close

regione

regione

Allerta meteo su tutta la Campania

FB_IMG_1540650109166

 

Da domani allerta meteo su tutta la Campania.
Arancione su Alto Volturno e Matese. Gialla su restante parte regione
Maltempo almeno fino a martedì mattina

La Protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo valevole a partire dalle 6 di domani mattina sull’intero territorio regionale. In particolare, le precipitazioni più abbondanti con previsioni di impatto al suolo tali da determinare una criticità di idrogeologica di colore Arancione sono attese sulla zona 2, in cui ricadono il Matese e l’Alto Volturno.
In queste aree potrebbero verificarsi conseguenze di dissesto idrogeologico diffuso come “Instabilità di versante, localmente anche profonda, frane superficiali e colate rapide di detriti o di fango; significativi ruscellamenti superficiali, anche con trasporto di materiale, possibili voragini per fenomeni di erosione; allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con fenomeni di inondazione delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature; restringimenti, occlusioni delle luci dei ponti); Possibili cadute massi in più punti del territorio”. Sulla restante parte della Campania, l’allerta è di colore Giallo e potrebbe determinare un dissesto idrogeologico localizato con fenomeni come “Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua minori, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc); Occasionali fenomeni franosi superficiali legati a condizioni idrogeologiche particolarmente fragili, in bacini di dimensioni limitate”.
Le Precipitazioni, in tutto il territorio regionale, saranno sparse, anche a carattere di moderato o forte rovescio o temporale. Il vento spirerà forte meridionale con raffiche nei temporali; il mare si presenterà agitato con mareggiate possibili lungo le coste esposte.
Si raccomanda alle Autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni previsti, anche in linea con i rispettivi piani comunali di protezione civile. Il Centro Funzionale e la Sala operativa della Regione Campania seguiranno l’evolversi dei fenomeni.

read more
regione

Sottopasso di Località Tre Ponti.Finanziata un’opera che i cittadini aspettano da anni.Lo annuncia il consigliere regionale Alfonso Piscitelli

FB_IMG_1540486058284

 

PISCITELLI: IMPEGNO E DEDIZIONE PER LA REALIZZAZIONE DI OPERE PUBBLICHE IN PROVINCIA DI CASERTA.

Sta per essere completato – ha dichiarato l’on. Alfonso Piscitelli, Presidente della I Commissione Affari Istituzionali – il procedimento, seguito con determinazione, dedizione e impegno, relativo al finanziamento del progetto preliminare del sottopasso in località Tre Ponti di S. Maria a Vico; un’opera indispensabile per garantire la sicurezza dei cittadini che sarà finanziata dalla Regione Campania.
Per quanto riguarda invece la realizzazione della strada di collegamento S. Felice a Cancello – S. Maria a Vico, il cui progetto esecutivo, presentato dal Comune di S. Maria a Vico, da me seguito con attenzione, relativo al miglioramento della viabilità nell’interesse esclusivo dei cittadini – ha sottolineato Piscitelli -, è stato già finanziato, per 5.200.000,00 euro, dalla Regione Campania.

read more
regione

MISURE IN FAVORE DI ISCHIA, SARRO (FI) CRITICA IN AULA LA FARRAGINOSITÀ DEL DECRETO DEL GOVERNO CONTE: “ALTRO CHE CONDONO, L’AGGRAVAMENTO DELLE PROCEDURE E LA CONFUSIONE NORMATIVA PRODURRANNO SOLO UN GIGANTESCO CONTENZIOSO”.

00025250

 

“È evidente che chi ha scritto il testo del decreto contenente le misure in favore di Ischia, non conosce la situazione dell’isola nè le problematiche relative alla sua ricostruzione”.
Ha esordito così nel tardo pomeriggio di ieri, il deputato Carlo Sarro (FI) nel suo intervento alla Camera, nel corso della discussione sul Decreto Genova che riguarda anche l’isola di Ischia, colpita un anno fa dal terremoto.

“Un provvedimento che è stato avvolto da una polemica negli ultimi giorni relativa alla emanazione di un condono: condono sì, condono no. In realtà, questo provvedimento determina soltanto un aggravamento dal punto di vista dei procedimenti, della confusione normativa, e l’unica cosa che sicuramente produrrà sarà un gigantesco contenzioso, oltre a non facilitare e sostenere in alcun modo l’opera di ricostruzione.
Innanzitutto, contrariamente a quanto sbandierato in tante dichiarazioni, non fornisce alcuna tutela dal punto di vista ambientale, fino a giungere al paradosso che chi è titolare di un immobile interamente abusivo e che non ha prodotto impugnativa può dare avvio ai lavori, mentre, viceversa, chi ha invocato la tutela giurisdizionale, attivando, evidentemente, quelli che sono i rimedi consentiti dal sistema, si vede preclusa questa possibilità”, spiega il parlamentare campano.

“Ancora, è consentita la scrutinabilità e la valutazione della domanda di condono, del terzo condono, che ordinariamente non sarebbe possibile, ma la confusione è assoluta e cresce ulteriormente nelle previsioni successive, perché nel decreto è prevista l’esclusione dal contributo degli incrementi volumetrici che sono stati condonati. Quindi, noi abbiamo una doppia disparità di trattamento tra volumi ordinari, volumi condonati, che, per essere condonati, devono essere assolutamente conformi alla normativa anche edilizia ed urbanistica, altrimenti non potrebbero esserlo, ma, soprattutto, poi, il testo di legge genera una ulteriore disparità con quelli che sono gli immobili per i quali c’è stato condono, pur senza incremento di volume.
Infine, la possibilità prevista in alcuni comuni, giustamente colpiti dal terremoto dell’Italia Centrale e quindi ricompresi in un’area geografica, di sanare una serie di illeciti edilizi e di irregolarità edilizie, non viene estesa per i tre comuni dell’isola di Ischia perché il Governo così ha deciso.
Altro che condono applicato all’isola d’Ischia, è stata reiterata una discriminazione e una disparità di trattamento che non ha alcuna giustificazione sul piano giuridico, ma soprattutto non ha alcuna giustificazione sul piano politico. Non esistono cittadini figli di un Dio minore”, conclude Sarro.

read more
regione

PISCITELLI: CAMBIO DI PASSO IN REGIONE

FB_IMG_1534934394685

 

 

 

Ho avuto già modo di esprimere (vedi dichiarazione resa al quotidiano Il Mattino di Caserta del 9 settembre c.a.) il giudizio di “Campania in Movimento” in ordine allo stato delle relazioni tra le liste civiche, in particolare quelle del civismo casertano, e le altre forze politiche che sostengono l’azione del Governo regionale.
Un giudizio critico, pur riconfermando la stima e il leale sostegno al Presidente on. Vincenzo De Luca, fondato sul progressivo sfilacciamento e indebolimento dello spirito coalizionale nonché sull’inadeguatezza delle risposte in materia di politiche dello sviluppo e delle politiche socio-sanitarie, in particolare in Provincia di Caserta.
È necessario ricostruire, con atti e fatti concreti, e senza anacronistici e velleitari intendimenti egemonici da parte del PD, la giusta sintesi unitaria tra le diverse esigenze delle realtà territoriali della Campania.
Una necessità oggettiva che costituisce, tra l’altro, il prerequisito essenziale per affrontare serenamente le prossime scadenze elettorali nel corso delle quali, pena risultati poco lusinghieri, sarà fondamentale, come è stato nel 2015, il contributo delle forze del civismo.

read more
regione

Rischio sismico. Zinzi:” Prorogare i termini la prevenzione è una cosa seria”

zinzi consiglio

 

 

 

CONTRIBUTI PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO SISMICO, ZINZI INTERROGA LA GIUNTA: “LA PREVENZIONE E’ UNA COSA SERIA, PROROGARE I TERMINI”.

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha presentato un’interrogazione indirizzata all’assessore regionale all’Urbanistica, Bruno Discepolo, avente ad oggetto “Avviso pubblico per la concessione di contributi finalizzati alla esecuzione di interventi di riduzione del rischio sismico: differimento dei termini”.

Il termine indicato in un primo momento nell’avviso pubblico era quello del 6 agosto 2018, successivamente prorogato di un mese, che tuttavia ha coinciso con quello di chiusura di uffici e laboratori tecnici.
L’interrogazione muove dalle segnalazioni provenienti dai Comuni circa l’inutilità di una simile proroga “agostana”, considerata anche la difficile reperibilità di professionisti nel periodo estivo.
“Le recenti cronache hanno dimostrato la fragilità del nostro territorio – ha dichiarato Zinzi – che va sostenuto con interventi mirati. Mi chiedo come i Comuni possano trarre utilità da una proroga del genere se questa coincide esattamente con il mese di di Agosto. L’interesse nei confronti di tematiche delicate come questa si manifesta anche con un’attenzione ai particolari. La Giunta regionale prenda atto dell’errore di valutazione e rimedi, se vuole davvero che tutti i Comuni abbiano le stesse possibilità. Ne va della sicurezza dei nostri territori”.
Nel testo il consigliere Zinzi interroga la Giunta regionale “per chiedere che venga disposta una ulteriore proroga di almeno tre mesi, al fine di consentire la predisposizione di tutti gli indispensabili allegati”.
read more
regione

Pubblicato bando per il Servizio Civile 2018/19 in Campania

FB_IMG_1534934394685

 

 

 

 

 

IL CONSIGLIERE ON. DOTT. ALFONSO PISCITELLI PLAUDE L’INIZIATIVA DEL GOVERNO REGIONALE DELLA CAMPANIA

Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile ha pubblicato l’avviso per la selezione dei volontari da avviare al servizio civile in Campania per l’anno 2018/19. Con 323 progetti approvati e 3.524 volontari da coinvolgere, la Campania si conferma al primo posto tra le regioni italiane per progetti e partecipanti al servizio civile, a conferma del lavoro e delle scelte fatte in questi anni dalla Regione Campania attraverso le Politiche sociali nella promozione degli enti del terzo settore, dei progetti di qualità e delle attività legate al mondo del volontariato.

Possono partecipare al bando per il servizio civile i giovani dai 18 ai 28 anni. I progetti durano 12 mesi (8 quelli sperimentali) per 30 ore settimanali e complessive 1400 ore annue (25 ore settimanali e 1.145 annue per i progetti sperimentali). La domanda deve essere presentata entro il 28 settembre 2018.

Per tutte le informazioni e per scaricare i moduli basta collegarsi al sito: http://www.scelgoilserviziocivile.gov.it/.

“Con i giovani che entreranno quest’anno e che andranno ad aggiungersi ai 3.215 già in servizio attivo, la Campania avrà oltre 6700 volontari impegnati nel Servizio Civile in tantissimi progetti ed attività che costituiscono un valore aggiunto enorme per i nostri territori dal punto di vista sociale”, afferma l’assessore regionale alle Politiche Sociali e all’Istruzione Lucia Fortini.

“Il Servizio Civile è anche l’occasione per le ragazze e i ragazzi di fare un’esperienza retribuita che gli consente di entrare a contatto col mondo del lavoro. Per questo lavoriamo e facciamo in modo che gli enti coinvolti presentino progetti di sempre maggiore impatto e qualità”, conclude Fortini.

read more
regione

EAV vara nuovo piano assunzioni di 350 persone

qoi8bjtchnu7413r

La data di scadenza di presentazione delle domande è fissata al 7 ottobre 2018.

I requisiti di ammissione sono i seguenti:

  • Diplomati: Diploma di Istruzione Secondaria Superiore  di secondo grado (5 anni) con votazione minima 48/60 (vecchio ordinamento), 80/100 (nuovo ordinamento) – per gli operatori di esercizio è necessario essere in possesso di patente categoria D o E e di CQC con punteggi residui non inferiori a 15. Per gli Operatori Qualificati il limite di votazione minima è superato se in possesso di certificazioni riconosciute dall’ANSF (Agenzia Nazionale Sicurezza Ferroviaria).
  • Laureati: laurea specialistica con votazione minima di 105/110 ovvero di 95/110 se in possesso di abilitazione alla professione.

La società di trasporti regionali ha fatto registrare un utile di 34 milioni di euro nel 2017 e grazie agli incentivi previsti e al naturale pensionamento di unità lavorative è pronta a rinnovare per migliorare la produttività dell’azienda.

Le assunzioni avverranno tramite una società esterna che valuterà le domande e garantirà un processo di selezione attraverso dei criteri oggettivi.

“Siamo orgogliosi di far partire questo piano assunzioni – dichiara il Presidente De Luca – perché abbiamo risolto il problema finanziario che l’azienda aveva tre anni fa: 600 milioni di debiti. Oggi chiudiamo in utile. Un lavoro gigantesco che fa oggi dell’EAV una fra le più importanti aziende di trasporto pubblico dell’Italia intera: abbiamo riaperto cantieri chiusi da anni, abbiamo qualificato il servizio, esteso all’area cumana e nella costiera sorrentina con i treni notturni durante i weekend, soprattutto abbiamo varato un acquisto di mezzi, treni e bus, che nei prossimi mesi e anni saranno al servizio dei cittadini”.

read more
regione

Clemente Mastella : “La sicurezza è per la mia amministrazione un bene primario”

ponte san Nicola

 

 

Mastella chiude il ponte di Benevento costruito da Morandi

“A seguito della relazione del capo dell’ufficio tecnico, Ing. Perlingieri, per motivi precauzionali dò indicazione di chiudere il ponte San Nicola, in attesa che la commissione di esperti delle Università di Benevento e Napoli e l’Anas, che collaborerà con i suoi tecnici per un’intesa con il presidente Armani, che ringrazio, ci darà il responso definitivo”. Lo scrive sul suo account Facebook il sindaco di Benevento Clemente Mastella. “Ci saranno dei problemi di traffico e dei sacrifici e me ne dispiace. Ma la sicurezza dei cittadini, di Benevento e non, è per me e la mia amministrazione un bene primario ed intangibile con qualsiasi altra ragione”. Il ponte è stato realizzato da Morandi nel 1955. L’ordinanza con cui il sindaco ha disposto la chiusura del ponte è stata firmata il 16 agosto.

read more
regione

Terremoto.Protezione Civile Campania: da verifiche nessun danno.

depositphotos_108522578-stock-photo-seismograph-and-earthquake

 

 

 

Nessun danno evidente a cose o persone in Campania dovuto al sisma registrato alle 20.19 con epicentro a Montecilfone, in Molise. Lo conferma la Protezione civile della Regione Campania che ha immediatamente attivato la macchina operativa con un monitoraggio del territorio. In particolare, i tecnici hanno provveduto a contattare i Comuni delle zone maggiormente vicine all’epicentro e, dunque, delle province di Avellino, Benevento e Caserta, nonché i vigili del fuoco. Dai riscontri, al momento, non si sono accertate criticità. La scossa è stata comunque distintamente avvertita in tutta la Campania: centinaia di telefonate pervenute alla Sala operativa della Protezione civile regionale in pochi minuti.

Il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, si tiene costantemente aggiornato attraverso i vertici della struttura regionale di Protezione civile.
La Sala operativa è attiva h24 e prosegue il monitoraggio.

read more
regione

Servizio Civile: Regione Campania prima in Italia

FB_IMG_1531653387582

 

Servizio Civile, Regione Campania prima in Italia per progetti e giovani coinvolti.

L’impegno della Giunta regionale – dichiara il Cons. On. Dott. Alfonso Piscitelli – continua a favore dei cittadini della Campania.

  1. Anche quest’anno, il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile ha approvato e ammesso a finanziamento tutte le proposte esaminate ed inviate dalla Regione Campania, che potrà dunque contare sull’attivazione di ben 323 progetti per un totale di 3.524 volontari da avviare al servizio civile per l’anno 2018/2019. È di gran lunga il numero più elevato di partecipanti tra le regioni italiane e conferma il lavoro positivo fatto in questi anni dalla Regione Campania attraverso le Politiche sociali per favorire il coinvolgimento dei giovani nelle attività del servizio civile, promuovere e valorizzare le progettazioni di qualità degli enti del terzo settore, incentivare il volontariato e migliorare tutti gli strumenti di monitoraggio e accompagnamento delle attività svolte. Nei prossimi mesi, la Campania avrà un contingente di giovani arruolati nel Servizio civile pari ad oltre 6700 volontari (3.524 che iniziano quest’anno si aggiungeranno ai 3.215 già in servizio attivo).
read more
1 2
Page 1 of 2
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close