close

Arienzo

ArienzoElezioniSenza categoria

Elezioni Arienzo 2016:Domenico e Peppe per la volata finale, Davide bocciato fa il gioco della carota.

cavallo carota
loading...

cavallo carota

Prosegue la campagna elettorale ed i giochi cominciano a delinearsi.Si sono succeduti diversi comizi e diversi eventi che han dato agli arienzani parecchi dati da analizzare.

Un punto importante della discussione politica è stata la diatriba “Arienzo è tua-Arienzo condivisa” che prima ha visto Davide Guida e Crisci Francesco “Palladino” respingere a vicenda le accuse sulle cause della caduta dell’amministrazione, per poi tacere entrambi come se nulla fosse successoquasi come se si fossero accordati.Nella questione è entrato , a gamba tesa, Domenico Cangiano con il manifesto “BASTA BUGIE” che a conti fatti è l’unico ad aver segnato un punto su questo tema.Questione sfiducia: silenzi e domande eluse, gli arienzani non conosceranno mai la verità!

Passiamo alla disamina delle forze in campo:

  • Peppe Guida sta portando avanti la sua battaglia personale in maniera lineare e la sua compagine risponde bene. Ha tenuto meno comizi degli altri, vuoi per la sorte; vuoi per opportunismo politico il suo progetto tiene banco. Dai palchi sono stati equilibrati ed han “dato a Cesare quel che è di Cesare”, infatti non sono passate inosservate le bocciature e le promozioni fatte da O’ Colonnello nel comuizio della frazione Costa.Peppe: papabile per la vittoria finale, qualche dubbio sulla solidità politica.

  • Domenico Cangiano continua a martellare con programmi e soluzioni, rispondendo e rimandando al mittente tutte le illazioni. Ottima la risposta della piazza, apprezzatissimi gli spunti.Ha posto dei temi alla piazza a cui gli avversari non hanno dato risposte, anzi son fuggiti dal confronto ed invece di risposte ha ricevuto offese. Cangiano:pietra miliare di questa tornata, sorpresa politica assoluta e principale avversario di Peppe Guida.

  • Davide Guida ha iniziato male e sta proseguendo peggio. Ha tenuto due comizi fotocopia (Capodiconca e Costa) senza aggiornare il registro.La sua politica banale e infantile è diventato uno spettacolo di cabaret. Ha basato tutto sulla provocazione nascondendo l’assenza di programmi dietro attacchi (come gli han fatto notare gli avversari dai palchi). Ha ridotto la sua campagna elettorale ad uno sfoggio di retorica.Ha fatto parlare ai suoi comizi tutti i suoi candidati, anche se questi non avevano nulla da aggiungere al discorso politico, pretendendo che gli altri parlino secondo una sua scaletta(è un diritto prendere la parola, ma non un obbligo e non è certo lui a dare diritto di tribuna agli altri). Ha eluso temi importanti come: sfiducia; servizio civile;scuola “N.Valletta” e mensa scolastica ed ha distratto l’opinione pubblica con questioni riguardanti morti e persone non candidate che ovviamente non hanno potuto ribattere.Davide Guida ha voluto dare alla sua compagine l’immagine del nuovo, del giusto e del “mentalmente aperto” ma ha vietato ai suoi di assistere agli altri comizi. Una scelta che sa tanto di ipocrisia, così facendo viene meno il confronto ed il dibattito politico, si riduce il tutto ad uno spettacolo fatto di “battimani comandati”. A sostegno di questa tesi c’è anche la strategia della sera del 2 giugno: prima farà un comizio ai Crisci per poi spostarsi ad Arienzo con una paninata (in concomitanza dei comizi delle altre due liste); la cosa sembra studiata di proposito, come il cavallo con la carota.La sua strategia sta tutta nel tenere la gente lontana dai comizi delle altre due liste in pieno stile Cetto La Qualunque.Davide:ha toppato,è venuto fuori come un tiranno egocentrico.Ha condotto una campagna elettorale senza contenuti, curando l’apparenza ma non la sostanza e con una disfatta all’orizzonte ha commesso errori su errori.Bocciato (cit.)

  • E per finire i giovani. Mentre il gruppo inquadrato e politicizzato va scemando, le altre formazioni hanno aperto un dibattito. Da una parte c’è chi dal palco inveisce anche contro i social network(non han capito che la politica ammette un contraddittorio) ed ha come collante l’organizzare serate(cit comizio piazza Valletta) dall’altra parte c’è chi apre dibattiti politici trasversali, ragazzi che lavorano per dei progetti, ragazze che non dormono per studiare determine, delibere e capire i meccanismi della macchina burocratica. Da una parte ci sono giovani che crescono politicamente dall’altra c’è chi piantona l’ingresso dei bar per scrutare i movimenti degli avversari. Purtroppo c’è chi ancora alimenta la banda del testosterone.Ci auguriamo che tutto questo, per il bene dei giovani, scemi dopo le elezioni .

Autore: Basilio il Macedone

read more
Arienzo

Il Dott. Giuseppe Medici fa luce riguardo la questione idrica sollevata da Davide Guida

medici geppin
loading...

medici geppin

 

COMUNICATO STAMPA DEL DOTT. GIUSEPPE MEDICI

In riferimento alla rete idrica comunale, desidero una volta per tutte fare chiarezza, e rispondere, documenti alla mano, a chi si ostina ad assegnarsi meriti che non ha.

Ed invero, la paternità di tale opera è da attribuirsi esclusivamente all’amministrazione Medici che, con delibera di Giunta Comunale num. 1 del 14.01.2009 approvava il progetto definitivo per il potenziamento e la sistemazione della rete idrica, il cui progetto preliminare dei lavori da eseguirsi venne approvato con precedente delibera di G.C. num. 03 del 05.01.2006

Inoltre, con delibera di Giunta Comunale num. 03 del 14.01.2014 veniva approvata la proposta di deliberazione del Responsabile dell’Ufficio Tecnico – Ing. Gianfranco Belcuore-, avente ad oggetto il “Pontenziamento e Sistemazione della rete idrica cittadina”, finanziata con i fondi POR Campania FERS 2007-2013.

Con determinazione num. 38 dell’08.04.2014, tra l’altro, il Responsabile Unico del Procedimento dell’Ufficio Tecnico del Comune di Arienzo dava atto di procedere con la gara d’appalto per l’importo finanziato di € 3.095.480,98 ed in data 13.05.2014 (prot. Num. 3614) veniva trasmessa tutta la documentazione alla Stazione Unica Appaltante per l’espletamento della predetta gara.

Pertanto, dalla succitata documentazione emerge, in maniera chiara ed incontrovertibile, che la Rete Idrica Comunale è stata realizzata dall’Amministrazione Medici.

Attribuirsi la paternità di opere realizzate dalla precedente Amministrazione ed addirittura propagandarle in campagna elettorale, senza il pudore di essere sconfessati, rappresentano il chiaro sintomo dell’immobilismo amministrativo che ci ha accompagnato in questi ultimi due anni e, pertanto, era doveroso da parte mia contribuire a creare un’alternativa seria, con candidati che hanno amore per il proprio paese e che si impegneranno a farlo ripartire rapidamente, con idee e progetti nuovi, affinché questi 18 mesi siano archiviati come una breve parentesi di assoluta irrilevanza nella vita politica arienzana.

Arienzo, 21 maggio 2016

Dott. Giuseppe MEDICI

read more
ArienzoCampaniaCasertaPoliticaSan Felice a CancelloSanta Maria a Vico

Elezioni Arienzo 2016: Piscitelli elefante in una cristalliera, bene Peppe

piscitelli
loading...

 

piscitelli

D-Day per la compagine crescenziana tanti spunti e tante novità, Ma come è nostro costume faremo una disamina delle varie liste prima di trattare dei protagonisti di questo “Venerdì 13”, che non a caso sembra dare forti segnali a tutti.

  1. Davide Guida è in pausa di riflessione, non ha dato nessun segnale in questi giorni. Probabilmente sta valutando bene il da fare in vista del comizio di domenica sera.Un po’ di vittimismo sui manifesti e tentativi di censurare le voci non allineate, tutte cose che in politica non contano. Ghiro, in attesa della primavera.
  2. Domenico Cangiano vuol scippare il titolo di stratega a Peppe,infatti l’operazione “V13″(ndr) ha visto al comizio della lista crescenziana una marea di suoi sostenitori. La cosa strana non è stata nemmeno questa massiccia presenza, ma la tranquillità di Domenico . Il buon cinquantenne è stato avvistato,nella tarda serata, allegro e fischiettante avviato verso il suo comitato elettorale. Incognita assoluta, incosciente o stratega?
  3. Giuseppe Guida ha tenuto banco nella serata che ha ben preparato ma non è stato lui il vero protagonista. La D’Addio è stata magistrale ed ha liquidato il discorso Davide Guida senza troppe difficoltà. I cosiddetti “sanfeliciani” sembrano affrancarsi dalla presenza ingombrante dell’ “Uomo Nero”, come lo definì Peppe, e sono bene inseriti nella compagine di “Arienzo Bene Comune”. L’ombra di Pasquale De Lucia sembra lontano da questa lista, quasi messo da parte dopo il siparietto di 20 giorni fa con Enzo D’Anna .A rimarcare la cosa è stato Alfonso Piscitelli che s’è autoproclamato padrone di casa. Il sindaco di San Felice ha perso così un altro pezzo del suo potere politico dopo la batosta arrivata da Di Costanzo.De Lucia perde provincia e territorio a vantaggio dell’On Piscitelli che gli ha scippato il trono.Piscitelli nonostante il ruolo che ricopre, ha tenuto un comizio di basso livello palesandosi a mo di badante di Peppe(cit: “lo porto già con me in regione ed ha le porte aperte“) e citando come tesi delle presunte telefonate origliate dell’ex sindaco Guida (cit: “ho sentito cosa ha detto perchè non ha spento il telefono“). Piscitelli, dovrebbe incarnare un valore aggiunto ma potrebbe rivelarsi una zavorra.Dovrebbe essere l’On di tutti e non parteggiare.Nota a se merita la componente giovanile, ora anche Peppe Guida ne ha una. Questa sembra quasi il frutto forzato di una mancanza, un parto cesario per mettersi in carreggiata rispetto agli altri concorrenti. A gennaio era dato per vincente, ma tutte queste operazione e i puzzle impossibili con componenti inconciliabili potrebbero abbattere il castello invece che fortificarlo.Dopo la mossa “Piscitelli” il popolo attende gli altri big, sopratutto Nino Crisci e Geppino Medici che han sposato la causa canganiana, gli ex sindaci non possono abbassare la testa vista questa intromissione stonata.

Peppe guida ha tentato di mantenere bassa la tensione, ma la campagna elettorale s’è infiammata per un entrata un tantino maldestra per gli equilibri politici che si sono creati. Vedremo gli sviluppi dopo i prossimi comizi di Davide e Domenico.

 

AUTORE: Basilio il Macedone

read more
ArienzoCampaniaCasertaElezioniOpinioniSenza categoria

Elezioni Arienzo 2016:Davide Blackout, adrenalina a 1000 per Peppe

peppe guida
loading...

peppe guida

 

La tanto infuocata campagna elettorale delle amministrative di Arienzo prosegue, e siamo ormai giunti alla vigilia del primo comizio del candidato Giuseppe Guida con “Arienzo nel cuore”. Guida arriva carico a questo appuntamento e l’attesa “strategica” sembra premiarlo, tutta Arienzo sta fremendo per scoprire cosa dirà e che sorprese ha in serbo per gli arienzani. Attivissimo in ogni angolo del comune sembra avere uno o due cloni. Infatti, Guida, è stato avvistato in ogni contrada ed anche se fino ad ora non ha fatto rumore sta lavorando sodo. Stratega, con la sua attesa ha caricato per l’occasione anche il più pigro dei bradipi di Arienzo.

Domenico Cangiano con la lista “Insieme” ha deciso di passare in silenzio il fine settimana non solcando il palco ma affidando il suo messaggio a video diffusi via web. Al contatto unidirezionale dei comizi ha supplito seguendo la strategia di Peppe Guida e come questi sta incontrando le famiglie una ad una nelle strade e nei vicoli del comune.Cauto,sta mettendo in pratica ciò che ha annunciato alla sua presentazione.

Davide Guida con “Arienzo è tua” brancola nel buio, una settiamana veramente nera per il giovane Yuppie . Attacchi a destra e a manca lo hanno visto al centro della scena, come è giusto che sia vista la storia recente di questo comune.Prima un ex membro dello staff del sindaco gli ha spiattellato i dati di un fallimento amministrativo: a fronte di un taglio propagandistico son venuti meno dei servizi essenziali come l’assistenza ai soggetti deboli, reddito minimo per le famiglie bisognose e la perdita del servizio civile. Se un sindaco si assume la responsabilità Politica di eliminare lo staff, dovrebbe essere lo stesso a svolgere quei compiti, cosa che Davide ha ignorato. Dopo è stata la volta di Italo Di Pietro(già sostenitore di Davide nella precedente occasione) che ha contestato la gestione degli eventi della sua amministrazione. Non sono passate inosservate nemmeno le gaff sulle piazze mai esistite sintomo che “Arienzo non è più sua”.Ha impostato male la campagna elettorale perchè non si è reso conto che venire da un opposizione chiassosa è diverso dal ripartire dopo un fallimento.Davide non è più il nuovo che avanza, ma il vecchio che arranca.
Sul versante giovani ci sono interessanti novità. Italo Di Pietro è stato intercettato, in piazza Lettieri, dai ragazzi di Cangiano con i quali ha avuto un confronto.Tra una birra e una battuta s’è sviluppata una vera e propria gara con la collega Vincenza Guida nel loro campo, l’animazione. I giovani del gruppo “Insieme” sono di molto cresciuti, e in pochi giorni son più che triplicati, al punto che la sede del comitato vive della loro presenza. Hanno dimostrato di incarnarne al meglio l’essenza del progetto “Insieme” e hanno elaborato una cosa tutta loro. Han reso noto che si organizzeranno autonomamente così come la cosa è nata; che eviteranno di trasformarsi nell’ennesima “banda al testosterone” ossia un gruppo di bulletti organizzatisi per contingenze elettorali; che gestiranno il dibattito in maniera collegiale, leggera o seria in base ai temi che si presenteranno; che opereranno in maniera egalitaria rispettando tutte le opinioni. I fiori più belli, che già vivono e rendono attiva la piazza Arienzana, stanno sbocciando.

read more
ArienzoCampaniaCasertaEconomiaElezioni

Elezioni Arienzo: Diglio battagliero lancia una proposta per Arienzo

diglio
loading...

diglio

VINCIAMO INSIEME. Il mio impegno per Arienzo sarà ancora maggiore. Noi della lista INSIEME lavoreremo per intercettare finanziamenti regionali ministeriali ed europei. La Politica agricola comunitaria 2014-2020 affronta con rilievo il tema del ricambio generazionale in agricoltura. Lavoreremo per avere l’olio DOP ad Arienzo, e incentivare ai giovani agricoltori ad investire nell’agricoltura. Ci sono fondi europei che offrono un sostegno finanziario ai giovani agricoltori, conduttori di micro e piccole imprese. L’ultima importante novità che ci sono fondi per creare cooperative nei Psr 2014-2020. Valorizzare i prodotti d’élite come il nostro olio, e un modo per creare anche occupazione lavorativa per incentivare la vendite dei prodotti e promuovere il territorio. Lavorare INSIEME sarà la nostra missione. #DomenicoCangianoSindaco

read more
ArienzoCronaca

Ad Arienzo due hot spot Internet free, in Piazza Lettieri e in Piazza Valletta, per navigare gratis e senza limiti

guida-davide
loading...

guida-davideARIENZO – Anche Arienzo ha finalmente le sue aree Internet free grazie a degli hot spot donati al Comune da un imprenditore arienzano. Gianmaria Iaculo, proprietario dei marchi nventa, nventa.wires e free the net, è un giovane imprenditore arienzano, impegnato da anni nei campi dell’informatica e delle forniture wireless che, ha deciso di donare al Comune di Arienzo due hot spot internet free. Uno è posizionato in Piazza Lettieri ed uno in Piazza Valletta. Qui, gli avventori delle piazze e dei locali pubblici presenti in zona potranno navigare in internet in modo gratuito, veloce, senza limiti e senza nessuna registrazione. Basta collegare il proprio smartphone al segnale WIFI “free the net” ed il gioco è fatto. E non è tutto, oltre a questa donazione, Gianmaria Iaculo, ha messo a disposizione della Delegata all’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Arienzo, Letizia Morgillo, un congruo numero di abbonamenti da destinare a famiglie in difficoltà e con figli minori, in modo da dare la possibilità anche ai meno fortunati di restare al passo con i tempi e poter sfruttare la rete per lo studio e la didattica, migliorando di fatto la propria formazione scolastica.

Non è avido di ringraziamenti il Sindaco, Davide Guida che plaude al gesto di generosità: In campagna elettorale avevo detto che avrei creato aree internet free ad Arienzo. Oggi, quel punto del programma si concretizza grazie allo slancio di generosità di un giovane imprenditore arienzano che ha accolto la mia proposta. Un significativo passo avanti di modernizzazione che vorrei espandere anche in altre zone del paese, penso alle frazioni, penso a capodiconca e penso che la professionalità raggiunta del nostro concittadino, di cui dobbiamo essere tutti orgogliosi, contribuirà a rendere Arienzo più sicura e più moderna.

read more
ArienzoCinema

Giacomo Furia nella sua Casa di Arienzo. L’attore esordì nel 1945 in “Napoli Milionaria” nel ruolo di “Peppe o cricc”

no thumb
loading...

Giacomo-Furia-1ARIENZO – Il sindaco l’Amministrazione comunale e l’intera Comunità di Arienzo commossi per la grande perdita del nostro concittadino Giacomo Furia. La salma tumulata nel cimitero di Arienzo. È ritornato a casa Giacomo Furia, il grande attore. Giacomo Furia il grande attore nato ad Arienzo nel 1925 (+Roma 2015), ieri alle 14,30 è tornato l’ultima volta nella città suessolana. Nell’immaginario collettivo tutti ricordano il meraviglioso film, diretto da Mario Mattioli, “La banda degli onesti” ove recitò accanto a mostri sacri come Totò e Peppino alla pari, ma è forse nel film di De Sica “L’oro di Napoli” che diede una interpretazione superba del pizzaiolo Rosario, recitando accanto a una bellissima e bravissima Sophia Loren. Scoperto proprio dai De Filippo che lo fecero esordire in teatro nel 1945, in “Napoli Milionaria” nel ruolo non proprio semplice di “Peppe o cricc”. Il primo film fu proprio accanto al grande Eduardo in “Assunta Spina” nel ruolo di Tifariello del 1946 con regia di Mattioli, con una superba Anna Magnani. Recitò in 157 film, ben 17 con Totò, e non fu un caso, solo un grande attore poteva reggere l’ingegno di totò, che spesso, anzi sempre, inventava battute e gag sul momento. Fu diretto da grandi registi, già nominati Mattioli e De sica, ma lo volle anche Rossellini e Fellini ben tre volte, in Boccaccio ’70. Luci del Varietà e I Clowns, Corbucci, Mastrocinque anche Alberto Sordi in un paio di film da lui diretti. Furia viene spesso definito come “spalla”. La “spalla” dell’attore in teatro e nel cinema è colui che prepara la battuta, o meglio prepara il pubblico alla battuta, deve avere delle eccellenti doti recitative e di ritmo, se la spalla funziona, anche l’attore, spesso il comico, funziona. Giacomo Furia fu di certo una grande spalla, ma fu di certo anche un grande attore protagonista, quando gliene fu data l’occasione.

read more
ArienzoPolitica

Candidato per candidato i voti ad Arienzo per le Regionali Campania 2015

elezioni urna
loading...

elezioni urnaARIENZO – Elenco candidati lista circoscrizionale CALDORO PRESIDENTE CALDORO PRESIDENTE CANDIDATO LUOGO E DATA DI NASCITA PREFERENZE COLELLA ITALIA CHIARA SAN FELICE A CANCELLO, 06 Gennaio 1989 302 GRIMALDI MASSIMO CARINOLA, 12 Novembre 1973 155 RIELLO PIETRO CASAGIOVE, 29 Marzo 1962 80 MADONNA MARIA ROSARIA CASAL DI PRINCIPE, 28 Maggio 1964 16 CARUSONE ANTONIO CAPUA, 31 Marzo 1963 6 LISI CARMINE ROMA, 06 Luglio 1951 1 LITTERA MARIA ROSARIA PIETRAVAIRANO, 04 Luglio 1969 – MARINO NICOLA AVERSA, 13 Ottobre 1963

DE LUCA VINCENZO 1.280 52,28

CAMPANIA IN RETE 702 28,77
PARTITO DEMOCRATICO 269 11,02
CAMPANIA LIBERA 106 4,34
CENTRO DEMOCRATICO-SCELTA CIVICA 85 3,48
DAVVERO-VERDI 67 2,74
PARTITO SOCIALISTA ITALIANO 9 0,36
ITALIA DEI VALORI 9 0,36
UNIONE DI CENTRO 8 0,32
Totale 1.255 51,43

CALDORO STEFANO 890 36,35
CALDORO PRESIDENTE 560 22,95
FORZA ITALIA 330 13,52
FRATELLI D’ITALIA – ALLEANZA NAZIONALE 125 5,12
NCD – CAMPANIA POPOLARE 67 2,74
NOI SUD 7 0,28
MAI PIU’ LA TERRA DEI FUOCHI 4 0,16
VITTIME DELLA GIUSTIZIA E DEL FISCO – –
POPOLARI PER L’ITALIA – –
Totale 1.093 44,79

CIARAMBINO VALERIA 254 10,37
MOVIMENTO 5 STELLE BEPPEGRILLO.IT 85 3,48

VOZZA SALVATORE 13 0,53
SINISTRA AL LAVORO 4 0,16

ESPOSITO MARCO 11 0,44
MO! LISTA CIVICA CAMPANIA 3 0,12
Totale voti candidati presidente 2.448
Totale voti liste 2.440
Schede bianche 49 1,87 %
Schede nulle 114 4,36 %
Schede contestate e non assegnate – –
I dati si riferiscono alle comunicazioni pervenute dai comuni, tramite le prefetture, e non rivestono, pertanto, carattere di ufficialità. La proclamazione ufficiale degli eletti è prerogativa degli uffici elettorali territorialmente competenti, retti da magistrati. La ripartizione dei seggi e l’individuazione degli eletti non tengono conto di eventuali “opzioni”, incompatibilità e surroghe.

read more
ArienzoPolitica

Regionali Campania, Alfonso Piscitelli: ho scelto De Luca perché è un uomo che sa decidere e si assume le responsabilità

alfonso-piscitelli
loading...

alfonso-piscitelliARIENZO – “Non siamo diventati comunisti improvvisamente, avevamo dei dissensi con il nostro partito da più di tre anni, perché non vogliamo essere subalterni a Napoli e non vogliamo che siano gli altri a scegliere i nostri rappresentanti. Non possiamo votare un governatore assente, che non ha fatto nulla per la nostra provincia, che si è sempre negato al telefono. Ho scelto De Luca perché è un uomo che sa decidere e si assume le responsabilità delle sue scelte, mirate sempre e solo al bene comune”. Lo ha detto Alfonso Piscitelli candidato al rinnovo del Consiglio regionale della Campania nella lista Campania In Rete, durante l’incontro avuto con i suoi sostenitori in un locale di Arienzo, in risposta ai tentativi di strumentalizzazioni degli avversari politici. Una sala incontenibile per la massiccia presenza di amici e sostenitori arrivati anche da fuori provincia per tributare sostegno e vicinanza. “Alfonso Piscitelli lo conoscete tutti per le sue qualità umane, professionali e amministrative è l’unico che può rappresentare un territorio che non ha mai avuto rappresentanti e lo dice la sua storia di sindaco di Santa Maria a Vico. Dei nostri voti hanno sempre beneficiato persone che di noi si sono dimenticate il giorno dopo essere stati eletti”. Così Giuseppe Guida consigliere del comune di Arienzo ‘presentando’ Alfonso Piscitelli alla fiumana umana intervenuta all’incontro. “Santa Maria A Vico è il fiore all’occhiello del nostro comprensorio grazie all’amministrazione Piscitelli che ha portato a termine 40 opere pubbliche, lasciando un avanzo di tre milioni e mezzo di euro”. Ha così rinsaldato Antonio D’Angelo, dsga Convitto Maddaloni .“ Ho fatto una scommessa candidandomi a sindaco, perché non ne potevo più di vedere la mia città scivolare nel degrado, mi candido alla Regione per lo stesso motivo: insieme ce la possiamo fare, io sono tutti voi”.

read more
ArienzoPolitica

Regionali Campania. I residenti a Arienzo, provenienti da altri comuni, possono ritirare la tessera elettorale restituendo quella del Comune di precedente residenza

elezioni urna
loading...

elezioni urnaCERVINO – Elezioni Regionali del 31 maggio 2015. Rilascio duplicato Tessera Elettorale. In vista delle prossime Elezioni Regionali, l’Amministrazione comunale di Arienzo invita gli elettori a controllare la tessera elettorale in proprio possesso. Coloro che devono rinnovare la tessera elettorale (perché smarrita, rubata, deteriorata o che ha esaurito gli spazi destinati all’apposizione del timbro da parte dell’ufficio elettorale di sezione di avvenuta votazione) devono rivolgersi all’Ufficio Elettorale del Comune di Arienzo situato in Piazza Sant’Agostino n. 4. Al fine di evitare code e affollamenti, si pregano i cittadini di recarsi quanto prima all’Ufficio Elettorale per ottenere il rilascio del duplicato o di una nuova tessera e non attendere i giorni immediatamente precedente le elezioni.

Al riguardo si evidenzia che l’art. 4 del Dpr 299/2000 stabilisce che: 1. in caso di deterioramento, smarrimento o furto, come anche nell’ipotesi la tessera non risulti più utilizzabile, la domanda del duplicato debba essere presentata dall’interessato non prevedendo che l’adempimento possa conseguire a domanda di terzi (comma 5); 2. in caso di smarrimento della tessera elettorale, il Comune rilascia il duplicato della tessera al TITOLARE, previa sua domanda, corredata dalla denuncia presentata ai competenti uffici di pubblica sicurezza (6 comma). I cittadini residenti a Arienzo, provenienti da altri comuni, possono ritirare la tessera elettorale presso l’ufficio elettorale, previa restituzione della tessera elettorale rilasciata dal Comune di precedente residenza.

read more
1 2 3 11
Page 1 of 11
0
Close