close
Senza categoria

ARIENZO:ASSUNTA D’Addio SI DICHIARA INDIPENDENTE

Assunta D’Addio
loading...

pubblichiamo per intero il comunicato stampa inviatoci dal consigliere comunale di Arienzo Assunta D’Addio:

Con la presente intendo comunicare la mia scelta di non aderire più al gruppo consiliare denominato “Arienzo bene comune” e di assumere la posizione di INDIPENDENTE.

Tengo a precisare che non si tratta  di  nessun tipo di rottura con Giuseppe Guida è solo una scelta maturata nel tempo in funzione di quanto fatto fino ad oggi in consiglio comunale.

La motivazione di fondo sta nel modo di affrontare le situazioni in consiglio comunale, luogo in cui bisogna esporre in modo deciso la propria idea ed è per questo che ritengo giusto il tempo per esprimermi e per espormi.

L’occasione che ha sancito la mia decisione di dichiararmi INDIPENDENTE è stata all’ultimo consiglio comunale del 06/04/17 dove si votava per l’approvazione del bilancio di previsione, ebbene mi sarei aspettata una ferma opposizione su un punto importante come il capitolo di bilancio sull’indennità al sindaco, agli assessori e consiglieri comunali.

Premesso che la sottoscritta, nella precedente amministrazione, era una di quelle che sosteneva che l’impegno politico andasse giustamente remunerato, ma che ha comunque rinunciato perché il bilancio del comune di Arienzo non era in condizione di sostenere il costo della politica.

I cittadini hanno votato la maggioranza “Arienzo è tua” anche o soprattutto per la parvenza di disinteresse personale verso qualsiasi forma di guadagno derivante dalla politica.

Considerando che si tratta di un bilancio di previsione modificabile fino al bilancio consuntivo.

Quello che posso garantire è la mia opposizione su tale argomento, e farò di tutto per convincere la maggioranza che Arienzo non può sopportare il costo della politica, ma soprattutto, come maturato durante il mio mandato in maggioranza, continuato oggi in minoranza, gli Arienzani meritano rispetto per le promesse fatte.

Voglio ricordare che il sindaco durante il primo consiglio comunale (solo 10 mesi fa)  fece espressa rinuncia davanti a tutti i presenti pronunciando testuali parole:

 

“Un grazie per chi ancora decide di non percepire quello che la legge gli consente. Rinuncio all’indennità di sindaco ed anche al gettone di presenza”

 

  • Cosa è cambiato rispetto alla precedente amministrazione e soprattutto in soli 10 mesi dall’insediamento tanto da ricredersi e prevedere lo stipendio per il sindaco e gli assessori?

 

 

Purtroppo Il sindaco crede di poter scrivere e cancellare a proprio piacimento solo per il ruolo che ricopre, senza il minimo rispetto degli impegni presi con gli Arienzani, infatti nel ricordargli della sua dichiarazione nel primo consiglio sulla rinuncia allo stipendio, di cui in campagna elettorale ne aveva fatto un cavallo di battaglia, lui ha reputato giusto rispondere “si può sempre cambiare idea”, a cui io aggiungo “…a propria convenienza”.

 

0
Close