close

Medicina

Medicina

Rotary Club Luigi Vanvitelli: illuminato il Monumento ai Caduti di Caserta per la Giornata Mondiale della Polio che ricorre il 24 ottobre. La ricorrenza per sensibilizzare la Comunità sul grave problema della Poliomielite.

IMG-20181024-WA0024

 

 

 

Mercoledì 24 ottobre, in occasione della Giornata Mondiale per la lotta alla Poliomielite, il Rotary Club Caserta Luigi Vanvitelli, di cui è presidente Angelo Parente, per sensibilizzare l’intera comunità sul problema della Polio ha illuminato il Monumento ai Caduti di Caserta con il logo del Club e con lo slogan “End Polio Now”. Il Rotary International ha, infatti, promosso l’ambizioso Programma Polio Plus a sostegno della più grande iniziativa sanitaria che mira alla eradicazione globale della paralisi infantile causata dalla Poliomielite ed ogni anno il 24 ottobre celebra questa giornata di sensibilizzazione ed insieme di raccolta fondi. La polio è una malattia molto contagiosa che può causare paralisi e talvolta la morte, e purtroppo colpisce ancora, soprattutto i bambini di età inferiore ai cinque anni. Non esiste una cura definitiva, ma con soli 60 centesimi di dollaro di vaccino orale, un bambino può essere protetto dalla malattia per tutta la vita. Il Rotary, dal 1979, cioè da quando si è assunto l’impegno di combattere la malattia, ha contribuito con oltre 1,2 miliardi di dollari per l’eradicazione della polio. A questo ammontare, come annunciato dal sodalizio internazionale a inizio settimana, saranno aggiunti altri 44,7 milioni di dollari americani.
«Abbiamo voluto celebrare anche qui a Caserta questa giornata – ha spiegato il presidente Angelo Parente – per informare tutta la Comunità sul problema polio, rimasta purtroppo endemica solo in Nigeria, Afghanistan e Pakistan. Abbiamo appreso che quest’anno il poliovirus selvaggio ha causato un minor numero di nuovi casi di polio rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma dopo quanto avvenuto di recente in Nigeria, che è stata riclassificata tra i Paesi endemici a settembre 2016, è fondamentale non abbassare la guardia. È un impegno assunto dal Rotary International e quindi da tutti noi rotariani e non possiamo tirarci indietro fino a quando l’ultimo bambino a rischio non sia stato raggiunto e immunizzato con la vaccinazione». Grande dunque è l’attenzione del Rotary Club Caserta Luigi Vanvitelli, su sollecitazione del Governatore del Distretto 2100 Salvatore Iovieno, verso il progetto mondiale che vede l’Italia al 40esimo posto nella graduatoria mondiale per eventi #EndPolio e #WorldPolioDay. Dopo 30 anni, la Global Polio Eradication Initiative sta per fare storia con il raggiungimento dell’obiettivo di eliminare per sempre la polio, la seconda malattia umana ad essere annientata.
Presenti al Monumento al momento dell’accensione del logo, tra gli altri, il presidente Parente, i soci Carlo Iacone, Francesco Mercurio, Pietro Pettrone, Tommaso Santoro e Alfredo Formichella e, per il Rotaract Vanvitelli, il presidente Lorenza Parente e Ubaldo Puocci.

read more
Medicina

BENESSERE MUSCOLO-SCHELETRICO, VENERDÌ 19 OTTOBRE GIORNATA DIMOSTRATIVA GRATUITA A VILLA FIORITA DI CAPUA

BANNER GIORNATA DIMOSTRATIVA PER BENESSERE MUSCOLO-SCHELETRICO CLINICA VILLA FIORITA CAPUA

 

Venerdì sarà possibile provare la ionorisonanza ciclotronica

a cura del dott. Mauro Di Costanzo, responsabile del reparto Ortopedia e Traumatologia della clinica.

Problemi di natura muscolo-scheletrica come artrosi, fratture, osteoporosi e ritardi di consolidamento saranno al centro della giornata dimostrativa gratuita sul benessere muscolo-scheletrico in programma venerdì 19 ottobre presso la Casa di Cura “Villa Fiorita” di Capua.
“L’evento darà la possibilità di conoscere i numerosi campi di applicazione della ionorisonanza ciclotronica e di provare la stessa apparecchiatura elettromedicale per trattare patologie di natura muscolo-scheletrica come artrosi, fratture, osteoporosi e ritardi di consolidamento, attraverso l’uso di campi elettromagnetici a bassissima frequenza ed intensità”, afferma Raffaella Sibillo, presidente del CdA di Villa Fiorita di Capua, nel presentare l’evento coordinato da Mauro Di Costanzo, responsabile del reparto Ortopedia e Traumatologia della clinica capuana, con l’ausilio dell’esperto Valerio Dallago.
“La ionorisonanza Ciclotronica Seqex è un trattamento adatto ad accelerare i processi di guarigione, favorire il metabolismo cellulare e riequilibrare il bilancio ossidativo. È una terapia naturale ed innovativa che aiuta a ripristinare l’equilibrio fisico andando a contrastare infiammazioni, dolori osteo – articolari e tensioni”, spiega l’ortopedico Di Costanzo.
La ionorisonanza ciclotronica, difatti, può essere favorevolmente impiegata come applicazione non invasiva e di supporto ai trattamenti classici in vari casi come ad esempio il sintomo del dolore, da quello osteoarticolare ai dolori neurologici e quelli muscolari, la rigenerazione, applicabile nei casi di frattura o ferita sia di origine traumatica che chirurgica, la sindrome ansioso/depressiva, il miglioramento del sonno, il metabolismo e la digestione.
Per contatti e prenotazioni, basta chiamare il numero 340.3524791.

read more
Medicina

Presidente Ordine Nazionale Biologi, Vincenzo D’Anna: “Sono in corso studi sperimentali sulla responsabilità dell’inquinamento nella mortalità per cancro”.

FB_IMG_1536772962375

 

 

 

“Novità su Cancro. Oggi ho incontrato Biologi che portano avanti studi sperimentali che potrebbero cambiare radicalmente il concetto di Cancro come malattia su base genica. Pare che a subire interferenze e mutazioni sia il DNA mitocondriale ( mitocondri = piccoli organelli intra cellulari deputati alla respirazione della cellula ed alla produzione di energia per trasformazione dello zucchero Glucosio). Se questo risulterà vero il Cancro passa dall’essere una malattia genetica a malattia metabolica. Quel che ingeriamo ed introduciamo nel nostro organismo diventa elemento decisivo per l’instaurarsi della malattia. L’epigenetica (influsso e ingerenza dei fattori ambientali sul DNA ) diventa essenziale e l’ambiente inquinato, il cibo inquinato sono da considerarsi principali responsabili”. Così il Presidente Nazionale Ordine Biologi, Vincenzo D’Anna, sul nesso tra l’ incidenza delle malattie oncologiche e l’inquinamento ambientale e alimenti inquinati.

read more
Medicina

Epidemia polmonite, Ordine Biologi predispone “task force” per aiutare gli enti interessati ad individuare le cause scatenanti l’infezione

FB_IMG_1533740604792

 

 

ROMA. “Non è stato, purtroppo, ancora identificato l’agente patogeno che ha dato vita all’infezione endemica che ha provocato più di un centinaio di casi di polmonite e alcuni decessi nel Bresciano. Fermo restando il doveroso rispetto che si deve alle istituzioni sanitarie preposte ad intervenire nella specifica circostanza, l’Ordine Nazionale dei Biologi ha ritenuto di costituire una “task-force” da mettere a disposizione di tutti gli enti locali, dei consorzi idrici e di chiunque altro ritenesse necessario avvalersi della gratuita consulenza dei propri esperti”. Lo dichiara, in una nota, il sen. Vincenzo D’Anna, presidente dell’Ordine dei Biologi, che poi così prosegue: “della ‘task force’ faranno parte il prof Antonio Toniolo, microbiologo, professore di Microbiologia Medica dell’Università dell’Insubria a Varese; il professor Marco Guida, igienista, docente di Igiene Generale e Applicata all’Università Federico II di Napoli e la dott. Antonietta Gatti, ricercatrice, esperta in materia di inquinamento da polveri sottili”.

read more
Medicina

MARIO SANTORO, ANGIOLOGO CASERTANO, PRESENTA NEGLI STATI UNITI UNA TECNICA INNOVATIVA A TRATTARE LE ULCERE VASCOLARI NON RESPONSIVE ALLE COMUNI TERAPIE

santoro

 

 

 

MARIO SANTORO, ANGIOLOGO CASERTANO, PRESENTA NEGLI STATI UNITI UNA TECNICA INNOVATIVA A TRATTARE LE ULCERE VASCOLARI NON RESPONSIVE ALLE COMUNI TERAPIE

 

Il giovane medico casertano, Mario Santoro di Baia e Latina, è stato l’unico relatore italiano al prestigioso congresso della Society for Vascular Medicine – Società Americana di Angiologia e Medicina Vascolare -, noto meeting tenutosi a Chicago ove a confrontarsi, nei giorni scorsi, sono stati i migliori angiologi a livello internazionale.

Oggetto della relazione del dottor Santoro è stata una tecnica all’avanguardia volta a trattare le ulcere vascolari non responsive alle comuni terapie; tecnica questa innovativa e fortemente apprezzata dai colleghi americani, per i quali, ad oggi, è ancora poco conosciuta.

Non è la prima volta che Mario Santoro oltrepassa l’oceano per lavoro; nel 2017, infatti, ha perfezionato la propria preparazione presso il prestigioso Vascular Center del Massachusetts General Hospital della Harvard University (Boston – USA), maturando brillanti capacità in campo angiologico e vascolare.

read more
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close