close

San Felce a Cancello

CronacaSan Felce a Cancello

Spese Seci per gli anni 2010 e 2011, il Comune di San Felice a Cancello deve ad Arienzo circa 15mila euro

pasquale-de-lucia

pasquale-de-luciaSAN FELICE A CANCELLO – Riparto delle spese per il Seci relative agli anni 2010 e 2011. Nel Comune di Arienzo esiste il Servizio di sottocommissione Elettorale Circondaria, che comprende i Comuni di S.Felice a Cancello, S.Maria a Vico e Arienzo. Per questa Commissione si sostengono delle spese annuali da ripartire tra i tre Comuni, il Comune di Arienzo ha stabilito l’importo relativo a quello di San Felice a Cancello per il rimborso dovuto per le spese SE.CI. Importi delle determine comunali: €.7.493,76 per l’anno 2010 ed €.7.377,55 per l’anno 2011. L’Amministrazione comunale ha liquidato in favore del Comune di Arienzo le spettanze relative alla Commissione SE.CI. per gli anni 2010 e 2011 per complessivi €.14.871,31.

www.comune.sanfeliceacancello.ce.it

read more
CronacaSan Felce a Cancello

Comune di San Felice a Cancello, deleghe assessori e consiglieri. Decreto per il segretario comunale

pasquale-de-lucia

pasquale-de-luciaSAN FELICE A CANCELLO – Ecco le deleghe agli assessori e consiglieri dell’Amministrazione comunale di San Felice a Cancello. Arriva anche il decreto di individuazione del segretario comunale.

Comune di San Felice a Cancello, deleghe assessori e consiglieri

Comune di San Felice a Cancello, decreto di individuazione del segretario comunale

read more
San Felce a CancelloSpettacolo

Parte da piazza Giovanni XXIII di San Felice a Cancello la rassegna Cabaret In… Provincia, mattatore Lino D’Angiò

cabaret san felice a cancello

cabaret san felice a cancelloSAN FELICE A CANCELLO – Partirà con l’appuntamento serale di domenica 10 agosto 2014, nella centralissima piazza Giovanni XXIII di San Felice a Cancello, la rassegna Cabaret In… Provincia. L’edizione 2014 dell’iniziativa, che toccherà anche le città di Sessa Aurunca (12 agosto in Piazza Centrale fraz. Valogno), Caserta (18 agosto in via San Rocco fraz. Garzano) e Castel Campagnano (14 settembre in piazza Cotugno), vedrà il caratterista Lino D’Angiò portare in scena i numerosi personaggi che lo hanno reso famoso. Il progetto realizzato dalla Musicaé Management di Portico di Caserta, con il patrocinio dell’Assessorato al Turismo della Regione Campania e dell’Ept casertano, porterà una delle più diffuse forme di spettacolo in zone meno interessate dal circuito dell’intrattenimento pubblico e regalerà un po’ di leggerezza e buon umore ai tanti che non hanno raggiunto le scintillanti mete turistiche. «Son contento di tornare a fare spettacoli a Caserta e provincia – è il commento di D’Angiò, pronto a salire sulle assi -. Qui si annida un pubblico esigente, che molto spesso viene sottovalutato. Spero di poterlo soddisfare e così poter regalare qualche ora diversa a chi è costretto a combattere in città contro afa, caldo estivo, e sempre più spesso pioggia». Risate che il noto cabarettista partenopeo garantirà grazie ai numerosi personaggi, patrimonio del suo storico repertorio artistico, che si alterneranno sul palco. Il cardinale Crescenzio Sepe, Giorgio Napolitano, Antonio Bassolino, Aurelio De Laurentiis, Walter Mazzarri, Nino D’Angelo, Gennario D’Auria, Luigi De Magistris, Vincenzo De Luca e il presidente del consiglio Matteo Renzi saranno con lui sul palco. Senza dimenticare l’immancabile intervento di Geppino il parcheggiatore, uno dei primi personaggi interpretati da D’Angiò, uno di quelli che gli hanno permesso la ribalta nazionale grazie all’approdo al piccolo schermo. Un vero e proprio riassunto del percorso artistico dell’attore napoletano, che da sempre, grazie ad una personalissima interpretazione, racconta il nostro meridione esaltandolo e mettendolo alla berlina allo stesso tempo. Un percorso nato dalle centinaia di repliche di Natale in casa Bassolindo, Spasso dopo spasso in casa Bassolindo, Il Codice D’Angiò e Faccio…Piazza pulita, e passato per fortunate produzione al di fuori del palco, in particolare quelle per il piccolo schermo.

read more
CronacaSan Felce a Cancello

San Felice a Cancello, De Lucia: per l’area Pip serve realizzare una rete di collegamento delle acque pluviali e degli scarichi di depurazione

no thumb
SAN FELICE A CANCELLO – In previsione della realizzazione dell’area Pip a step “era logico partire nell’ambito dell’infrastutturazione, dando priorità all’intera rete di collegamento delle acque pluviali e degli scarichi di depurazione” – così il sindaco di San Felice a Cancello, Pasquale De Luci, – poi, parafrasando “la filosofia del conte Antonio De Curtis meglio conosciuto come Totò. “Ho detto tutto”. Ma chi non ha niente da fare e si diletta ad inviare comunicati stampa ai mass media invito a studiare Socrate poiché “Ignorano l’ignoranza di se stessi” aggiunge il sindaco.

Dunque, per quanto riguarda la realizzazione dell’area PIP, “premesso che la realizzazione della stessa è prevista a step”, afferma il primo cittadino, “è preliminare realizzare ad ogni intervento una rete di collegamento delle acque pluviali e degli scarichi di depurazione, quindi in merito ai lotti del primo sub-comparto stiamo predisponendo i contratti agli assegnatari ,ed entro una settimana verranno ultimate le procedure”.
In relazione al secondo sub-comparto “è imminente, ovvero fissata per la settimana prossima , l’approvazione in Giunta municipale del progetto esecutivo per un milione e trecento mila euro per l’infrastrutturazione di 44 mila mq circa per la realizzazione di 8 lotti da affidare agli imprenditori assegnatari” aggiunge. 
Contestualmente il dirigente Felice Auriemma in sinergia al suo staff, si impegnano,entro la prima metà di luglio,ad approvare il progetto esecutivo degli scarichi fognari della depurazione per immissione nel canale Mefito, come disposto dall’autorità di bacino, che sarà approvato e trasmesso alla Regione Campania per la ricerca del relativo finanziamento.
read more
0
Close