close
Santa Maria a Vico

Boom di furti al cimitero di Santa Maria a Vico presi di mira le croci e i cuori a batteria

cuore-votivo-cimitero-elettronico-a-pile-8-led-

 

 

I furti al cimitero non sono una novità, spesso le tombe sono prese di mira da ladri che portano via tutto ciò che gli capita sotto mano, maggiormente appetibili i portafiori in rame e ottone, ma non disdegnano lumini, fiori,piante  e coroncine. L’ultima mania è quella di rubare le crocette e i cuoricini a batteria, che tradizionalmente vengono apposte sulle tombe e sulle nicchie il primo e il due novembre, sembra essere una vera e propria moda stando alle decine di denunce fatte sui social con tanto di polemiche che ne sono susseguite. I “soliti ignoti” hanno colpito spesso ma nelle ultime ore il fenomeno è in deciso aumento. Il valore economico delle crocette e dei cuori a batterie è di circa 4 euro, (batterie comprese) ma permettono un risparmio notevole rispetto a quelli elettrici, per cui è ovvia la scelta, oltretutto restano di proprietà di chi li acquista. Quello che dovrebbe essere il luogo d’eccellenza di serenità, pace e riposo diventa sempre più spesso scenario di furti e prepotenze; se per noi comuni mortali il cimitero è un luogo di culto dove commemorare i nostri cari defunti per qualcuno rappresenta una vera e propria miniera economica tra vasi, fiori, piante, coroncine, crocette e altro. Appellarci al senso civico è inutile, ci appelliamo alle persone preposte affinché, attraverso strumenti di sorveglianza, magari non sofisticati ma semplici foto trappole, si possa mettere la parola fine a questa ingiuria verso i cari estinti.

Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close