Provincia – La Tribuna Online
l> Provincia – La Tribuna Online

Provincia

Provincia

Alife, convocazione consiglio comunale su interrogazioni minoranze

consiglio comunale alife

 

 

Il sindaco Maria Luisa Di Tommaso, nelle funzioni anche di Presidente del Consiglio Comunale, ha convocato per le ore 16 di lunedì prossimo 8 aprile, una seduta monotematica del civico consesso con, all’ordine del giorno, la sola discussione delle diverse interrogazioni consiliari presentate, nell’ultimo periodo, dai consiglieri dei diversi gruppi di opposizione.
“Lo avevo già preannunciato, in apertura dell’ultima seduta svoltasi lo scorso venerdì, che avremmo discusso delle interrogazioni presentate dalle minoranze in un consiglio comunale ad hoc, e puntualmente ho convocato i consiglieri per lunedì prossimo.
Nonostante a molte delle interrogazioni abbia già risposto per iscritto e da settimane, pur con le tante incombenze relative all’azione amministrativa quotidiana, ho ritenuto dover aderire alla richiesta delle opposizioni di dare anche una risposta orale in consiglio dove avremo modo di confrontarci e di fornire tutte le informazioni ed i chiarimenti necessari sulle diverse questioni sollevate dalle minoranze.
Ovviamente, è inutile dire che, per il futuro, mi aspetto anche proposte e contributi fattivi da parte dei gruppi di opposizione che, finora, hanno scelto di fare solo polemiche con attacchi strumentali e pretestuosi, mentre noi abbiamo lavorato sodo per risolvere i problemi e dare risposte ai cittadini”, spiega il sindaco Di Tommaso.

 

read more
Provincia

Segnaletica turistica e bonifiche per la valorizzazione del territorio: proficua sinergia tra la Fondazione Real Sito di Carditello  e il Comune di Santa Maria Capua Vetere

segnaletica

 

La valorizzazione del territorio e della proposta turistica anche attraverso la sinergia tra Enti: è su queste basi che, a seguito di proficui e significativi confronti tra il Comune di Santa Maria Capua Vetere e la Fondazione Real Sito di Carditello, situata a San Tammaro, sono state poste in essere diverse azioni finalizzate a realizzare un agevole collegamento lungo i tratti stradali che vantano la presenza di patrimoni storico-archeologico di indiscutibile valore.

Sono stati così realizzati, a distanza di tanti anni, interventi di manutenzione e messa in sicurezza di via San Giovanni, la strada che oltre rendere più agevole il transito da Santa Maria Capua Vetere a Carditello è anche quella che risulta quale “percorso consigliato” sui navigatori satellitari e quindi maggiormente alla portata anche dei turisti dal Real Sito all’antica Capua. E’ stato inoltre posto in essere un primo intervento di segnaletica stradale, sia in via dei Romani che nei pressi del casello autostradale di Santa Maria Capua Vetere, con le opportune indicazioni per il Real Sito di Carditello.

“Abbiamo sempre creduto nella sinergia e nella collaborazione tra Enti ed Istituzioni – ha dichiarato il sindaco Antonio Mirra – in particolare quando tra gli obiettivi rientrano il rilancio e la valorizzazione della proposta turistica e culturale dei nostri territori. Sono state poste in essere delle prime azioni che consentono, in maniera pratica, di creare una prima rete di collegamento tra le stupende bellezze della nostra Città e il bellissimo Real Sito di Carditello, sulla base di proposte costruttive che abbiamo con piacere condiviso con la Fondazione”.

“I lavori di manutenzione lungo via San Giovanni, strada che conduce da Santa Maria Capua Vetere al Real Sito di Carditello, sono il frutto delle numerose interlocuzioni tra la Fondazione e il Comune. Inoltre – ha precisato Luigi Nicolais, Presidente della Fondazione Real Sito di Carditello – grazie all’autorizzazione fornita dal Sindaco Antonio Mirra, la Fondazione sta incrementando la segnaletica stradale lungo lo stesso itinerario. Il nostro obiettivo prioritario è, infatti, promuovere il complesso monumentale affinché sia finalmente inserito negli itinerari turistici e culturali della provincia di Caserta. In tal modo ci auguriamo di poter contribuire al rilancio delle aree circostanti, rendendo i Comuni interessati parte attiva nel percorso di rinascita del territorio”.

“Sono un convinto promotore delle pratiche di collaborazione tra enti – ha spiegato Roberto Formato, Direttore della Fondazione Real Sito di Carditello – Mi riferisco alla manutenzione effettuata dal Comune di Santa Maria Capua Vetere lungo via San Giovanni, tratto di strada importante nella rete viaria dell’area dove sorge il Real Sito, poiché è segnalata dai navigatori come percorso preferenziale per giungere al complesso monumentale, provenendo dall’Autostrada. Allo stesso modo, sono soddisfatto di poter affermare che anche grazie all’attenzione del Sindaco Mirra, i viaggiatori potranno essere agevolati dalla presenza di un maggior numero di segnali stradali. Entrambi gli interventi, realizzati a valle delle segnalazioni della Fondazione, sono l’esito di un rapporto di proficua collaborazione che siamo certi potrà proseguire nell’immediato futuro per dare spazio a nuove attività realizzate in sinergia”.

 

read more
Provincia

Alife, partiti i lavori di restauro della chiesa di Santa Caterina

PHOTO-2019-03-16-21-24-15

Partiti i lavori di restauro della chiesa di Santa Caterina, l’importante edificio religioso che affaccia sull’omonima piazza nel cuore del centro storico alifano.
Sotto l’attenta regìa dell’amministrazione comunale retta dal sindaco Maria Luisa Di Tommaso, ed in particolare dell’assessore delegato Angelo Delli Veneri, la ditta aggiudicataria sta eseguendo le opere che consentiranno il miglioramento sismico dell’intera struttura danneggiata a seguito del terremoto del 29 dicembre 2013, quando riportò alcune lesioni sulla muratura in corrispondenza della divisione della navata centrale con l’abside.
Il progetto di adeguamento strutturale e funzionale predisposto dal Comune prevede la sistemazione strutturale delle pareti laterali, soprattutto nelle parti metalliche, il trattamento idrorepellente protettivo delle superfici di tufo a faccia vista, la realizzazione di una controsoffittatura interna in lamelle di legno per ricreare la spazialità originaria e per mitigare l’inserimento degli incatenamenti metallici programmati nei giunti, interamente ripresi; inoltre, verrà rifatto il manto di copertura sulla chiesa con la sostituzione delle tegole canadesi che si presentano scollate in più punti, con un nuovo manto sempre di tegole canadesi ma con finiture in rame che meglio si adattano al contesto, ed, infine, la revisione del manto impermeabile di copertura piana intercapedine tra aula chiesa e pertinenze.
“I lavori in corso permetteranno di restaurare la Chiesa di Santa Caterina e di riaprirla quanto prima ai fedeli che sono particolarmente devoti e legati al tempio cristiano che si affaccia su una delle piazze principali della nostra città. In tal modo, rivitalizzeremo anche la stessa piazzetta Santa Caterina e restituiremo al culto uno degli edifici più importanti sotto il profilo religioso, consentendo anche la realizzazione di attività oratoriali, sociali ed aggregative per i più piccoli ed i giovani alifani”, dichiarano il sindaco Di Tommaso e l’assessore Delli Veneri.

read more
Provincia

Alife, al via le opere di restyling del campo sportivo comunale “Marco Spinelli”, finora poco utilizzato per le grosse carenze che presenta da anni

TRIBUNA CAMPO SPORTIVO ALIFE 2 (1)

 

 

L’amministrazione comunale retta dal sindaco Maria Luisa Di Tommaso, attraverso l’assessore al ramo Angelo Delli Veneri, nelle scorse settimane ha consegnato le opere di adeguamento strutturale e funzionale dell’intero impianto sportivo di via De Gasperi che comprendono anche la ristrutturazione dell’edificio adibito a spogliatoio con realizzazione di tribune per oltre 500 persone, la sistemazione dei servizi igienico sanitari e la installazione di un nuovissimo impianto di illuminazione pubblica del rettangolo di calcio attraverso ben 4 torri faro.

Il progetto per complessivi 326 mila euro, prevede anche l’ampliamento di ben 4 metri del rettangolo di gioco, così da consentirne l’omologazione del Coni alle partire nei campionati della lega Dilettanti, Interregionale, Eccellenza e Promozione; inoltre saranno costruite nuove tribune coperte, una per i tifosi locali da 320 posti a sedere, ed una per i tifosi ospiti con 205 posti a sedere, con annessi spogliatoi e servizi igienici posti nella parte sottostante a servizio di atleti, spettatori locali e tifoseria ospite.

Saranno recuperati e sistemati anche l‘infermeria ed il locale tecnico, mediante il ripristino della copertura e del sistema di canalizzazione delle acque piovane, il miglioramento degli accessi, l’adeguamento degli impianti preesistenti ed un intervento di rinforzo della pareti laterali.

Infine, saranno costruite 4 torri faro, ognuna da 2 mila watt, che consentiranno di illuminare in maniera soddisfacente il campo da gioco e l’intero impianto sportivo comunale durante le ore notturne, così da rendere possibile disputare le gare anche di sera.

“I lavori che sono in corso presso il complesso sportivo di via De Gasperi renderanno nuovamente fruibile l’intero impianto, sia il rettangolo di gioco che la palestra adiacente dove si potranno praticare diverse discipline. Consegneremo alla città di Alife e agli sportivi tutti una struttura completamente rinnovata, sicura, funzionale e ammodernata in ogni sua parte, con tribuna coperta campo allargato, illuminazione, spogliatoi e bagni nuovi, tale da rendere agevole tutti i giorni ed i qualsiasi ora della giornata giocare a calcio come a tennis, pallavolo, basket e quant’altro vedrà impegnati i cittadini alifani.

Finalmente anche Alife potrà disporre di un impianto sportivo davvero funzionante e completo di ogni strumento utile alla pratica sportiva, senza costringere le squadre e le società sportive a recarsi fuori paese per allenarsi e per disputare le gare dei campionati dilettantistici e professionistici”, dichiarano il sindaco Di Tommaso e l’assessore Delli Veneri.

read more
Provincia

Caiazzo, dipendenti comunali senza stipendio

Caiazzo_panorama

 

“Il comune di Caiazzo va nuovamente in tilt ed anche per il mese di febbraio i dipendenti non ricevono lo stipendio. E ciò, nonostante oramai e fortunatamente l’ufficio ragioneria ha un nuovo responsabile”.
A dichiararlo il consigliere comunale Amedeo Insero che si sofferma sullo stato di salute delle casse comunali.
“Evidentemente, poiché il fatto si è ripetuto più volte a distanza di pochi mesi, mi viene da pensare che i problemi non erano legati alla mancanza del responsabile dell’ufficio finanziario né a quella del segretario comunale, ma erano e restano ben più gravi e da ricercare altrove.
È appena il caso di evidenziare che anche il ritardo anche di una sola settimana nel pagamento degli stipendi è fonte di grave disagio per chi, e sono molti, ha un mutuo da pagare e lo stipendio rappresenta l’unica entrata in famiglia.
Il sindaco Giaquinto faccia chiarezza su questa situazione che sta diventando una costante”, conclude il consigliere del gruppo di minoranza Caiazzo Bene Comune.

 

read more
Provincia

Alife,successo straordinario per la sfilata dei carri

canevale alifano 5

“Un Carnevale all’insegna della tradizione, tra sfilate di carri allegorici e maschere che abbiamo vissuto insieme ai tanti alifani che hanno voluto partecipare alla bellissima manifestazione finale al termine di un percorso sinergico che ha visto la nostra Città tornare ad essere capofila dell’intero comprensorio e recuperare l’antica tradizione del Carnevale Alifano, grazie anche al Concorso “La maschera più bella”.
È il commento entusiasta e soddisfatto del sindaco di Alife, Maria Luisa Di Tommaso, all’indomani del Carnevale celebrato in città a partire da giovedì grasso e fino a ieri.
“A conclusione di una tre giorni davvero divertente, abbiamo vissuto ieri la giornata conclusiva del programma di eventi ed appuntamenti denominato “Carnevale Alifano 2019”, organizzato dalla Pro Loco Alifana, con il patrocinio del Comune, di concerto con il gruppo teatrale “Piazzetta Termini”, il Forum Giovani di Alife, il Circolo Ricreativo Terza Età, l’Azione Cattolica Ragazzi e le scuole dell’Infanzia e Primaria dell’Istituto Comprensivo.
Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile un successo straordinario per tutti gli eventi che hanno animato Alife ed intrattenuto tantissime persone presenti sia giovedì grasso, sia domenica e sia ieri martedì di Canevale”, conclude il primo cittadino Di Tommaso.

read more
Provincia

Alife, arriva il micronido per bambini da zero mesi a tre anni

maria luisa di tommaso sindaco di alife

 

Arriva il micronido per i bambini e le bambine di Alife di età compresa tra zero mesi e tre anni.
Il servizio educativo e sociale predisposto dall’Ambito sociale C4, di cui fa parte anche il capoluogo alifano, è stato attivato presso la struttura denominata “La Volpe” ed ubicata nella vicina Piedimonte Matese, e prevede la possibilità per le famiglie residenti ad Alife di poter iscrivere i propri figli entro il prossimo 28 febbraio, recandosi presso il Comune di Alife.
L’asilo nido garantirà anche la mensa ed il riposo pomeridiano dei piccoli, sarà aperto dal lunedì al venerdì per otto ore giornaliere, dalle 8 del mattino e fino alle 16 del pomeriggio, ed assicurerà l’accoglienza e la cura del bambino, rispondendo alle sue esigenze primarie, favorendone la socializzazione, l’educazione, lo sviluppo armonico, l’acquisizione dell’autonomia, attraverso il gioco, le attività laboratoriali, espressive e di prima alfabetizzazione.
“Una bella opportunità per i tanti papà e le tante mamme alifane che lavorano e che ogni giorno hanno il problema della assistenza ai propri figli durante l’orario di lavoro. I bambini avranno così la possibilità di sperimentare, apprendere, stringere relazioni significative con coetanei ed adulti di riferimento. Il nido promuoverà la crescita, favorirà l’esperienza individuale e di piccolo gruppo e sosterrà i genitori nella cura e nell’educazione dei figli. I bambini verranno accolti da personale specializzato tenendo conto delle esigenze psicopedagogiche, alimentari e di cura dei piccoli al fine di favorire la loro autonomia e il loro armonico processo di crescita”, spiega l’assessore alla Pubblica Istruzione, Caterina Ginocchio.
“L’attivazione del micronido da parte dell’Ambito Sociale C4 è sicuramente positiva perché consentirà alle famiglie di Alife di conciliare le diverse esigenze legate al lavoro e alla vita quotidiana, in primis di noi mamme che maggiormente siamo impegnate tutti i giorni a gestire casa, famiglia e lavoro”, dichiara il sindaco Maria Luisa Di Tommaso.

 

 

read more
Provincia

Alife, Bilancio stabilmente riequilibrato, disco verde del Consiglio Comunale

consiglio comunale alife 1

Via libera definitivo del Consiglio comunale all’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato per l’esercizio finanziario 2017/2019.
Con il voto favorevole della sola maggioranza di Rinascita Alifana, e l’astensione dei gruppi di opposizione e delle consigliere indipendenti, l’assise cittadina ha licenziato positivamente il documento contabile presentato dalla giunta presieduta dal sindaco Maria Luisa Di Tommaso, che lo aveva approvato la scorsa settimana, e già munito tanto del parere favorevole della Commissione per la Stabilità Finanziaria degli Enti Locali, nella seduta del 19 dicembre scorso, quanto dell’approvazione del Ministero dell’Interno arrivata agli inizi di gennaio scorso.
Ad illustrare l’argomento in aula è stato il consigliere delegato al ramo, Alfonso Simonelli, che ha ripercorso le tappe della formazione del bilancio stabilmente riequilibrato, così come ipotizzato dal commissario straordinario e poi variato dall’attuale maggioranza nei mesi scorsi, fino all’ok del Mef prima e del Viminale dopo, incluse le raccomandazioni solitamente rivolte da entrambi i dicasteri ai comuni in dissesto circa la rapida approvazione dei rendiconti degli anni precedenti, la riduzione delle spese del personale e dei costi di funzionamento, la rideterminazione e la riscossione dei tributi locali ed il recupero dei crediti non ancora incassati.
Da parte di entrambi i gruppi di minoranza sono arrivati rilievi procedurali sul rispetto dei tempi di convocazione della seduta e di messa a disposizione degli atti, e sulla assenza del prescritto parere del revisore unico dei conti.
Prima il consigliere di maggioranza Simonelli, che ha mostrato in aula il parere del revisore contabile, e dopo la segretaria comunale, che ha citato gli articoli di legge che sottraggono gli enti in dissesto dal rispetto dei tempi ordinari per la formazione dei bilanci e la loro approvazione, atteso anche che un regolamento comunale non può mai derogare una norma statale per il principio del sistema gerarchico delle fonti, hanno smentito e confutato le critiche delle opposizioni che, non potendo più controbattere alcunché, hanno comunque deciso di astenersi sull’argomento.

“Oggi il Consiglio comunale ha posto una pietra miliare nella costruzione del percorso che dovrà condurre il Comune di Alife fuori dal dissesto finanziario.
Con grande senso di responsabilità, la maggioranza che ho l’onore di guidare ha mostrato rispetto verso gli alifani, verso la città di Alife ed i suoi cittadini, approvando il bilancio stabilmente riequilibrato che ci accompagnerà nella nostra azione amministrativa da qui a fine anno, grazie anche al grande lavoro svolto dagli uffici comunali.
Dispiace per i consiglieri di minoranza che hanno cercato di contrastare il nostro operato con motivazioni pretestuose ed infondate, come ampiamente dimostrato in Consiglio e con carte alla mano anche dalla Segretaria comunale, e dispiace anche per le consigliere indipendenti che hanno rinnegato il loro voto di qualche mese fa sulle variazioni da noi apportate dopo averle condivise insieme, ma oggi la nostra Comunità ha bisogno di serietà e di concretezza, di responsabilità e di serenità piuttosto che di lotte perenni e di polemiche sterili che non fanno certo il bene di Alife e degli alifani.
Noi andremo dritti per la nostra strada, sperando che prima o poi anche l’opposizione si convinca a lavorare per i cittadini e non solo per creare problemi a questa Amministrazione che, vorrei ricordare, il dissesto lo ha ereditato insieme alle tante emergenze create dalla cattiva gestione passata dell’Ente”, spiega il sindaco Di Tommaso.

read more
Provincia

Alife, dissesto finanziario del comune, domani in consiglio comunale approda il Bilancio Riequilibrato

maria luisa di tommaso sindaco di alife

 

Seduta di Consiglio Comunale monotematica nella tarda mattinata di domani, sabato 16 febbraio, nel capoluogo alifano.
Il sindaco Maria Luisa Di Tommaso ha convocato per le ore 13 l’assise cittadina che dovrà procedere alla approvazione definitiva dell’ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato per l’esercizio finanziario 2017/2019, così come presentata in aula dalla giunta comunale che ha adottato la relativa delibera la scorsa settimana.
Il documento contabile ha già ottenuto sia il parere favorevole della Commissione per la Stabilità Finanziaria degli Enti Locali, nella seduta del 19 dicembre scorso, sia l’approvazione del Ministero dell’Interno agli inizi di gennaio scorso, per cui ora attende solo il via libera definitivo da parte del Consiglio comunale, su proposta dell’esecutivo guidato dal sindaco Di Tommaso che, in questi primi mesi di mandato, ha lavorato alacremente per redigere gli atti che garantiranno al Comune di imboccare la strada di uscita dal dissesto finanziario, rispettando le prescrizioni ministeriali in termini di spesa per il personale, costi di funzionamento, determinazione e riscossione dei tributi locali e recupero dei crediti.
“La nostra priorità è sicuramente quella di tirare fuori il Comune dallo stato di dissesto finanziario dichiarato due anni fa, e per farlo abbiamo bisogno di seguire un percorso di gestione rigorosa e oculata delle casse comunali che abbiamo confermato nella ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato che abbiamo già adottato in Giunta, dopo il discorso verde del Ministero, e che domani sottoporremmo all’approvazione finale del Consiglio comunale.
Solo così potremo porre un altro tassello fondamentale per risanare l’Ente e ridare una prospettiva futura alla nostra città che ha bisogno di investimenti in termini di opere pubbliche, di interventi nel campo dei servizi e di programmazione capace di attrarre finanziamenti a medio-lungo termine per superare le tante emergenze che abbiamo trovato e che pure stiamo affrontando con impegno e sacrificio per restituire un minimo di normalità ad una comunità finora mal gestita e male amministrata”, spiega il sindaco Di Tommaso.

Alife, 15.02.2019

read more
Provincia

Caiazzo, questione caserma dei Carabinieri, ancora una tegola sull’amministrazione Giaquinto.

carabinieri-642×336

 

Il Tar Campania ha respinto il ricorso proposto dal comune di Caiazzo
per bloccare il trasferimento della locale Stazione Carabinieri a Ruviano.
In sostanza i giudici amministrativi hanno ritenuto che il Comune di Caiazzo non ha titolo per intervenire né sulla scelta
dell’Amministrazione comunale di Ruviano di riservare ai carabinieri uno stabile già destinato a scuola, né sulle motivazioni e le scelte fatte dalla stessa Arma dei Carabinieri circa l’opportunità del trasferimento del Comando Stazione.
La questione era stata affrontata dai consiglieri Michele Ruggieri, Marilena Mone  Amedeo Insero e Mauro Carmine della Rocca dell gruppo “Caiazzo Bene comune” già nel corso della recente campagna elettorale,
durante la quale era stato più volte ribadito che non vi erano elementi
e motivi per proporre ricorso al TAR, rispetto ad un trasferimento, peraltro, già deciso dall’Arma per inadeguatezza dello stabile che attualmente ospita la Stazione Carabinieri.
Il consigliere comunale,avv. Amedeo Insero, al riguardo, già un anno fa aveva chiesto un parere legale  al Professore di Diritto Amministrativo avv. Terracciano, il quale, a titolo del tutto gratuito, anticipando l’attuale sentenza del TAR, dichiarava che non vi erano i presupposti  per proporre il  ricorso. Tale parere veniva responsabilmente recepito dall’allor Sindaco Sgueglia. L’amministrazione Giaquinto, invece, con estrema leggerezza (tanto paga Pantalone), accompagnata da una sconcertante incompetenza, ha deciso
testardemente di rivolgersi al Giudice Amministrativo, andando ad assottigliare ulteriormente le già esigue casse comunali. Per ora, l’amministrazione Giaquinto ha provocato un danno di oltre 2.000 euro, ma non è detto che quando il giudizio sarà deciso nel merito, il comune di Caiazzo sarà costretto a sborsare somme ben più consistenti per spese legali.Ora, il minimo che la giunta Giaquinto potrebbe fare per limitare il danno sarebbe quello di pagare con le indennità di carica che si sono attribuiti, tutte le ulteriori spese presenti e future, riguardanti questo scellerato giudizio.Intanto i lavori di adeguamento presso lo stabile di Ruviano sono già  in via di ultimazione. Nei prossimi mesi i Carabinieri lasceranno Caiazzo e a noi non resterà che ringraziare l’inerzia di Giaquinto che  per anni non è stato in  grado di trovare una soluzione che evitasse il  trasferimento.

 

read more
1 2 3 4
Page 1 of 4