Provincia – Pagina 2 – La Tribuna Online
l> Provincia – Pagina 2 – La Tribuna Online

Provincia

Provincia

Raccolta straordinaria di apparecchiature elettriche ed elettroniche e di rifiuti ingombranti  da domani fino a domenica sull’intero territorio comunale di Alife. 

1cb46a04-cf10-4452-9627-2a6d5cbaaa40

 

Raccolta straordinaria di apparecchiature elettriche ed elettroniche e di rifiuti ingombranti  da domani fino a domenica sull’intero territorio comunale di Alife.
L’Amministrazione comunale retta dal sindaco Maria Luisa Di Tommaso, attraverso l’assessorato all’Ambiente guidato da Angelo Delli Veneri e di concerto con l’azienda che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani in città, ha programmato tre giornate interamente dedicate al recupero e allo smaltimento dei rifiuti cosiddetti ingombranti, sia ferrosi che non ferrosi, presenti sul territorio comunale, offrendo così un servizio efficace alle tante richieste pervenute negli ultimi tempi nell’ambito della attuazione del “porta a porta”.
Ben due i punti di raccolta che saranno allestiti sul perimetro cittadino, l’uno nel parcheggio di Porta Piedimonte, a ridosso del centro storico, e l’altro nella piazzetta di Totari, la popolosa frazione alifana.
Domani venerdì mattina e dopodomani sabato mattina dalle ore 8 alle 13, e domenica dalle ore 8 alle ore 12, i cittadini alifani minuti del proprio documento di riconoscimento, avranno la possibilità di conferire vecchi televisori, lavatrici, reti, materassi e quant’altro rientrante nelle categoria dei Raee o degli ingombranti, ancora custodito nelle abitazioni del centro urbano, delle periferie e delle aree rurali.
Sulla base delle segnalazioni acquisite finora ed al fine di prevenire eventuali sversamenti abusivi ed incontrollati nelle campagne alifane, l’amministrazione Di Tommaso  ha deciso di andare incontro alle esigenze delle famiglie e liberare sia loro che il territorio cittadino dai diversi quantitativi di ingombranti, per poi smaltirli attraverso le apposite filiere.
“Per la nostra Amministrazione è prioritaria la tutela dell’ambiente che ci circonda e la difesa del nostro territorio da qualsiasi forma di inquinamento, oltre che offrite un servizio efficiente ed efficace ai nostri concittadini che hanno la necessità di smaltire Raee ed ingombranti vari, per cui le tre giornate straordinarie di raccolta che si terranno fino a domenica si inseriscono in un più ampio programma di potenziamento e miglioramento del servizio ecologia che porteremo avanti da qui in avanti.
Il servizio sarà totalmente gratuito e riservato esclusivamente a cittadini e famiglie di Alife, nella speranza che ciò serva per prevenire sversamenti incontrollati ed abusivi di rifiuti a cielo aperto nelle nostre campagne e nelle periferie cittadine”, dichiarano il sindaco Di Tommaso e l’assessore al ramo Delli Veneri.

 

read more
Provincia

  Itas, Scorciarini Coppola: la Provincia pubblica la gara d’appalto per i lavori di consolidamento strutturale ed adeguamento sismico

25975378_10212252303321450_1272199216_n

Piedimonte Matese – Bandita la gara d’appalto per l’aggiudicazione dei lavori di consolidamento strutturale ed adeguamento sismico della sede storica dell’Istituto Tecnico Agrario Statale “Angelo Scorciarini Coppola” di Piedimonte Matese.
A darne notizia il coordinamento cittadino di Forza Italia che accoglie con soddisfazione l’avvio stamani, da parte dell’Ente Provincia, della procedura di affidamento delle opere che, una volta completate, consentiranno la riapertura al pubblico dell’edificio dichiarato pericolante a seguito del sisma del 29 dicembre 2013.
“La pubblicazione della gara da parte della Provincia di Caserta riaccende la luce in fondo al tunnel in cui si trova l’Agrario d Piedimonte Matese da ormai troppi anni, perché ciò significa che finalmente saranno realizzati i lavori di consolidamento e di adeguamento sismico della struttura ed il ritorno degli studenti nelle loro classi dopo anni di doppi turni e di migrazioni varie.
Tale risultato è stato possibile grazie all’azione amministrativa posta in essere da Forza Italia e dal Presidente della Provincia Giorgio Magliocca che ha saputo reperire i fondi necessari alla realizzazione degli interventi di ripristino dello storico edificio che, ricordiamo, è un vecchio monastero risalente al 1800.
Ci piace qui ricordare anche l’impegno profuso, all’indomani del terremoto, dal nostro deputato Carlo Sarro che riuscì ad ottenere risorse per decine di milioni di euro utili alla ricostruzione di scuole, chiese ed edifici pubblici danneggiati dal sisma del dicembre 2013.
A loro va oggi il grazie caloroso della città di Piedimonte Matese e dei suoi cittadini, come delle popolazioni dei paesi limitrofi, per aver ridato speranza ai figli di questa terra che potranno frequentare nuovamente il rinomato istituto Agrario nella sua sede storica”, fa sapere il coordinamento cittadino di Fi retto da Cristina Caso.
“La mia Amministrazione crede da sempre nella sicurezza degli istituti scolastici perché in gioco c’è la salute dei nostri studenti. Dare risposte concrete ai bisogni dei territori è la nostra mission, ed oggi aver dato il via alla procedura di aggiudicazione delle opere dell’Itas Scorciarini Coppola di Piedimonte Matese ci dà ulteriore entusiasmo, portando così a compimento un percorso che ha visto, solo qualche mese fa, l’approvazione definitiva del progetto di lavori di consolidamento strutturale e di adeguamento sismico della sua sede per 2,6 milioni.
Sulla sicurezza degli istituti scolastici la politica deve fare molto e dire poco, perché in gioco c’è la salute dei nostri studenti e non un semplice taglio di nastro”, è il commento del presidente della Provincia, Magliocca.

read more
PoliticaProvincia

Il sindaco Oliviero a muso duro con i maestrini dell’opposizione conditi in salsa economica

2498693_0632_oliviero

PORTICO DI CASERTA – Il Primo cittadino di Portico, Giuseppe Oliviero stanco di subire attacchi personali e ricevere continue contumelie, abbandona per un momento la sua abituale pacatezza e controbatte punto su punto alle ingiurie subite. “  Non volevo rispondere ma sono stato costretto, da  quando sono diventato Sindaco, grazie al consenso popolare, ho subito attacchi personali e tante falsità.  Non avrei mai immaginato che dopo tanti anni di attività politica mi sarei recato a denunciare per diffamazione i membri dell’opposizione Comunale. Mai avrei potuto immaginare che la stessa per futili motivi avrebbe investito il TAR, facendo sprecare denaro pubblico al Comune per difendersi. QUALI INTERESSI LI MUOVONO?  Io, cari Voi – continua il Primo cittadino – abito allo stesso posto da circa quaranta anni e vivo qui da tanto. Non ho mai abusato della politica nostrana per curare cose familiari o assimilate. Poi, riguardo al campo sportivo, allo SPRAR, forno per la cremazione di animali  domestici, Farmacia comunale, sono argomenti che voi tutti conoscete bene, o forse non ricordate che sul Comune nei tempi vostri sono venuti tutti i Corpi preposti alla pubblica sicurezza ad eccezione  dell’esercito? PERTANTO, NON PARLATE DI LEGALITÀ con me. Per quanto attiene al Bilancio se ci sono illeciti sarà la Magistratura contabile a valutare non certamente voi. Tanto era dovuto. E a supporto di quanto affermato – conclude il sindaco  Oliviero –    Allego denunce  fatte dal sottoscritto e Relazione del Responsabile Ufficio Tecnico sulla situazione campo sportivo. Grazie e Avanti Portico” .

read more
Provincia

RINASCITA ALIFANA RISPONDE AD UNITI PER ALIFE: EXCUSATIO NON PETITA, ACCUSATIO MANIFESTA, FORSE CIRIOLI E COMPANY SI SONO SENTITI CHIAMATI IN CAUSA SUGLI ERRORI COMPIUTI NELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TELEFONIA FISSA DELL’ENTE?

maria luisa di tommaso sindaco di alife

 

 

“Il contenuto del comunicato diramato da Uniti per Alife sulla questione della riattivazione dei telefoni negli uffici comunali potrebbe essere tranquillamente derubricata con il vecchio adagio latino “Excusatio non petita, accusatio manifesta”, ed il perché è presto detto.
Il gruppo di minoranza, evidentemente, si sarà sentito chiamato direttamente in causa per ricordare il proprio operato, peccato che siano state le disattenzioni e le manchevolezze registrate anche durante la loro permanenza alla guida del Comune, ad aver causato duplicazioni ed aumenti delle tariffe e perdita delle copie dei contratti”.
A dichiararlo il gruppo di maggioranza di Rinascita Alifana in risposta alla sortita dell’opposizione guidata dall’ex sindaco Salvatore Cirioli sulla problematica delle utenze telefoniche dell’Ente fuori uso da mesi ed ora finalmente e nuovamente funzionanti grazie all’impegno dell’attuale amministrazione comunale.
“Più che andare a ritroso nel tempo e tentare di difendere il nulla, per non parlare dell’inutile richiamo all’attuale vice sindaco Palmieri che sedeva all’opposizione di Cirioli o all’ex consigliere Santagata che pure da subito aveva assunto una posizione critica ed autonoma per la mancata condivisione dell’attività portata avanti da quella amministrazione, da Uniti per Alife ci saremmo aspettati la presa d’atto di un dato incontrovertibile ed inconfutabile: adesso i telefoni al Comune, dopo lunghi mesi di silenzio, sono tornati a squillare e ciò è stato possibile solo per l’azione posta in essere dalla nostra amministrazione che ha fatto luce sui danni del passato e posto rimedio agli stessi fino a riattivare i telefoni.
Del resto, anche noi avremmo potuto dire di aver trovato le linee telefoniche interrotte al nostro insediamento alla guida dell’Ente, ma abbiamo preferito lavorare in silenzio per risolvere il problema, perché noi cerchiamo di arrivare al risultato finale piuttosto che urlare le responsabilità altrui o, peggio ancora, puntare sempre il dito contro gli altri per nascondere le proprie gravi distrazioni”, concludono il sindaco Maria Luisa Di Tommaso ed i consiglieri di maggioranza di Rinascita Alifana che ricordano ai cittadini che i nuovi numeri degli uffici sono pubblicati sul sito e sui canali social del Comune.

 

read more
Provincia

Cellole, arrestato un tunisino. L’uomo in evidente stato alterato da alcolici ha minacciato di morte la moglie e distrutto l’arredamento

violenza-sulle-donne

 

 

 

 

I carabinieri della stazione di Cellole (CE), in quel centro, hanno proceduto all’arresto del cittadino tunisino Chargui Belhassen, cl.1989, residente a Cellole.

I militari dell’Arma, a seguito della richiesta pervenuta attraverso il numero di pronto intervento “112”, sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo sorprendendolo in stato di alterazione psicofisica dovuta ad assunzione sostanze alcoliche, mentre minacciava di morte la propria moglie e danneggiava il mobilio dell’appartamento.

Nel corso dell’intervento l’arrestato ha altresì minacciato ed aggredito i militari dell’Arma che lo hanno bloccato dopo una breve colluttazione.

La vittima ha subito denunciato i continui maltrattamenti subiti da parte del coniuge fin dal 2015.

L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

 

 

read more
Provincia

ALIFE.COMUNICAZIONI DA E VERSO L’ESTERNO, RIATTIVATE LE LINEE TELEFONICHE DEL COMUNE.

maria luisa di tommaso sindaco di alife

 

Sono state tutte riattivate le linee telefoniche del Comune dopo il black-out delle scorse settimane dovuto alla cattiva gestione amministrativa, finanziaria e tecnica del passato.
A seguito dell’intervento deciso dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Maria Luisa Di Tommaso, che ha preteso dal gestore telefonico la dovuta chiarezza sui rapporti intercorsi con l’Ente nell’ultimo triennio, si è scoperto che, in realtà, nel corso del tempo erano stati duplicati i contratti, con evidente maggiore esborso di somme a carico del Comune, ma senza neppure ottenere un servizio efficiente ed efficace, oltre che economico, visti i ripetuti guasti alla rete fissa registrati di sovente.
Tra l’altro, l’Amministrazione in carica ad oggi non ha ancora rinvenuto agli atti degli uffici comunali le copie dei contratti eventualmente stipulati in passato con le diverse compagnie telefoniche, se non le fatture puntualmente mai pagate, per cui il lavoro per ricostruire i vari rapporti in corso con i gestori non è stato per nulla semplice.
“Abbiamo risolto un problema di non poco conto che creava disagi ai cittadini con evidenti disservizi verso l’utenza tutta atteso che il Comune all’improvviso è rimasto completamente isolato.
Adesso i cittadini potranno interloquire in qualsiasi momento con gli uffici comunali, fare segnalazioni, chiedere informazioni e usufruire di servizi a loro destinati.
È questo un altro passo del percorso verso il ripristino della normalità nella nostra Alife che abbiamo deciso di intraprendere sin dal nostro insediamento per ridare un minimo di funzionamento all’Ente e ai servizi rivolti alla cittadinanza”, dichiara il sindaco Di Tommaso.

“Ancora una volta ci siamo imbattuti in una situazione al limite dell’incredibile perché a Comune non abbiamo trovato neppure le carte, ma con un po’ di buona volontà da parte nostra ed il grande impegno profuso dai dipendenti comunali, siamo riusciti a venirne e a capo e a ripristinare i telefoni de Municipio.
Tra contratti mai trovati e loro duplicazioni, senza contare tante e troppe linee attivate e molte fatture mai pagate da chi ci ha preceduti alla guida dell’Ente, abbiamo messo un punto e voltato pagina così da ridare agli alifani la possibilità di interfacciarsi telefonicamente con gli uffici”, spiega il consigliere comunale di maggioranza Alfonso Simonelli.

 

 

read more
Provincia

CAIAZZO.INDENNITÀ DI CARICA: ALTRO CHE RINUNCIA E FONDO PER IL SOCIALE, GIAQUINTO E LA GIUNTA COMUNALE PERCEPIRANNO LO STIPENDIO E SI PRENDONO ANCHE GLI ARRETRATI.

MICHELE RUGGIERI CANDIDATO SINDACO LISTA CAIAZZO BENE COMUNE

 

“Con delibera del 21 dicembre 2018, la Giunta comunale ha stabilito la corresponsione delle indennità di carica in favore dei componenti dell’esecutivo cittadino.
Per l’esattezza, al Sindaco Stefano Giaquinto andranno mensilmente € 1.129,00, al Vice Sindaco Antonio Ponsillo e agli assessori Giovanni Di Sorbo, Teresa Fasulo e Monica Petrazzuoli € 451,70 mentre al Presidente del Consiglio Ida Sorbo € 340,00.
Le somme, così ripartite, sono previste dalla legge e commisurate al numero degli abitanti della città. Niente di male quindi, si direbbe a questo punto se non fosse però per un particolare diremmo alquanto bizzarro.
Era stato lo stesso Sindaco, infatti, da poco insediato e nel corso del consiglio comunale ad annunciare, con tono ufficiale, tutto impettito e tronfio, che lui e il suo seguito avrebbero rinunciato alle indennità che sarebbero state versate su un fondo ad hoc, destinato a scopi sociali”.
A commentare la decisione dell’amministrazione di Uniti per Caiazzo guidata dal primo cittadino Giaquinto, è il gruppo consiliare di minoranza di Caiazzo Bene Comune.
“Con il tempo, però, così come ci ha insegnato il Sindaco Stefano Giaquinto, le vere intenzioni escono prima o poi allo scoperto e la vicenda assume i contorni di una ridicola messinscena, impregnata ancora dello smalto e del perbenismo spacciati nel corso della campagna elettorale e, probabilmente, anche dello spirito di emulazione nei confronti degli Amministratori uscenti capeggiati dal dott. Tommaso Sgueglia che, loro si, avevano rinunciato e destinato i loro compensi alle spese correnti del Comune.
Ed ecco che, dopo appena sei mesi, alla vigilia del Natale, i nostri amministratori ci ripensano e con un tocco di penna ripristinano le anelate indennità.
Ma non guardano solo al futuro, rivogliono tutto, anche gli arretrati e da giugno. E via 19.000 euro circa, solo per il 2018, che anziché andare ad alimentare il fondo sociale, di cui comunque non vi è stata mai traccia, anziché illuminare le strade caiatine con le luminarie in occasione del Natale, finiranno nelle tasche dei nostri amministratori, alla faccia di quelli che, votandoli, contavano sulle loro promesse”, concludono i consiglieri Michele Ruggieri, Amedeo Insero, Marilena Mone e Mauro Carmine Della Rocca.

read more
Provincia

ALIFE. RECUPERO DEI TRIBUTI COMUNALI MAI RISCOSSI DAL 2013 AL 2017 AVVIATO DAL COMMISSARIO STRAORDINARIO

maria luisa di tommaso sindaco di alife

Alife. Le notifiche avvenute nelle ultime settimane degli avvisi di accertamento di Imu e Tares relativi al 2013 e dei solleciti di pagamento della Tari per le annualità 2014, 2015, 2016 e 2017, rientrano nell’azione di recupero dei tributi comunali evasi avviata nel primo semestre dell’anno 2018 dal commissario straordinario che ha guidato il municipio alifano fino al mese di giugno.
A darne notizia sono il sindaco Maria Luisa Di Tommaso ed il consigliere incaricato al Bilancio Alfonso Simonelli che, all’indomani di alcune segnalazioni pervenute da talune cittadini, fanno chiarezza sulle ingiunzioni di pagamento notificate a tantissimi cittadini alifani
“Lo stato di dissesto finanziario in cui si trova attualmente l’Ente comunale ha imposto al commissario straordinario che ha guidato il Municipio fino al nostro insediamento avvenuto alla fine del mese di giugno scorso, di avviare il risanamento delle casse comunali attraverso una importante azione di recupero dell’evasione.
Noi come il commissario, abbiamo ereditato il dissesto finanziario ed anche questa attività di recupero dei tributi locali relativi ad annualità precedenti al nostro arrivo al governo della città, atteso che si tratta di avvisi di accertamento di Imu e Tares 2013 e dei solleciti di pagamento della Tari dal 2014, al 2017”, spiegano Di Tommaso e Simonelli.
In tale ottica, l’Amministrazione comunale ha predisposto l’apertura per due giorni a settimana di un apposito Ufficio Tributi al piano terra della casa comunale dove, il lunedì mattina, dalle ore 9 alle ore 12, ed il giovedì pomeriggio, dalle ore 15 alle ore 17, i cittadini alifani potranno recarsi per chiedere chiarimenti sugli atti loro notificati ed esibire eventualmente documentazioni comprovante l’avvenuto pagamento.
“Invitiamo tutti i cittadini destinatari delle ingiunzioni di pagamento a verificare la loro posizione e, se è il caso, a recarsi presso il Comune per delucidazioni sui pagamenti a farsi o già eseguiti, per esibire ricevute di pagamento qualora avessero già versato il dovuto o per avere altri chiarimenti o segnalare discrasie varie.
Da parte nostra, c’è la massima disponibilità verso i cittadini, e siamo pronti laddove la normativa ed il regolamento comunale lo prevedano, a concedere dilazioni o annullare sanzioni.
Per quanto riguarda le tariffe 2018 e 2019, come tutti sanno, essendo in dissesto, le aliquote dovranno essere determinate al massimo come previsto dalla legge; ad ogni modo, noi amministratori saremo parte diligente per fare in modo che tutti paghino i tributi per uscire così quanto prima dal dissesto e, subito dopo, poter intervenire al ribasso sulle aliquote che vanno diminuite”, concludono sindaco e consigliere incaricato.

 

read more
Provincia

NUOVO SISTEMA DELLA C.I.E., AL COMUNE DI ALIFE ATTIVO IL SERVIZIO PER IL RILASCIO DELLA CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA

maria luisa di tommaso sindaco di alife

 

È stato attivato da qualche settimana ed è pienamente operativo, presso l’ufficio Anagrafe del Comune di Alife, il servizio di rilascio della nuova carta d’identità elettronica, introdotta dal legislatore a partire da quest’anno ed emessa dall’istituto Poligrafico Zecca dello Stato.
Il sistema della C.I.E. è stato istituito al piano terra della casa comunale con un addetto alla emissione del nuovo documento personale di identità con dimensioni di una carta di credito e contenente la foto, i dati del cittadino ed elementi di sicurezza per evitarne la contraffazione. Essa è dotata, infatti, di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell’identità del titolare, comprese le impronte digitali.
Per richiedere la nuova C.I.E. è necessario essere iscritti nell’Anagrafe della popolazione residente nel comune di Alife, mentre i cittadini residenti in altro comune italiano possono chiedere la carta d’identità solo per gravi e comprovati motivi di impossibilità a recarsi presso il proprio comune di residenza. Ogni cittadino dovrà presentarsi in Comune munito di fototessera, codice fiscale o tessera sanitaria, e versamento dei diritti di rilascio, determinati dal decreto del ministero dell’Economia e delle finanze del 25 maggio 2016, pari ad euro 22,21, mentre, nei casi di smarrimento, deterioramento e furto del documento, l’importo è pari a euro 27,29.
“Al momento della richiesta della CIE ogni cittadino maggiorenne può dichiarare la volontà in merito alla donazione dei propri organi, poichè è previsto il consenso ma anche il diniego esplicito. Tale dichiarazione verrà acquisita dal sistema informativo trapianti (S.I.T.).
La carta d’identità cartacea resta valida fino alla scadenza e non deve quindi essere sostituita con quella elettronica.
Ad ogni modo, i cittadini alifani potranno rivolgersi direttamente al nostro Ufficio Anagrafe, nei giorni e nell’orario di apertura al pubblico, per ottenere maggiori informazioni e beneficiare di un servizio importante per la popolazione tutta”, dichiara il sindaco Maria Luisa Di Tommaso.

 

read more
Provincia

Presepe Vivente nel centro storico di Pontelatone

LOCANDINA PRESEPE VIVENTE PRO LOCO PONTELATONE

 

Nella suggestiva cornice del centro storico del piccolo centro del Monte Maggiore, si ripete anche quest’anno, per la seconda edizione consecutiva, la magia del presepe vivente organizzato dalla Pro Loco Pontelatone presieduta da Lorenzo Monaco, grazie al lavoro e all’impegno dei soci tutti.

Oggi venerdì 28 e domani sabato 29, a partire dalle ore 19:00, piazze, stradine e vicoletti del borgo rurale pontelatonese si trasformerà fino a ricreare l’atmosfera suggestiva ed emozionante della Natività di Gesù.

I portoni dei palazzi e delle abitazioni ubicate nel perimetro del centro storico, saranno le famose “locande” della tradizione popolare dove i figuranti proporranno al pubblico presente zuppe di fagioli, castagne, dolci, formaggi, taralli, pettera di maiale, pane olio e fagioli, soffritto, pizze fritte e vino i pasti di una volta.

Saranno presenti gli antichi mestieri di un tempo, quali il fabbro, il falegname, il calzolaio, il macellaio, il cestaio, le lavandaie, il casaro, lo spaccalegna e tanti altri.

Riscalderanno l’atmosfera i “Legionari Latini” da Baia Latina con musiche e balli fino a tarda serata, illuminata da torce e fiaccole che faranno da contorno alla grotta di Betlemme.

read more
1 2 3 4
Page 2 of 4