close

Sanità

Sanità

Sanità casertana: Appello al Presidente della Giunta regionale della Campania del Consigliere Alfonso Piscitelli

FB_IMG_1539274658888

 

 

 

La stampa locale ha avuto modo di evidenziare – ha dichiarato l’on. Alfonso Piscitelli, Presidente della I Commissione consiliare “Affari Istituzionali” – lo stato di degrado dell’ospedale “Moscati” di Aversa; nosocomio che, per bacino d’utenza, è un punto di riferimento essenziale dell’intera sanità casertana.
Una situazione divenuta, al pari delle condizioni strutturali e organizzative dei presidi ospedalieri di Piedimonte d’Alife, di Maddaloni e San Felice a Cancello, oramai insostenibile e che mina dalle fondamenta il diritto alla salute de cittadini.
Ho già avuto modo, in diverse occasioni, di rappresentare al Presidente della Giunta Regionale il significativo abbassamento della qualità delle prestazioni sanitarie nella provincia di Caserta; sollecitazioni che allo stato attuale non hanno ancora prodotto comportamenti, azioni e atti finalizzati alla rimozione di tutte le cause che hanno determinato questa disdicevolee disonorevole situazione.
Ho preso atto però, che il Presidente della V Commissione consiliare permanente, On. Stefano Graziano, è istituzionalmente impegnato, con la passione civile a tutti nota, in diversi sopralluoghi presso le più importanti strutture ospedaliere della città di Napoli. E sono sicuro che, in tempi ragionevolmente brevi, effettuerà un analogo tour presso le strutture della sanità casertana.
Invito, per i tratteggiati motivi, unitamente al gruppo consiliare “Noi Aversani”, il Presidente della Giunta Regionale della Campania a esercitare tutti i poteri che l’Ordinamento gli conferisce per assicurare, ai cittadini della provincia di Caserta, una “sanità” moderna che rispetti, tra l’altro, la dignità dei casertani e il diritto dei malati a civili e adeguate prestazioni sanitarie. Perché quanto in Regione programmato venga realizzato nella provincia di Caserta.

read more
Sanità

OSTETRICIA OSPEDALE DI CASERTA, INTERROGAZIONE DI ZINZI: “TUTELARE E RICONOSCERE L’ESPERIENZA E LA PROFESSIONALITÀ DEI LAVORATORI”.

gz

Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha presentato un’interrogazione indirizzata al Presidente della Giunta regionale, Vincenzo De Luca, avente ad oggetto le “Procedure di reclutamento presso l’A.O.R.N. S. Anna e S. Sebastiano di Caserta”. L’interrogazione muove dalla deliberazione n. 768 del 26 settembre 2018 con la quale il Direttore Generale del nosocomio casertano ha avviato una procedura di reclutamento per 7 Collaboratori Professionali Sanitario-Ostetrici, utilizzando la graduatoria successiva al bando emanato nel 2016.

“Questo meccanismo di assunzione – ha spiegato Zinzi – non tiene in minima considerazione la storia di lavoratori che per anni hanno svolto il proprio compito presso l’Azienda con abnegazione e con tutele minime. Siamo consapevoli che occorra superare il fenomeno del ricorso a prestazioni di lavoro somministrate, ma è altrettanto necessario preservare il patrimonio di esperienza del personale interinale prevedendo meccanismi alternativi atti a garantire il prosieguo della loro attività lavorativa”.

Nel testo il consigliere Zinzi interroga la Giunta regionale “per sapere se abbia preso in considerazione la possibilità di autorizzare l’Azienda Ospedaliera Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta a bandire nuove procedure concorsuali e/o avvisi pubblici, per dare l’opportunità a coloro che hanno garantito disponibilità ed efficienza ad ogni chiamata per anni di poter legittimare la propria presenza in Ospedale, attraverso il superamento di una prova selettiva”.

read more
Sanità

IV CONVEGNO DI AGGIORNAMENTO IN PATOLOGIE VASCOLARI, A VILLA FIORITA DI CAPUA CONFRONTO SU ECOCOLORDOPPLER E STENOSI CAROTIDEA.

PROGRAMMA IV CONVEGNO DI AGGIORNAMENTO IN PATOLOGIE VASCOLARI

 

 

 

 

Appuntamento a domani sabato 6 ottobre per medici chirurghi, chirurghi vascolari, angiologi, radiologi ed MMG.

“Ecocolordoppler e stenosi carotidea: gold standard diagnostico operatore dipendente?”, è questo il tema del IV convegno di aggiornamento in patologie vascolari in programma per domani, sabato 6 ottobre, presso la Casa di Cura “Villa Fiorita” di Capua che si conferma sempre più quale polo sanitario di eccellenza dove si confrontano e discutono i migliori medici ed esperti in campo scientifico.
L’evento formativo che darà diritto a 9 ECM, è stato promosso dal management della clinica capuana, con la direzione scientifica del medico Vincenzo Aversano che presiederà il convegno e con il contributo di Svas Biosana e di Supersonic Imagine, ed è destinato a medici chirurghi, chirurghi vascolari, angiologi, radiologi ed MMG.
Con inizio alle ore 8,30, moderati dai docenti universitari Anna Florio e Raffaele Polichetti, i lavori della giornata saranno aperti dai saluti di Raffaella Sibillo, presidente del CdA di Villa Fiorita di Capua; di Roberto Grassi, presidente eletto di Sirm; di Maurizio Pagano, presidente eletto di Sifl, e di Gennaro Della Corte, presidente di Vasculart, che hanno patrocinato l’evento di aggiornamento.
Dopo l’introduzione all’incontro/studio e la somministrazione, da parte del coordinatore scientifico Aversano, di quiz ai medici esecutori del test diagnostico, si passerà alla esecuzione di ecocolordoppler da parte dei 10 medici preselezionati al precedente test all’interno degli ambulatori della casa di cura; quindi, verrà trattato il tema dell’anglotac del TSA e del circolo Intracranico, a cura di Daniela Berrito, e a seguire, la discussione verterà sulla questione relativa all’ecocolordoppler nella stenosi carotidea “gold standard diagnostico o falso mito? Il presente ed il futuro della metodica” con l’intervengo di Vincenzo Aversano.
Nella seconda parte della mattinata, si darà spazio alla lettura e commento da parte dei 10 medici dei singoli esami ecocolordoppler eseguiti negli ambulatori di Villa Fiorita, per poi discutere insieme ai presenti dei risultati preliminari del test diagnostico.
Il successivo quiz di apprendimento precederà la conclusione dei lavori da parte della direzione scientifica e degli esperti partecipanti alla IV giornata di aggiornamento in patologie vascolari.
“Lo scopo della studio che sarà condotto presso la nostra Casa di Cura, è evidenziare le criticità dell’esame eseguito da medici selezionati, di grande esperienza, nella diagnostica ecocolordoppler dei TSA, messi a confronto su pazienti di cui non si conoscone la storia clinica e che si incontrano per la prima volta”, afferma Raffaella Sibillo, presidente del CdA di Villa Fiorita di Capua.
“Si tratterà di una verifica sulla eterna diatriba in ambienti della medicina vascolare e radiologica, della metodica diagnostico ecocolordoppler, e cioè se sia effettivamente sempre operatore-dipendente o sia invece una metodica oggettivabile quando gli operatori siano selezionati tra grandi esperti e si trovino a ad operare nella stesse identiche condizioni”, spiega il presidente del convegno, Aversano.

 

read more
Sanità

Torna il Campus della Salute a Caserta. Due giorni di visite gratuite presso il Liceo Statale A.Manzoni

IMG-20171001-WA0002 (1)

 

 

 

Il 27 ed il 28 ottobre torna il Campus della Salute a Caserta
Visite mediche specialistiche con la donazione simbolica di soli 2 € per il sostegno all’attività del Campus

La Fondazione Campus Salute ONLUS Sez. di Caserta, di cui è responsabile il Prof. Rosario Cuomo, ha organizzato una due giorni dedicata alla prevenzione sanitaria con visite e controlli medici specialistici.
Nei giorni 27 (dalle ore 15.30 alle ore 19.00) e 28 ottobre (dalle ore 9.30 alle ore 13.00), rispettivamente sabato pomeriggio e domenica mattina, il Liceo Statale A. Manzoni di Caserta – Via A. De Gasperi, sarà sede del Campus Salute Indoor trasformandosi per un fine settimana in un poliambulatorio con la presenza di medici specialisti in varie branche.
Si tratta di una iniziativa itinerante ormai consolidata nel tempo e che in questi anni ha operato a Caserta e Provincia nel campo della prevenzione delle malattie, grazie al servizio prestato da un gruppo di professionisti che, in maniera volontaria, mette la propria esperienza al servizio della gente.

 

read more
Sanità

Continua l’epidemia di polmonite nel Bresciano mentre se ne ignorano le cause: 602 i casi in Pronto Soccorso fino al 25 settembre. CODACONS chiede l’intervento di una task force dell’Ordine Nazionale dei Biologi

FB_IMG_1536772962375

 

 

Imperversa nel Bresciano una epidemida di polmonite con oltre 600 casi ed oltre 450 ricoveri ospedalieri ed almeno due morti, nelle ultime quattro settimane. L’incidenza delle polmoniti nel periodo è cresciuta di oltre nove volte in otto comuni della Bassa Bresciana Orientale, con punte del 2.661% a Remedello, da dove proveniva uno dei due morti segnalati, del 4.510% ad Acquafredda, del 2.950% a Visano. L’epidemia si è comunque estesa a tutto il Bresciano ed anche a diversi comuni del Mantovano, colpendo i maschi due volte su tre e persone con meno di 60 anni nel 39% dei casi, con età tra 60 e 75 anni nel 24,5% dei casi e con età maggiore di 75 anni nel restante 36,5%. L’età media degli ammalati è 64 anni e mezzo.
La ATS di Brescia è impegnata nella determinazione dell’eziologia, cioè nella individuazione degli agenti patogeni responsabili di tale flagello e delle modalità di trasmissione della malattia. Potrebbero non essere sufficienti gli ordinari strumenti di medicina legale, anamnesi, diagnostica di laboratorio a disposizione della clinica ospedaliera bresciana. Al momento sono stati riconosciuti 48 casi di legionella. La polmonite epidemica nel Bresciano è oggi ancora più preoccupante perché si affianca all’epidemia di legionella che ha provocato a Bresso, vicino Milano, 43 casi e 5 morti. Perciò il CODACONS chiede all’Ordine Nazionale dei Biologi (ONB) di mobilitare i propri iscritti e la rete dei dei loro gabinetti di analisi, per fornire mezzi e supporto all’analisi anamnestica ospedaliera, coordinati da un gruppo di esperti dell’Ordine: una task force cui partecipino almeno un Microbiologo-Infettivologo, un Epidemiologo, un Esperto di Inquinamento Ambientale. CODACONS è pronto a sostenere tale task force con l’ausilio dei propri esperti nelle stesse discipline, con l’auspicio che la task force dell’ONB inizi il suo lavoro prestissimo.

read more
Sanità

Epidemia polmonite, D’Anna (Biologi): “Nostra “task force” a disposizione di autorità e cittadini.Allarmi e campagne d’obbligo vaccinale solo per decessi di morbillo ma si tace innanzi a fenomeni epidemici che hanno provocato identico numero di morti 

FB_IMG_1536772962375

ROMA. “A distanza di due mesi dallo scoppio di questa polmonite epidemica che fino ad oggi ha determinato più di 550 ricoveri ospedalieri ed almeno un paio di casi di morti sospette fra la Bassa bresciana e il Mantovano, non è stata ancora identificata l’eziologia, ovvero la determinazione di uno o più agenti patogeni e le modalità di trasmissione della malattia”. Lo dichiara, in una nota, il presidente dell’Ordine Nazionale dei Biologi, sen. Vincenzo D’Anna secondo cui “a parte gli oltre 40 casi di legionella che hanno provocato, finora, 5 decessi a Bresso, per il resto si brancola nel buio”. “L’ONB – prosegue D’Anna – ribadisce l’offerta per l’intervento di una sua ‘task force’ costituita dal microbiologo Antonio Toniolo, professore di Microbiologia Medica a Varese; dall’igienista Marco Guida, professore di Igiene all’Università Federico II di Napoli e dalla dottoressa Antonietta Gatti, ricercatrice, esperta in inquinamento da polveri sottili, che possa essere di ausilio alle autorità preposte ad indagare sulle cause del fenomeno e di chiunque altro ritenga di doverla utilizzare”. “E’ strano – ammonisce il presidente dei Biologi – vivere in una Nazione che, pur possedendo strutture sanitarie all’avanguardia e personale adeguato, riesce a lanciare allarmi ed epocali campagne d’obbligo vaccinale solo per i decessi a causa del morbillo (6 dall’inizio dell’anno in Italia) ma resta per lo più indifferente innanzi a fenomeni epidemici che hanno provocato un identico numero di decessi”.

read more
Sanità

L’AUTUNNO 2018 DELLA PREVENZIONE, VILLA FIORITA INAUGURA DOMANI SABATO 29 SETTEMBRE A CAIAZZO IL CICLO DI 4 GIORNATE DEDICATE A VARIE PATOLOGIE.

PROGRAMMA AUTUNNO DELLA PREVENZIONE CLINICA VILLA FIORITA

 

 

 

 

In collaborazione con il movimento “I Cantieri di Angelo”
con sede a San Giovanni e Paolo, saranno trattati il piede diabetico, la menopausa con moc, le intolleranze alimentari
e l’apparato urogenitale mediante screening oncologico.

“Prenditi cura di Te” è lo slogan scelto dalla Casa di Cura “Villa Fiorita” di Capua per promuovere, in collaborazione con “I Cantieri di Angelo”, il programma di incontri su diverse patologie dell’uomo e della donna che si terranno a Caiazzo, precisamente nella frazione San Giovanni e Paolo presso l’abitazione che fu di Angelo Mone, prematuramente scomparso di recente.
Il ciclo di giornate dal titolo “L’Autunno 2018 della Prevenzione” prenderà il via domani sabato 29 settembre con un focus sul piede diabetico, a cura del medico Vincenzo Aversano.
A partire dal mattino e fino al tardo pomeriggio, sarà possibile farsi visitare gratuitamente dal personale medico e paramedico della clinica capuana Villa Fiorita ed essere sottoposti a diversi esami, tra cui il controllo della circolazione delle gambe con l’ecocolordoppler.
“Gli altri appuntamenti del programma autunnale di prevenzione che inaugureremo domani a Caiazzo a casa di Angelo Mone, sono previsti il 20 ottobre su menopausa e mineralometria ossea computerizzata curato dai medici Rosalba Gallo e Rosa Di Meo, poi il 17 novembre a cura della dottoressa Anna Rauso, ed infine il 1 dicembre quando daremo vita ad uno screening oncologico delle patologie dell’apparato urogenitale che vedrà impegnati i nostri specialisti Stefano Striano e Renato Di Domenico”, spiega Raffaella Sibillo, presidente del CdA di Villa Fiorita di Capua.
Per prenotate la propria partecipazione gratuita ad una o più delle 4 giornate della prevenzione, è necessario chiamare nei 15 giorni antecedenti l’appuntamento al numero 349.1636197 oppure visitate il sito www.villafioritacapua.it, fino ad esaurimento posti.

read more
Sanità

DEL MONACO E SANTILLO (M5S): POLICLINICO, FINALMENTE IN ARRIVO GLI STIPENDI DI APRILE

FB_IMG_1536325567495

‘Grande soddisfazione per la notizia di questi minuti riguardo la società Condotte spa, appaltatrice del Policlinico di Caserta.

È arrivato l’ok dal giudice al pagamento delle buste paga di aprile 2018 e quindi nelle prossime ore gli operai avranno finalmente questa liquidità disponibile’.
Queste le parole dei Parlamentari Casertani Del Monaco e Santillo, che fanno seguito ad una interlocuzione avuta coi Commissari di Condotte Acqua spa.
In conclusione i 2 Parlamentari confidano  ‘che a breve si possano sbloccare altri fondi e garantire a questi lavoratori di recuperare in breve tempo gli arretrati.
Seguiremo molto da vicino la situazione, come stiamo già facendo da tempo’.
read more
Sanità

L’ on. Antonio Del Monaco chiede chiarezza sui licenziamenti all’ Ospedale di Caserta

FB_IMG_1536325567495

 

 

 

 

 

Ho appreso con stupore dagli organi di stampa del recente licenziamento di un primario dell’Ospedale Civile di Caserta e dell’avvio di un procedimento disciplinare nei confronti di un altro medico che a breve dovrebbe concludersi anch’esso con l’allontanamento definitivo del dottore dallo stesso nosocomio. Questi provvedimenti nei confronti di alcuni medici dell’ospedale di Caserta sono opera del Direttore Generale dello stesso, dr. Mario Ferrante. La cosa mi lascia perplesso e anche in parte basito, soprattutto se verrà confermato il fatto che al primo medico licenziato a luglio, il dott. Gregorio Salvarola, primario della terapia intensiva cardiochirurgica , mancava solo un mese per la pensione.
Perciò, ho intenzione di chiedere chiarimenti sulle procedure disciplinari avviate nei confronti di questi dipendenti e per farlo mi avvarrò dei miei poteri di sindacato ispettivo.
Il commissariamento per l’Ospedale di Caserta è stato un evento nefasto, ma certe condotte poco chiare della nuova dirigenza fanno nascere in me il legittimo dubbio che forse sarebbe il caso di chiedere nuovamente la nomina di un commissario per la gestione dell’ente ospedaliero.

read more
Sanità

DISABILITÀ, ZINZI: “CAMBIARE APPROCCIO IN CAMPANIA, SÌ A LEGGE SULLA VITA INDIPENDENTE”.

Zinzi convegno disabilità

 

 

 

 

“Sul tema della disabilità in Campania c’è bisogno di cambiare approccio che tenga conto anche della sfera sociale e personale dell’individuo. La legge regionale sulla vita indipendente è la strada da percorrere per rispondere alle richieste che provengono dal terzo settore. Su temi importanti e delicati come questo non possono esserci divisioni partitiche, per questo auspico la massima partecipazione possibile al gruppo di lavoro per la redazione di una proposta di legge regionale che, partendo dal basso e con il contributo necessario delle associazioni guidate dalla Federhand – Fish Campania, fornisca risposte concrete ed esaurienti”.
Lo ha dichiarato il consigliere regionale Gianpiero Zinzi intervendo nel corso del convegno “Un nuovo welfare basato sulla Convenzione sui diritti delle persone con disabilità delle Nazioni Unite: sostegno alla cittadinanza, alla partecipazione, all’inclusione” svoltosi stamani al Casale di Teverolaccio di Succivo

read more
1 2
Page 1 of 2
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close