Scuola – La Tribuna Online
l> Scuola – La Tribuna Online

Scuola

Scuola

Erasmus, il Liceo Musicale di Terra di Lavoro si esibisce nella Cappella Palatina della Reggia di Caserta

IMG-20190402-WA0015

 

Il giorno 04 aprile alle ore 18.00 presso la Cappella Palatina della Reggia di Caserta si terrà l’ evento ERASMUS+ “CREATIVITY BY MUSIC” che vedrà il Liceo Musicale di Terra di Lavoro diretto dalla dott. Emilia Nocerino ospitare quattro paesi della Comunità Europea.
Il progetto Erasmus vede la partecipazione di paesi della Ue impegnati in uno scambio culturale con diverse discipline artistiche. Nello specifico prendono parte al progetto la Turchia (Musica- presente con 5 studenti) , Ungheria ( Danza – presente con 8 studenti ) , Inghilterra ( inizialmente presente ma che poi ha abbandonato ), Spagna ( Musica – presente con 8 studenti ) ed infine Italia (Musica -presente con 16 studenti ). Nel corso della serata questi ragazzi si esibiranno sia in danze popolari sia in esibizioni musicali con l’orchestra composta ,per l’occasione, oltre che da studenti del liceo anche da studenti stranieri . Coordinatore del progetto per l’Italia è il prof, Angelo Borzillo coadiuvato dal prof. Savino D’Alterio , entrambi docenti del Liceo Musicale. Il prof, Borzillo ci spiega che : “ l’importanza di questi incontri ,oltre che nelle relazioni socio-culturali , sta soprattutto nel migliorare le abilità musicali e linguistiche; il progetto risponde alle esigenze degli studenti
di internazionalizzare le loro conoscenze attraverso i contatti con le altre realtà culturali sviluppando il valore della comunicazione,cooperazione e RISPETTO delle diversità culturali “.
In fondo ,continua il prof.Borzillo “ la Musica ci insegna la cosa piu’ importante che esiste : ASCOLTARE. E’ un linguaggio universale ,è una festa senza tempo” .
All’evento saranno presenti oltre alla dirigente dott.Emilia Nocerino, il sindaco di Caserta dott. Marino, l’eurodeputata Isabella Adinolfi ed il sopraintendente ai beni culturali dott. Mazzarella .

 

read more
Scuola

Giornata Mondiale del Teatro – Ciclo di Incontri “Tradizione&Tradimenti” Vittorio Viviani al Liceo Manzoni di Caserta

Vittorio Viviani al Liceo Manzoni di Caserta

 

 

Il 27 Marzo di quest’anno – e di ogni anno – , su iniziativa del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione – cade la “Giornata Mondiale del Teatro”, che si celebra nelle scuole di ogni ordine e grado con riflessioni, incontri ed iniziative di ogni genere e che mira, come sottolineato dalla nota del MIUR, “a richiamare l’attenzione e l’interesse degli studenti sull’importanza del Teatro quale forma artistica di elevato valore sociale ed educativo, nonché quale fattore fondamentale per la diffusione delle tradizioni culturali del nostro Paese”. E sono ormai dieci anni che il Liceo Manzoni di Caserta, su esplicita volontà della Preside Adele Vairo, ha fatto del Teatro un veicolo culturale e un’importante strategia educativa: una storia che ha visto diverse generazioni di studenti dare vita al “Laboratorio Teatro Classico” e che ha portato la Scuola casertana ad essere riconosciuta, per la qualità dei suoi lavori, dalla Sicilia alla Cattolica di Milano, passando per Napoli Teatro Festival, solo per citare alcune tra le tappe più significative: un cammino che non intende terminare e che si trasforma ogni anno in un vero “cantiere” permanente, guidato da docenti esperti ed educatori appassionati. E quest’anno il Liceo Manzoni celebra la giornata del Teatro sabato 30 Marzo, quando avrà ospite, nella propria Aula Magna, un attore raffinato ed elegante, di indiscussa bravura, interprete versatile ed esperto uomo di Cultura. Parliamo di VITTORIO VIVIANI. Di chiara origine e formazione napoletana, Viviani, senza mai recidere le proprie radici, si è trasferito da tempo a Roma: ha finora costruito una lunghissima ed applauditissima carriera teatrale, in primo luogo, ma anche cinematografica e televisiva, senza sdegnare l’attività di doppiatore: diretto da registi di altissimo profilo, quali Luigi Squarzina, Ugo Gregoretti, Giancarlo Sepe, ha lavorato al fianco di nomi del calibro di Gigi Proietti e Giorgio Albertazzi, Ottavia Piccolo, misurandosi con il teatro antico, al fianco di Maddalena Crippa in una Medea diretta da Peter Stein, fino ai classici di ogni tempo, quali Goldoni, Pirandello, Moliere e Shakespeare; è stato il primo in Italia a mettere in scena testi di Stefano Benni e molto ha dato e continua a dare al teatro comico ed al varietà. Sul piccolo schermo, con il garbo e l’eleganza che lo contraddistingue come uomo prima ancora che come attore, lo abbiamo visto interpretare il “Nonno di Toni” nella fortunata serie di “Braccialetti Rossi” e, ultimamente, il Maestro Ferraro ne “L’Amica geniale”.
Per la sua versatilità, per gli studi sulla parola e sul Teatro, il Liceo Manzoni di Caserta lo ha fortemente voluto nella stagione di incontri “Tradizione&Tradimenti”. Sarà un’occasione per parlare della sua vita professionale, per confrontarsi con gli studenti di un Liceo che ha fatto dell’”Arte della Parola” un sigillo permanente, per incontrare anche i giovani studenti-attori del “Laboratorio Teatro Classico”, l’autentica fucina di cultura del Manzoni e della città di Caserta, riconosciuta ed apprezzata, come lo stesso Viviani sa, in tutto il panorama nazionale. Ed infine, in esclusiva per gli studenti, una lettura di passi dal suo ricchissimo repertorio: già scelta, in particolare, la novella “Alibech” di Boccaccio.

read more
Scuola

 “Legalità e il ruolo della scuola nel processo dell’inclusione”

FB_IMG_1553628279580

 “Legalità e il ruolo della scuola nel processo dell’inclusione”, è il tema dell’incontro che si terrà  venerdi 29 Marzo 2019 alle ore 16:00, presso la Scuola Media dell’ Istituto Comprensivo “Francesco Gesuè”. Saranno protagonisti  anche  gli alunni, che potranno interagire con i relatori  sul tema della legalità e dell’inclusione.

 

 

read more
Scuola

Asso Artigiani Imprese Caserta promuove  progettazione congiunta di attività di alternanza scuola / lavoro l’indicazione  da svolgere in azienda – Istituto Mattei – Caserta

nicola de lucia

E’ intento di Asso Artigiani Imprese Caserta, promuovere, in collaborazione con l’Istituto Mattei di Caserta, il progetto di formazione alternata scuola/lavoro, finalizzata ad un percorso di preparazione completa dei giovani studenti il cui avviamento al mondo del lavoro alla fine del ciclo scolastico, in genere, resta un serio ostacolo all’inserimento lavorativo. Nell’ottica, quindi, di avviare alle professioni oggetto di studio scolastico quali:  settore tessile e abbigliamento (sarti, modellisti, tagliatori ecc.);   settore audiovisivo e fotografico (operatori di ripresa, operatori del suono, fotografi, montatori ecc.); settore dell’assistenza sociale (assistenza anziani, disabili, animatori ecc.);   settore grafico (grafici, tipografi, serigrafi ecc);   settore odontotecnico (odontotecnici);  settore commerciale (addetti alla vendita, assistenza clienti, operatori contabili ecc.) è necessario procedere alla costituzione di un elenco di Aziende operanti sul territorio e disponibili ad accogliere presso le proprie strutture studenti desiderosi di apprendere una professione; tale iniziativa, se da un lato avvantaggia gli studenti nel loro campo formativo e nella conoscenza del mondo del lavoro, dall’altro consente alle Aziende un prima contatto per eventuali incrementi di personale formato.

Dal canto suo la Associazione, come da protocollo di intesa siglato, si impegna: a segnalare gli alunni individuati del Mattei per le azioni e le ore di impegno di volta in volta concordate, presso le Imprese alle seguenti condizioni:  l’accoglimento dello/degli studente/i per i periodi di apprendimento in situazione lavorativa senza che ciò costituisca rapporto di lavoro;  l’attività di formazione ed orientamento del percorso in alternanza scuola – lavoro è congiuntamente seguita e verificata da un tutor designato dal Mattei e da un tutor indicato dalla Associazione;  l’accoglimento degli studenti minorenni per i periodi di apprendimento in situazione lavorativa non fa acquisire agli stessi la qualifica di “lavoratore minore” di cui alla L.977/67 e successive modifiche. Per quanto sopra esposto, dovendo procedere alla redazione di un elenco di Aziende interessate e disponibili ad accogliere gli studenti per questo progetto formativo, si chiede di voler far pervenire allo scrivente manifestazione di interesse e disponibilità, in modo da poter procedere con i successivi calendari di partecipazione, e con la suddivisione dei gruppi formativi.

 

read more
Scuola

Il Liceo Manzoni ospita ” El Grinta”, autore del libro Giuseppe

manzoni

Il 27 marzo alle ore 9:30, presso l’Aula Magna del liceo Manzoni di Caserta, lo scrittore noto con lo pseudonimo di “El Grinta”, presenterà “Giuseppe”. Il libro, premiato in numerosi concorsi letterari italiani, è stato scritto in ricordo del figlio morto suicida a soli 21 anni, ed offrirà lo spunto per riflettere sul delicato tema dell’identità di genere e sulla fragilità dei ragazzi in età evolutiva. L’iniziativa è promossa dal Cts di Caserta che opera sul territorio per la formazione e la ricerca sui temi dell’inclusione. Ad aprire la giornata sarà il Dirigente Scolastico Adele Vairo, che introdurrà l’intervento dell’autore che, al termine della presentazione, risponderà alle sollecitazioni degli alunni del liceo.

read more
Scuola

L’attore Enrico Ianniciello al liceo Manzoni di Caserta per presentare il suo libro “La compagnia delle illusioni”

IMG-20190319-WA0015

 

Nella giornata di domani, giovedì 21 marzo, presso l’Aula Magna del Liceo “A. Manzoni” di Caserta, a partire dalle ore 10:00, si terrà l’incontro con Enrico Ianniello, autore del libro “La Compagnia delle Illusioni”. Dopo lo straordinario esordio con “La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin” (Premio Campiello Opera Prima 2015), libro che nel 2015 presentò agli studenti del Liceo Manzoni, Enrico Ianniello – una delle voci più sorprendenti del panorama letterario italiano – ci rende spettatori attivi di una commedia agrodolce, ricca di svolte inaspettate.
Un graditissimo ritorno al liceo della preside Adele Vairo dunque, quello dell’attore, regista e traduttore casertano che ha lavorato a lungo nella compagnia di Toni Servillo e che è conosciuto ormai da tutti come il commissario Nappi della serie televisiva “Un passo dal cielo”. A presentare l’autore, domani in Aula Magna, sarà la prof.ssa Angela Cerrito, mentre a coordinare i lavori saranno le prof.sse Maria Varone e Almerinda Della Selva. Per l’occasione ci sarà il reading a cura del Laboratorio Classico diretto dal prof. Massimo Santoro.
Il libro
Per lavorare nella Compagnia delle Illusioni un nome in codice è indispensabile, e quello di Antonio Morra è il più bello di tutti: ’O Mollusco. Dopo una carriera d’attore con un solo ruolo importante – il portiere impiccione della serie tv Tutti a casa Baselice –, a quasi cinquant’anni Antonio Morra vive con la madre e la sorella Maria a Napoli, dove si arrangia dirigendo uno sfizioso gruppetto teatrale amatoriale. Il ragazzo di un tempo, pieno di sogni e forza di volontà, si è trasformato a causa di un terribile evento in un uomo senza capo né coda: perfetto dunque per la misteriosa Zia Maggie, che lo ha attirato nella potente rete segreta della Compagnia delle Illusioni. Così Antonio è diventato ’O Mollusco: l’interprete di mille ruoli diversi che gli permettono di influire sulle vite altrui fino a mutare la realtà, perché “le persone non vedono ciò che è vero, ma rendono vero quello che desiderano vedere”. E solo quando l’illusione avrà sovvertito anche la sua vita, Antonio potrà ritrovarsi. In fondo, come recita una delle regole della Compagnia, “la conseguenza estrema della finzione è la verità”.

read more
Scuola

Liceo Classico “L. Sodo”, nasce l’associazione ex alunni “Sodini”

associazione sodini onlus

 

Si è costituita in data 18 marzo 2019, innanzi al Notaio, dottor Pasqualino Franco, l’ASSOCIAZIONE “SODINI” ONLUS – ex alunni, ex docenti e amici della Scuola Media e Liceo Ginnasio Luigi Sodo -, in abbreviazione Associazione Sodini ONLUS.
Il sodalizio nasce, da un lato, dall’esigenza di rinvigorire il legame tra la scuola e gli ex alunni, ex docenti e persone che si sono prodigate nella loro vita per sostenere il Liceo Classico “L. Sodo”, e dall’altro dalla necessità di sostenere questa realtà scolastica, culla della cultura del nostro territorio, in un momento di crisi economica, di spopolamento dei nostri territori, di calo delle nascite, di crisi dei valori della cultura classica.
Lo Statuto associativo è adeguato a qualificare il sodalizio quale Ente del Terzo Settore e ad essere iscritto nell’apposito Registro unico nazionale una volta operativo nel rispetto delle disposizioni di cui al D. Lgs. 3 luglio 2017, n. 117 (Codice del Terzo Settore) e s.m.i. e delle norme ivi richiamate.
L’Associazione ha sede in Cerreto Sannita, alla Via Vitelli, n. 1, nei locali del Liceo Ginnasio Luigi Sodo. Gli scopi dell’Associazione sono indirizzati ai valori ed agli insegnamenti della religione cattolica, operando per l’esclusivo perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale educativo-didattico-culturali, religiose, letterarie, storiche, artistiche, musicali, teatrali, e di valorizzazione delle tradizioni popolari in ogni loro forma. L’Associazione promuoverà la ricerca scientifica con particolare interesse sociale. E organizzerà la gestione di attività culturali, artistiche o ricreative di interesse sociale, incluse attività, anche editoriali, di promozione e diffusione della cultura e della pratica del volontariato e delle attività di interesse generale.
L’inizio delle attività, tra cui la rinnovazione dell’elenco degli ex alunni ed ex docenti, è affidato un Esecutivo formato da Patrizia Bove, Nunzio Masotta, Elodia Onofrio, Alfonso Guarino, Miriam Simeone, Alessandro Tanzillo e Francesco Trotta, quest’ultimo eletto presidente dell’Associazione dall’Assemblea composta dai soci fondatori.
Al termine della seduta costitutiva, il neo eletto presidente, Avv. Francesco Trotta, ha ringraziato i presenti per la fiducia accordatagli e ha augurato buon lavoro a tutto l’esecutivo che resterà in carica fino al 31.12.2019: “l’augurio e l’auspicio è che oggi cominci un cammino proficuo all’insegna dello sviluppo e della cultura nel nome dei valori e delle tradizione che hanno contraddistinto il liceo Classico “Luigi Sodo”. E’ necessario che questa realtà associativa diventi un laboratorio non solo di studio, ma anche di crescita umana, a tutto vantaggio dei nostri studenti e del territorio circostante”.

read more
Scuola

Settimana dell’Amministrazione aperta all’Istituto “Francesco Giordani” di Caserta

20190316_151938

 

All’Istituto Giordani di Caserta si parla di Amministrazione aperta e Open Data
Il 15 marzo si è tenuto, nell’Aula Magna dell’istituto “ Francesco Giordani” di Caserta, diretto dalla dott.ssa Antonella Serpico, l’incontro “ Topi di Biblioteca …in Data Expedition” organizzato dal Team Search In. Gli alunni della 4Cm che costituiscono il Team, stanno partecipando al progetto #ASCUOLADIOPENCOESIONE# con il monitoraggio civico del finanziamento FERS, ciclo 2007/2013, per i lavori di riqualificazione dell’area dell’ex Mattatoio Comunale trasformato nella Biblioteca Comunale Ruggiero. L’obiettivo è la realizzazione di una ricerca, attraverso l’uso di tecnologie innovative di informazione, comunicazione e data journalism, per approfondire le caratteristiche socio economiche, culturali o ambientali dei loro territori, verificando come le politiche di coesione intervengono per migliorare il contesto locale. L’evento si inserisce nella Settimana Internazionale dell’Amministrazione aperta.#SAA#2019# promossa e coordinata dal Dipartimento Funzione Pubblica nell’ambito della partecipazione italiana a Open Government Partnership, che si articola in sette giorni dedicati a sviluppare la cultura e la pratica della trasparenza, della partecipazione e dell’accountability sia nelle amministrazioni pubbliche che nella società. Sono intervenuti il Sindaco di Caserta, avv. Carlo Marino che ha fornito una testimonianza sulle opportunità fornite dai finanziamenti europei, sollecitando gli allievi continuare nel loro percorso che rappresenta sicuramente un’ occasione di crescita per futuri cittadini attivi e consapevoli. Presente all’incontro, tra gli altri, la dott.ssa Antonia Girfatti, in rappresentanza del Centro EDIC di Caserta , che ha parlato del ruolo dell’Unione Europea soffermandosi sulle politiche di coesione e sulle opportunità fornite ai Giovani dall’UE. Fondamentale l’intervento del prof. Raffaele Prosperi che ha illustrato ai numerosi alunni presenti il mondo degli Open data relativamente alla loro disponibilità e accesso, il riutilizzo e la distribuzione e sulla loro partecipazione universale. I docenti referenti, proff.ri Gallicola Olimpia e Moniello Carmine hanno spiegato che il progetto è frutto di un accordo tra il MIUR e il Dipartimento per lo sviluppo della coesione economica nasce nell’ambito delle iniziative di open government sulle politiche di coesione e rappresenta un percorso innovativo di didattica interdisciplinare, realizzato nell’ambito dell’alternanza scuola lavoro. Grande soddisfazione da parte di tutti i presenti per l’attività di ricerca svolta dagli studenti del Team che serve ai ragazzi per conoscere e avvicinarsi alla pubblica amministrazione per comprenderne l’operato.

 

 

read more
PoliticaScuola

lonardo

Si è tenuta, questo pomeriggio, presso il Senato della Repubblica, la conferenza stampa di Forza Italia, “#UN’ALTRA SCUOLA” per presentare la mozione a sostegno del comparto scuola, depositata dalla Sen. Sandra Lonardo come prima firmataria.

“È inaccettabile che le maestre ed i maestri delle scuole paritarie primarie e dell’infanzia siano tenuti fuori dal concorso, indetto dal Ministero dell’Istruzione per gli insegnanti diplomati magistrali. – dichiara la Lonardo – Si stanno utilizzando due pesi e due misure!

Sarebbe corretto che il Governo desse la possibilità di accesso al ‘Concorsone’ attraverso un decreto legge, oppure che le forze politiche approvassero una norma che consenta di poter arrivare ad una soluzione che faccia finire questo stillicidio e questa ingiusta sproporzione tra docenti che operano all’interno del mondo della scuola”.

“Il Governo – prosegue – ha il dovere di dare una risposta: gli chiediamo di venire al più presto in Aula a dire cosa voglia fare e come si voglia procedere.

Siamo tutti stufi di ascoltare parole a vuoto dai gialli, dai verdi, dai rossi…

ora basta! È finita la policromia delle dichiarazioni! Ora occorre l’assunzione di responsabilità da parte di ognuno.

Non possiamo più far finta di nulla”.

“Ho ricevuto centinaia di lettere dagli insegnati provenienti da tutta Italia, – spiega – le ho lette tutte ed ho colto parole di delusione, mortificazione, disappunto, dolore, paura per il futuro, e soprattutto perdita di fiducia nei confronti di uno Stato che dovrebbe dare pari opportunità, tutela, giustizia e che, invece, sta scrivendo davvero una brutta pagina di storia”.

“Si può, però, recuperare – conclude – e, riportandomi con la mente agli anni in cui il diploma magistrale era un titolo finito e dava la possibilità di insegnare, mi piace immaginare che come si cancellava allora con il grande cassino ciò che veniva scritto sulle lavagne in quelle aule, possa oggi il Ministro Bussetti cancellare, o per riportarci ai nostri giorni, nel linguaggio moderno, resettare tutto, per ridare fiducia e futuro a chi questo futuro lo sta vedendo franare”.

read more
Scuola

A piccoli passi verso il futuro : l’appello dei giovani per un futuro migliore

campanella

 

  

 

Il 15 marzo, nella quasi totalità delle 20 comunità scolastiche del circuito territoriale A PICCOLI PASSI, il primo dei VENERDÌ PER IL FUTURO (Fridays for Future) promosso dai giovani di oltre 50 Paesi del mondo, sarà salutato alle ore 12,00 da un suono prolungato del campanello. Contemporaneamente, in oltre 40 plessi scolastici, disseminati in 14 Comuni tra Napoli Nord e Aversa Sud, all’interno della Diocesi di Aversa, le attività didattiche prenderanno la forma di assemblee di classe presiedute dai rappresentanti eletti lo scorso 23 ottobre (dalla terza primaria alla terza media), o di cerchi della pace,(sperimentati per la prima volta in alcune sezioni dell’infanzia e nelle prime classi della primaria).

Proprio dai bambini della primaria, lo scorso 19 febbraio, nel corso dell’insediamento del Parlamento Territoriale A PICCOLI PASSI nel Real Sito di Carditello, era venuto un appello a far vivere le nostre comunità come Terra di PACE. I bambini avevano detto che la PACE è “…dove la vita è preservata dai veleni…dove c’è aria buona …dove l’acqua scorre limpida…dove la terra dà frutti buoni e sani …dove da tutti è amata come madre”

Proprio i bambini a Carditello, quindi, avevano anticipato i contenuti del Friday for Future di questo 15 marzo, in cui i giovani di mezzo mondo vogliono far sentire la propria voce ai potenti della Terra.

Facendo eco all’appello della quindicenne svedese Greta Thumberg, che da oltre un anno ogni venerdì sotto la sede del Parlamento “sciopera” per la salvezza del pianeta, i giovani dicono che il futuro dell’umanità è a rischio; che c’è pochissimo tempo per provare a salvarci da fenomeni climatici apocalittici, di cui già stiamo vivendo le anticipazioni. Dicono che il mondo degli adulti è cieco, perché schiavo d’interessi economici potenti e folli. Agli adulti, nel primo venerdì globale per il futuro, chiedono di guardare davvero al futuro, dimostrando che l’amore per i figli è autentico e orientato alla verità. Insomma, un appello alla responsabilità a parti invertite. E le scuole hanno cercato di coinvolgere le famiglie, con un avviso condiviso, perché i temi in questione possano essere oggetto di riflessione per tutti, rinnovando i termini del patto educativo, che sempre dovrebbe essere al centro della vita delle comunità.

Venerdì pomeriggio, ancora nel Real Sito di Carditello, una rappresentanza del Parlamento Studentesco Territoriale A PICCOLI PASSI, presenterà un breve appello ai sindaci della provincia di Caserta, che si riuniranno nuovamente per la difficile costituzione dell’ATO Rifiuti. L’appello sarà inviato al Prefetto Ruberto, all’assessore regionale Lucia Fortini, al Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale, che il 19 febbraio avevano “battezzato” la nascita del Parlamento Studentesco Territoriale APP.

Un vento nuovo soffia in “Terra dei fuochi”, ove i fuochi ancora non si spengono, ma dove i ragazzi il 19 febbraio, a Carditello, hanno detto che deve essere Terra di Pace e che vogliono essere loro “i fuochi ardenti di questa terra”.

 

read more
1 2 3 5
Page 1 of 5