallo che ad appena 36 ore da un’aggressione con tanto di coltellata inferta ad un’agente è già libero.

Invece semmai se hai evaso un po’ di tasse ti rompono i coglioni come non mai.

Secondo l’avvocato del criminale l’accoltellamento non sarebbe stato compiuto con l’intento di uccidere l’agente, bensì come conseguenza della colluttazione.

Come se insomma il soggetto volesse farcire un panino e poi causalmente l’agente sarebbe caduto sul coltello.

Egregia Vicedomini, gip del caso, l’aver accettato questa visione della faccenda è sintomi di una cattiva fede. In quanto chissà quale ordine dall’alto ha ricevuto per non far incarcerare il povero profughino.

Ci avete rotto i contro cosidetti.

Questo l’avvenimento

Tutto era iniziato nella zona dei pullman che collegano la stazione con gli aeroporti, oltre la zona taxi, dove il migrante – che solo dopo si è scoperto essere irregolare – ha iniziato a discutere animatamente con il personale dei bus. Era molto agitato ed era armato di coltello, ragione per la quale è stata chiamata la polizia. Quando Diallo ha visto le divise blu, si è avventato contro un’agente, ferendolo lievemente a una spalla.

0
Close