close

Arte

Arte

Calvi Risorta domenica apertura del Museo Virtuale di Cales

dav

 

 

CALVI RISORTA – Se c’è ancora il dubbio su cosa sia un Museo Virtuale, diciamo solo che il Mu.Vi.Ca. – Museo Virtuale di Cales – è un viaggio con ricostruzioni 3D, filmati e mappe interattive, alla scoperta della Cales che fu e di un sito archeologico che ad oggi resta ancora inesplorato per i non addetti al settore.

Per saperne di più, potete farci visita nelle aperture domenicali, come quella di domani, domenica 24 Febbraio, alle ore 17.00, presso il Museo in  Via O. Mancini, Calvi Risorta (CE).

 

 

read more
Arte

Patrik Moia alla Reggia di Caserta con la mostra “Transemedia”

Moya alla Reggia

 

 

read more
Arte

Il Duel Village nuova sede dell’Università del Cinema Ospiterà corsi di regia e recitazione cinematografica

Università del Cinema2

Il Duel Village di Caserta diventa sede dell’Università del Cinema. Il noto centro formativo per le arti dello spettacolo, nato ad Acerra nel 2016, ha scelto infatti la storica multisala di via Borsellino come nuova location per i suoi corsi di regia e recitazione cinematografica. L’inaugurazione è prevista per mercoledì 6 febbraio alle ore 16,30. Per l’occasione si svolgeranno provini e casting alla ricerca di attori di età compresa tra i 14 e i 18 anni per il film di un importante regista italiano. I corsi di regia e recitazione cinematografica verranno attivati invece tra qualche settimana e saranno destinati a tutte le fasce d’età. Tra i docenti l’actor coach Giuseppe Mastrocinque e il regista e produttore Giuseppe Alessio Nuzzo, fondatori insieme al produttore Silvestro Marino dell’Università del Cinema, con sedi già operative a Roma, Napoli e ad Acerra e una in via di attivazione a Milano. Obiettivo della scuola sarà quello di insegnare a grandi e piccoli l’arte della recitazione e della regia, formarli per far sì che siano pronti a lavorare non soltanto nel mondo del cinema e della tv ma anche in tutti quei settori legati ai più moderni linguaggi multimediali. La pratica su un vero set cinematografico e la partecipazione ad eventi e festival consentirà poi agli studenti di maturare l’esperienza necessaria per affrontare con piena consapevolezza il mondo dello spettacolo.

LA STRUTTURA
Dotato di una sala teatro da 500 posti e sei sale cinematografiche, il Duel Village è da sempre un punto di riferimento a Caserta per gli appassionati di cinema, teatro, musica, arte, moda e cultura in genere. Location ideale per set cinematografici, anteprime e concerti, lo storico multisala ha ospitato fin dalla sua apertura, nel 2000, artisti e opere di rilievo internazionale. Tanti gli spazi e i servizi annessi: area giochi per bambini, punto di ristoro, video schermi al plasma in tutte le aree della hall, musica diffusa e ampio parcheggio. Garantiti l’accesso e i servizi per disabili.

 

read more
Arte

Al Duel Village una serata dedicata a José ‘Pepe’ Mujica

la copertina del libro

 

Al Duel Village di Caserta sabato 2 febbraio a partire dalle ore 19.30 una serata dedicata alla figura di José ‘Pepe’ Mujica, ex Presidente dell’Uruguay e personaggio di rilievo internazionale per l’originalità e le particolarità del suo stile politico. Famoso per aver donato gran parte del suo stipendio ai più poveri, si rifiutò di vivere nella sede presidenziale preferendo un alloggio ben più modesto, una casetta in campagna alla periferia di Montevideo. Durante il suo mandato ha dato vita ad una politica rivoluzionaria per il suo Paese. Ne parleranno il magistrato Raffaele Piccirillo, il regista Edoardo De Angelis eMassimo Sgroi, autore – insieme a Cristina Guarnieri – del libro a lui dedicato dal titolo ‘La felicità al potere’ che ha venduto centinaia di migliaia di copie. In apertura i saluti del sindaco di Caserta,Carlo Marino. Alle ore 20,30 poi la proiezione del film di Álvaro Brechner ‘Una notte di 12 anni’ che racconta il lungo periodo di detenzione al quale furono costretti, dal 1973 al 1985, José Mujica, Mauricio Rosencof, scrittore e poeta di fama, e Eleuterio Fernàndez Huidobro, ex Ministro della Difesa. Un capolavoro di umanità e speranza. Così la critica ha definito il film in occasione della sua presentazione all’ultima Mostra del Cinema di Venezia.

 

IL LIBRO

L’entusiasmante ritratto curato da Cristina Guarnieri e Massimo Sgroi presenta la vita, il carattere, il pensiero di un personaggio pubblico fuori dagli schemi. Mujica non gode dei soliti privilegi e degli status symbol riservati ai politici di rango, ma vive in una modesta casa di campagna, con la moglie Lucia Topolansky, devolvendo il novanta per cento dell’appannaggio presidenziale ai poveri: una vita semplice, sobria, modesta, come una persona comune, senza le comodità e la sfarzosa pompa del potere.

Il libro ospita un’intervista esclusiva rilasciata a Montevideo a Cristina Guarnieri, una biografia autorizzata di Mujica scritta da Massimo Sgroi, nonché i discorsi più importanti e famosi del Presidente, fra cui spicca quello sulla felicità che dà il titolo al libro.

 

 

LA TRAMA DEL FILM

Settembre 1973. L’Uruguay è sotto il controllo di una dittatura militare. Il movimento di guerriglia dei Tupamaros è stato schiacciato e smantellato da un anno. I suoi membri sono stati imprigionati e torturati. In una notte di autunno, nove prigionieri Tupamaro vengono portati via dalle loro celle nell’ambito di un’operazione militare segreta che durerà 12 anni. Da quel momento in poi, verranno spostati, a rotazione, in diverse caserme sparse nel Paese e assoggettati a un macabro esperimento; una nuova forma di tortura mirata ad abbattere le loro capacità di resistenza psicologica.

 

 

 

 

 

read more
ArteSanta Maria a Vico

Nella fiction “La compagnia del cigno” una violinista di Santa Maria a Vico

received_135268330734297

 

La fiction RAI che andrà in onda domani sera 7 gennaio, in prima serata, annovera tra i giovani componenti dell’orchestra la giovane violinista Gabriella Maria Marchese originaria di Santa Maria a Vico, figlia del dott. Marchese, di cui ricordiamo gli splendidi pastori che fino a pochi anni fa adornavano il presepe della chiesa San Nicola Magno di Santa Maria a Vico.
La fiction riproporrà armonie e drammi che si nascondono dietro la concertazione degli orchestrali ma che è comune a tutte le rappresentazioni artistiche in generale. Una musica fatta di studio, sacrifici, di prove estenuanti, di rinunce, di ostacoli ma soprattutto di amore per l’arte e passione che trasmette emozioni, crea armonia, sinergia, sicurezza, condivisione, bellezza, quella bellezza di cui parlava Platone verso cui dovremmo orientare i nostri giovani. Gabriella Maria Marchese è tra questi giovani orchestrali della youth orchestra del teatro dell’Opera di Roma che interpretano l’orchestra del conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano insieme ai protagonisti della fiction. Un invito ai giovani a seguire questa serie TV per scoprire la bellezza nascosta nella musica classica, a coltivare con impegno i propri talenti artistici ad appassionarsi allo studio di uno strumento come Gabriella Maria a cui auguriamo una carriera appagante e favolosa.
G. Russo

read more