close

Qualiano

Qualiano

Qualiano affonda : Mentre salta il soggiorno climatico degli anziani si nega il diritto allo studio ai giovani qualianesi.

onofaro-2
loading...

In qualità di consiglieri di opposizione abbiamo sentito il dovere di segnalare alla stampa ed ai cittadini tutti l’ennesimo atto di “mala gestione” del nostro Sindaco pro tempore.

Tradizione voleva che ,con cadenza annuale , gli anziani residenti a Qualiano, si recassero a Fiuggi per le cure termali nella prima settimana di settembre.

Il contributo a carico del Comune era pari al 50% mentre l’altro 50% veniva pagato dagli ospiti del soggiorno per coprire l’intero costo , una tradizione che si ripeteva da oltre venticinque anni e che rappresentava un vero e proprio momento di aggregazione per i nostri cittadini e le loro famiglie.

Quest’anno invece ,nonostante si disponesse delle somme necessarie , grazie alla cattiva gestione amministrativa di questo evento e senza far luce sui reali motivi ,i nostri anziani sono rimasti inspiegabilmente a casa.

In un momento in cui il Comune di Qualiano versa nella peggiore situazione finanziaria della storia, ci dispiace segnalare che ,oltre agli anziani, anche i nostri giovani studenti e le loro famiglie sono stati mortificati.

Infatti è di questi giorni la notizia che le cartolerie del territorio non accettano le cedole libraie del Comune di Qualiano perché l’Ente di Piazza del Popolo non garantisce loro i pagamenti necessari.

La cosa che mortifica di piu’ in questa situazione di sfacelo totale è che, mentre si nega persino il diritto allo studio ai nostri studenti , il Sindaco pro tempore , sull’orlo della sfiducia, non si fa scrupolo di regalare al suo addetto stampa l’ennesimo contratto annuale pagato con la tasca dei contribuenti.

Questa amministrazione che doveva “ascoltare i giovani e rispettare gli anziani” fa acqua da tutte le parti e dopo 42 mesi di mandato del sindaco De Luca si sono persi anche i più elementari servizi.

Bugie ,tasse, disservizi e voragini hanno regalato alla nostra Qualiano il primato di INVIVIBILITA’ di tutta la Campania e forse d’Italia, De Luca si dimetta prima che sia troppo tardi sia per lui che per la nostra città

read more
0
Close