close

salute

salute

Giornata conclusiva per il concorso “I sapori dei briganti”, piatti prelibati e tanti ospiti

caterina-fusco-fiore-marro-pasquale-dantimo-francesca-giannini-gaetano-rossi-rossana-aglione
loading...

caterina-fusco-fiore-marro-pasquale-dantimo-francesca-giannini-gaetano-rossi-rossana-aglione

 

 

 

 

 

 

CAIAZZO – Gara gastronomica “I sapori dei briganti”, pranzo di premiazione tenuto il 29 giugno. L’atto finale del concorso promosso dalla Cooperativa Sociale Beta nell’ambito del Progetto Meglio Insieme. Giornata conclusiva per il concorso “I sapori dei briganti”, organizzato dalla Cooperativa Sociale Beta in collaborazione con il gruppo di coordinamento del progetto riabilitativo Meglio Insieme.
Mercoledì 29 giugno si è svolto, infatti, presso il ristorante La Taverna dei Briganti, a Villa Icaro, in via Santa Cristina n. 8, la cerimonia di premiazione e l’assaggio delle prelibatezze preparate nelle due giornate di gara del 16 e del 23 giugno.
Il concorso, aperto alle persone socialmente svantaggiate, ha visto in gara cinque strutture riabilitative: le due SIR di Sant’Antimo e di Acerra, la U.O.S.M. di Capua, e le due case alloggio di Galluccio e di Caiazzo. Due le tappe: la prima riservata ai “primi piatti” il 16 giugno; l’altra ai “secondi” il 23 giugno. Gli utenti hanno proposto, secondo il loro punto di vista, piatti tipici della cucina del territorio.
La giuria, chiamata a esprimersi e a decretare i vincitori, era composta del dottore Aniello Sacco (Coordinamento Socio Sanitario dell’ASL di Caserta), del dottore Emanuele Del Castello (psicologo dell’ U. O. S. M. di Capua), di Fiore Marro (presidente dei Comitati delle Due Sicilie). Commissario di cucina è stato il cuoco Ennio Caprio Nono, consigliere nazionale della Federazione Italiana Cuochi e fondatore dell’Associazione Cuochi Casertani.
Durante il pranzo finale, al quale ha preso parte il sindaco di Caiazzo, Tommaso Sgueglia, sono stati premiati i migliori piatti in concorso: spaghetti “alla Pulcinella”, maccheroni “lardiati” e cotoletta alla “Musolino”.
Musica e balli tradizionali hanno condito una giornata che si è svolta all’insegna del divertimento e della socialità.
Ospiti della giornata conclusiva: la dottoressa Rossana Aglione (Coordinamento sociosanitario dell’ASL di Caserta), il dottore Gaetano Rossi (direttore della U.O.S.M. di Caserta) e la dottoressa Caterina Fusco (direttrice sanitaria delle SIR Spartaco, Gladiatore e Pulcinella di Sant’Antimo e Acerra).
L’iniziativa si è, dunque, conclusa con piena soddisfazione degli organizzatori. La gara è diventata un importante momento per approfondire e rafforzare le relazioni interpersonali e l’integrazione con la società, per sviluppare l’autonomia e migliorare la partecipazione, l’interesse e il coinvolgimento degli utenti alle attività proposte, favorendo l’acquisizione graduale di alcune tecniche e di abilità di base, l’impegno e la capacità di lavorare in gruppo.
La gara rientra nel progetto Meglio Insieme, il quale, coordinando diverse cooperative sociali, si occupa della pianificazione e della realizzazione di un ricco e variegato programma di riabilitazione, che comprende attività sportive, musicali, teatrali, iniziative culturali e visite guidate. Il programma tende ad ampliare l’offerta riabilitativa proposta dalle singole strutture, rendendola, altresì, più selezionata ed efficiente.
La Cooperativa Beta, gestita dalla dottoressa Francesca Giannini e dal presidente Luigi Principio, rientra in questo progetto occupandosi soprattutto della formazione professionale dei soggetti socialmente svantaggiati, svolgendo attività di formazione professionale nel campo della ristorazione.
Le altre cooperative protagoniste sono: Mercurio D’Oro, Aria Nuova, Sirio, Iride, Santiago, facenti capo al Consorzio Icaro.

read more
salute

Il secondo piatto più buono del solito, lo preparano le persone con disabilità della Cooperativa Sociale Beta

gara-culinaria-caiazzo-1
loading...

gara-culinaria-caiazzo-1

 

 

 

 

 

 

 

 

Caiazzo – Continua la gara a “La taverna dei briganti”, presso il ristorante Villa Icaro, sito in via Santa Cristina n. 8 (Caiazzo), dove la cucina diventa terapia per il disagio mentale. Le persone svantaggiate delle strutture gestite dagli Enti afferenti al progetto Meglio Insieme, in questo mese di giugno, invitate dalla Cooperativa Sociale Beta, con entusiasmo e dedizione, partecipano alla gara gastronomica “I sapori dei briganti”.
Il tema della competizione è la cucina tradizionale napoletana e i prodotti tipici nostrani. Il 23 giugno il confronto sarà tra i secondi. Ai fornelli i partecipanti si cimenteranno nell’elaborazione di secondi piatti ispirati alla tradizione culinaria napoletana e realizzati con prodotti tipici locali.
Nella sfida del 17 giugno scorso, riservata ai primi piatti, i giudici hanno decretato la vittoria a pari merito di SIR Pulcinella di Acerra, gestita dalla Cooperativa Mercurio D’Oro, e gruppo di convivenza di Galluccio, gestito dalla Cooperativa Aria Nuova. I due piatti vincitori, gli spaghetti “alla pulcinella” e i maccheroni lardiati, faranno parte del menù del pranzo sociale che si svolgerà il 29 giugno 2016 presso il ristorante La Taverna dei Briganti.
“Siamo molto soddisfatti di questa iniziativa. Da subito abbiamo riscontrato grande entusiasmo sia da parte degli utenti sia da parte degli organizzatori – spiega la dottoressa Francesca Giannini, psicologa psicoterapeuta -. L’iniziativa ha funzione riabilitativa nella misura in cui, anche attraverso attività ludiche e agonistiche come questa, riusciamo ad aiutare le persone con malattia mentale sia ad affrontare e gestire problemi concreti della quotidianità sia ad acquisire capacità sociali, relazionali e anche professionali, come nel caso specifico della Cooperativa Beta che si occupa del reinserimento lavorativo delle persone svantaggiate”.
Il progetto Meglio Insieme, coordinando diverse cooperative sociali, si occupa della pianificazione e della realizzazione di un ricco e variegato programma di riabilitazione, che comprende attività sportive, musicali, teatrali, iniziative culturali ed visite guidate. Il programma in corso tende ad ampliare l’offerta riabilitativa proposta dalle singole strutture, rendendola, altresì, più selezionata ed efficiente.
Ciò ha lo scopo di aprire per gli utenti una serie di canali di integrazione e di socializzazione al di fuori del proprio contesto di riferimento. Occasioni dinamiche e stimolanti che offrono possibilità di autodefinizione e delineano percorsi di autonomia personale e relazionale.
Cinque i giudici delle gare: il dottore Aniello Sacco e le dottoresse Rossana Aglione e Raffaella Montesano del Coordinamento Socio Sanitario dell’Asl di Caserta; il dottore Emanuele Del Castello, psicologo dell’ U. O. S. M. di Capua, e Fiore Marro, presidente dei Comitati delle Due Sicilie. La giuria sarà presieduta dal cuoco Ennio Caprio Nono, consigliere nazionale della Federazione Italiana Cuochi e fondatore dell’Associazione Cuochi Casertani. All’evento è prevista la partecipazione anche del sindaco di Caiazzo, Tommaso Sgueglia.
La Cooperativa Beta, guidata dal presidente Luigi Principio e dalla dottoressa Francesca Giannini, completa la sua attività formativa occupandosi dell’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate, alle quali impartisce una formazione professionale nel campo della produzione di prodotti alimentari e della ristorazione, in particolare della gestione della Taverna dei Briganti.
Le altre cooperative coinvolte nel progetto sono: Mercurio D’Oro, Aria Nuova, Sirio, Iride, Santiago, facenti capo al Consorzio Icaro.
Ultimo appuntamento il 29 giugno con il pranzo sociale finale, durante il quale verranno serviti i piatti vincitori dell’intera competizione.

read more
salute

Gara dei primi piatti riservata ai disabili psichici, a Caiazzo vincono Sir Pulcinella e Galluccio

squadra-di-cuochi-e-dirigenti-cooperativa-beta-caiazzo
loading...

squadra-di-cuochi-e-dirigenti-cooperativa-beta-caiazzoCaiazzo (Caserta) – Sfida a colpi di padelle al ristorante “La taverna dei briganti” a Villa Icaro. Il 16 giugno 2016 si è svolta a Caiazzo la prima tappa de “I sapori dei briganti”, la gara culinaria organizzata per i disabili psichici, dal gruppo di lavoro del Progetto Meglio Insieme.

Nel corso della competizione sono stati elaborati sette primi piatti: spaghetti “alla pulcinella”, casarecce “dei briganti”, maccheroni lardiati, paccheri allo scoglio, cicatielli con ragù alla sannita, penne a “l’albatros” e infine i paccheri alla “michelina”. Tutti i piatti sono stati realizzati utilizzando i prodotti tipici del territorio csertano.

I cinque giurati – il dottore Emanuele Del Castello dell’ U.O.S M. di Capua, il dottore Pasquale D’Antimo e la dottoressa Angela Merola del Coordinamento Socio Sanitario dell’ASL di Caserta, il dottore Fiore Marro dei Comitati delle Due Sicilie e il cuoco Ennio Caprio – hanno decretato la vittoria a pari merito tra la SIR Pulcinella di Acerra, gestita dalla Cooperativa Mercurio D’Oro, e il gruppo di convivenza di Galluccio gestito, dalla Cooperativa Aria Nuova. I due piatti vincitori, gli spaghetti “alla pulcinella” e i maccheroni lardiati, faranno parte del menù del pranzo sociale che si svolgerà il 29 giugno 2016 presso il ristorante La Taverna dei Briganti.

L’evento rappresenta sicuramente un grande momento di sensibilità sociale offerto dal mondo della riabilitazione psichiatrica. Impegno e dedizione hanno caratterizzato la competizione, conclamata dal gradimento dei giurati. Soddisfazione e gioia hanno contraddistinto i volti dei concorrenti, coinvolti in un’attività rivelatisi stimolante e piacevole.

Il tema della competizione è la cucina tradizionale napoletana e i prodotti tipici nostrani. Previste altre due giornate di gara: il 23 giugno, il confronto tra i secondi; il giorno 29 giugno, premiazione dei vincitori e pranzo sociale a base dei piatti vincenti (ore 11,30 per tutti). Alle prossime giornate della competizione parteciperà anche il sindaco di Caiazzo, Tommaso Sgueglia.

Nella realtà “riabilitativa”, che comprende anche momenti di socializzazione come le gare di gastronomia, si inserisce ampiamente la Cooperativa Beta, guidata dal presidente Luigi Principio e dalla dottoressa Francesca Giannini, la quale completa la sua attività formativa occupandosi dell’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate, alle quali impartisce una formazione professionale nel campo della produzione di prodotti alimentari e della ristorazione, in particolare della gestione della Taverna dei Briganti.

Le altre cooperative coinvolte nel progetto sono: Mercurio D’Oro, Aria Nuova, Sirio, Iride, Santiago, facenti capo al Consorzio Icaro.

read more
salute

Usa lanciano l’allarme: Super Batterio resistente alle medicine

aids-675-275
loading...

Gli esperti del Dipartimento alla Difesa Usa hanno isolato una specie di ‘escherichia coli’ nelle urine di una donna della Pennsylvania che ha avuto un’infezione molto peculiare. In taluni casi questo batterio può arrivare ad uccidere il 50% e più delle persone che ne vengono contagiate. Inefficaci anche i medicinali moderni e di ultima produzione.

Questa situazione, nella quale, i batteri diventano resistenti ai nostri farmaci è molto pericolosa, poiché i farmaci che abbiamo vengono adoperati molto male. Questo tipo di farmaci hanno utilità qualora siano adoperati nel giusto contesto, se infatti adoperati al di fuori del contesto essi creano le resistenze, ovvero creano dei batteri come quello isolato nella SIgnora in Pennsylvania .

Dovrà partire dai medici un uso oculato delle armi che abbiamo onde evitare che i nemici prendano il sopravvento e si ritorni inevitabilmente a un epoca precedente all’isolamento di questi potenti agenti per la cura delle infezioni.

read more
0
Close