Scuola – Pagina 3 – La Tribuna Online
l> Scuola – Pagina 3 – La Tribuna Online

Scuola

Scuola

A SCUOLA DI OLIO EVO, PARTE IL PROGETTO PER I FUTURI CHEF CAMPANI Sei Istituti Alberghieri coinvolti nelle cinque province della regione.

corso aprol coldiretti Vairano (2)

 

 

Al via il progetto informativo e didattico “A scuola di Olio Evo”, pensato e organizzato da Aprol e Coldiretti Campania, dedicato alla formazione dei futuri chef negli Istituti Alberghieri della regione. Sei gli istituti partecipanti, nell’ordine: il Marconi di Vairano Patenora in provincia di Caserta, il Cavalcanti di Napoli, il Cappello di Piedimonte Matese (Ce), l’Istituto Le Streghe di Benevento, il Manlio Rossi Doria di Avellino e il Ferrari di Battipaglia, in provincia di Salerno. Questa mattina ha avuto inizio la tre giorni dedicata all’Istituto Marconi, sotto la guida di Maria Luisa Ambrosino, capo panel della Camera di Commercio di Napoli. Nell’ultima giornata gli studenti si cimenteranno in una gara di cucina con abbinamento di oli extravergine della Campania. I vincitori concorreranno alla finale regionale.

 

L’iniziativa nasce dal protocollo d’intesa tra Coldiretti Campania e Ufficio Scolastico Regionale per favorire il confronto con il territorio. Il progetto parte a fine gennaio 2019 con l’obiettivo di proseguire negli anni stabilmente, non solo sull’olio ma su tutte le eccellenze agroalimentari regionali. È paradossale – spiegano Aprol e Coldiretti Campania – che in una regione con 64 varietà di olive si abbia una scarsa conoscenza del ciclo di vita dell’olio. Se pensiamo che tutta la Spagna ha meno di un terzo delle nostre cultivar, si comprende bene quanto sia importante raccontare e difendere la biodiversità produttiva della nostra regione. La Campania possiede oltre 74 mila ettari coltivati ad oliveto, di cui il 5% circa con metodi di produzione biologica e cinque Dop: Cilento, Colline Salernitane, Irpinia – Colline dell’Ufita, Penisola Sorrentina e Terre Aurunche. Il percorso di formazione si concentrerà non solo sulle proprietà nutraceutiche dell’extravergine, ma anche sulle tecniche di produzione e di conservazione dell’olio. Spesso quest’ultimo aspetto è sottovalutato, con la conseguenza di danneggiare anche oli di alta qualità. Per questo motivo abbiamo deciso di rivolgerci ai ragazzi che si stanno formando per diventare chef e operatori turistici. Saranno loro i primi ambasciatori del made in Italy e del made in Campania.

 

La sfida del nostro tempo – concludono Aprol e Coldiretti Campania – è rispondere alle esigenze di conoscenza del consumatore. Oggi c’è un’attenzione diffusa e forte nei confronti dell’alimentazione, sia in termini salutistici che qualitativi. Grazie all’azione culturale svolta da Coldiretti, in particolare con Campagna Amica, è cambiata la percezione nei confronti dell’agroalimentare. Al consumatore parliamo di cibo, non solo di agricoltura, perché è nella scoperta del cibo che si arriva a capire la fatica di un’agricoltura sana e sostenibile. L’olio extravergine è l’alimento più utilizzato fin dai primi mesi e per tutto il corso della vita. La Food and Drug Administration americana lo ha definito di recente come un vero e proprio farmaco per il benessere, mentre spesso si finisce per definirlo solo un condimento. Occorre lavorare in questa direzione partendo anzitutto dalle scuole.

 

 

 

read more
Scuola

LICEO GAROFANO, DOMANI, DOMENICA 27 GENNAIO, OPEN DAY DALLE ORE 9,00 ALLE 18,00, PER CONOSCERE DA VICINO LA BELLISSIMA REALTÀ FORMATIVA CHE PRESENTA DIVERSI INDIRIZZI SCOLASTICI DI ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE.

LOCANDINA OPEN DAY LICEO GAROFANO CAPUA

 

 

 

“Se il Liceo Garofano di Capua è l’unico Liceo che, negli ultimi anni, è cresciuto esponenzialmente in numero di alunni, che ha ampliato la sua offerta formativa in numero e qualità di indirizzi di studi, che può offrire la formazione, oltre che con gli indirizzi di studi classici e scientifici, un motivo ci sarà”: si potrebbe sintetizzare così il liceo Statale Garofano di Capua che, domani domenica 27 gennaio, vivrà il suo secondo Open Day.

Dalle 9 del mattino e fino alle 18 del pomeriggio, alunni e famiglie potranno conoscere di persona i docenti, il personale ed il Preside, ai quali affidare, per i futuri 5 anni, il bene più grande, la formazione di un proprio figlio e la sua crescita educativa e didattica.

Un istituto scolastico superiore che ha visto la sua popolazione scolastica quasi raddoppiarsi in pochi anni, passando dagli 800 agli attuali circa 1400 studenti, e che ha ampliato la sua offerta formativa in numero e qualità di indirizzi di studi, atteso che oggi il Garofano può offrire la formazione, oltre che con gli indirizzi di studi classici e scientifici, anche attraverso i cosiddetti indirizzi rari: liceo scientifico quadriennale, unico nella provincia; il Liceo sportivo, uno degli unici tre della provincia; il Liceo Musicale, uno dei soli sette della provincia.

“Il Liceo Garofano si distingue per l’elevata qualità della sua offerta formativa: l’alto valore dei corsi di studi è assicurato dal fatto che dei 9 indirizzi, quattro sono a numero chiuso, a cui si accede per merito e per test attitudinali, tre a numero limitato e tre ad accesso libero. Una scuola a misura di tutti che privilegia il merito (solo quest’anno più di 500 alunni su 1400 sono stati premiati per aver conseguito la media scolastica superiore 8/10).
La scuola offre elevati standard di qualità e di cura dei locali, dei laboratori e delle attrezzature. Le aule, gli spazi comuni, le aule speciali, sono confortevoli, luminose e ben attrezzate. Quattro laboratori di informatica e di lingue straniere, un laboratorio di scienze, fisica e chimica, LIM, Smart TV, diffusione audio in tutte le aule, una sala teatro, un auditorium, tre sale conferenze, una palestra attrezzata, campo di volley, campo di calcetto, campo di basket, campo di tennis e una pista di atletica, completano la dotazione strumentale dell’istituto.
Queste strutture permettono lo svolgimento dell’insegnamento secondo le più moderne tecniche che prediligono la metodologia laboratoriale.
Ma l’aspetto più interessante che il Liceo Garofano propone, è la straordinaria cura che dedica agli allievi in quanto persone portatori di diritti e dotati di dignità e al loro benessere in quanto meritevoli di rispetto.
Molta cura viene posta anche ai luoghi a cui si dedica molta attenzione alla pulizia ed al decoro dei locali, perché le persone sono si “quelle che sono” ma diventano ben presto anche “quello che vivono”, spiega il dirigente scolastico Giovanni Di Cicco.

 

 

read more
Scuola

CASERTA, AL LICEO STATALE “A. MANZONI” GRAUS EDIZIONI PRESENTA FIORI DI LIMONI, AMALFI E I SUOI DINTORNI DI ENZO TAFURI, CON LA PARTECIPAZIONE DEL CONSOLE JOSE’ LUIS SOLANO GADEA

locandina spagnolo evento

 

 

Il Liceo Manzoni di Caserta, nell’indirizzo Linguistico e in tutte le sue articolazioni progettuali, l’unico presidio della lingua spagnola nel territorio.

Lunedì 28 gennaio alle ore 10.30 si svolgerà presso il Liceo Statale “A. Manzoni” di Caserta – presieduto dal dirigente scolastico Adele Vairo – la presentazione di Fiori di limoni, Amalfi e i suoi dintorni – Flores de limones, Amalfi y sus alrededores, una raccolta di poesie scritta dall’autore Enzo Tafuri, mecenate e membro del Comitato d’Onore del Premio Quaderni Ibero Americani, e pubblicate da Graus Edizioni in un’edizione con traduzioni in lingua spagnola, curate dalla Dott.ssa Patricia Martelli Castaldi.

Flores de limones, Amalfi y sus alrededores trasmette la bellezza della vita e dell’amore, e dei paesaggi della costiera amalfitana. La raccolta comprende poesie composte da Enzo Tafuri nella prima fase della sua carriera di poeta, a cui si aggiungono dei componimenti inediti, e con questa edizione bilingue si rivolge sia al pubblico attento del Sudamerica e dell’America Centrale, che a quello italiano.

Prenderà parte all’evento José Luis Solano Gadea – Console Generale di Spagna a Napoli – che, già sostenitore del lavoro di Enzo Tafuri con Quaderni Ibero Americani, si è dimostrato entusiasta dell’iniziativa promossa dal dirigente scolastico Adele Vairo in collaborazione con l’editore Pietro Graus, che da anni lavorano insieme a una serie di progetti di alto profilo, volti all’educazione e alla sensibilizzazione dei giovani verso tematiche sociali e culturali.

Enzo Tafuri parlerà del volume a una platea di studenti, discutendo delle differenze linguistiche tra il testo originale e la versione tradotta con la prof.ssa Patrizia Ida Dello Vicario, direttrice del dipartimento di spagnolo del Liceo Manzoni.

Un momento culturale encomiato dal Console per il suo valore educativo e che va ad inserirsi in un percorso di avvicinamento alla lingua e alla cultura spagnola portato avanti dal Liceo Manzoni, unico di Caserta ad essere accreditato con l’Istituto Cervantes, e ad organizzare corsi di apprendimento della lingua, finalizzati all’acquisizione di certificazioni.

Oltre al Console José Luis Solano Gadea, sarà presente all’evento un’altra importante figura istituzionale, il Sindaco di Caserta Carlo Marino, da sempre fautore delle iniziative culturali rivolte a un pubblico giovanile.

Ricordiamo che, per tutti coloro che abbiano intenzione di iscriversi al liceo linguistico, nella giornata di domani, domenica 27 gennaio, la segreteria del Campus Manzoni resterà aperta dalle ore 10.00 alle 13.00 per aiutare gli studenti e le loro famiglie nella procedura di iscrizione online e nella scelta del percorso formativo.

read more
Scuola

LA SCHERMA STORICA APPRODA AL LICEO MANZONI DI CASERTA, CHE OSPITERA’ QUEST’ANNO L’EVENTO INTERNAZIONALE “DIMICATORES AUSTRI PARTES”

50512861_356469621573016_9175547455754731520_n

 

 

Il Liceo Statale “A. Manzoni” di Caserta tra storia e sport: nella giornata di domani, mercoledì 23 gennaio 2019, a partire dalle ore 11, presso l’aula magna dell’Istituto, si terrà l’evento “La scherma Medievale e Rinascimentale – Dal trattato antico alla pratica moderna” a cura del dott. Marco De Filippo, che vedrà protagonisti gli studenti del liceo scientifico con progetto sportivo.
Il dott. De Filippo, maestro di scherma storica dell’associazione “La Compagnia della Rosa e della Spada Asd”, presenterà i propri studi sul primo trattato di scherma e combattimento del ‘500 napoletano con dimostrazioni pratiche delle tecniche in esso contenute.
L’evento che si terrà nella giornata di domani è stato patrocinato oltre che dalla “Compagnia d’Arme La Rosa e La Spada”, anche dall’ ”Associazione Italiana Maestri d’Arme” e dalla “Società Italiana di Storia dello Sport”.
Durante l’incontro di domani verrà stipulato un protocollo d’intesa tra il Liceo Manzoni e l’associazione sportiva dilettantistica “La Compagnia della Rosa e della Spada Asd” in vista dell’evento internazionale di Scherma Storica “Dimicatores Austri Partes”, che quest’anno è alla sua sesta edizione.
L’associazione sportiva, con sede operativa anche a Caserta, organizza da anni il principale evento di settore del Mezzogiorno d’Italia – “Dimicatores Austri Partes” – che sarà ospitato proprio dall’Istituto Manzoni i prossimi 13 e 14 aprile 2019.
Per coloro che intendono iscriversi al liceo scientifico sportivo ricordiamo che, domenica 27 gennaio, la segreteria del Campus Manzoni resterà aperta dalle ore 10.00 alle 13.00 per aiutare gli studenti e le loro famiglie nella procedura di iscrizione online e nella scelta del percorso formativo.

read more
Scuola

LE “GIUSTE DIREZIONI” AL LICEO MANZONI DI CASERTA: DOMENICA 20 GENNAIO SECONDO APPUNTAMENTO CON L’OPEN DAY

50073202_396423004458419_4310583487850610688_n

 

Dopo il boom di affluenza dell’Open Day di dicembre 2018, il Liceo statale “A. Manzoni” di Caserta è pronto ad aprire nuovamente le porte ai ragazzi che frequentano l’ultimo anno delle scuole secondarie di primo grado ed ai loro genitori.
Domenica 20 gennaio 2019, a partire dalle ore 9.00, sarà possibile dunque, in occasione del secondo appuntamento con l’Open Day all’insegna delle “giuste direzioni”, conoscere tutte le strutture all’avanguardia e l’ineguagliabile offerta formativa che il Liceo Manzoni mette a disposizione dei propri studenti.
“Il ventaglio dell’offerta formativa del Liceo Manzoni è ampio e articolato – hanno dichiarato Rita Adanti e Titti Farina, docenti responsabili dell’orientamento in entrata – e questa nostra dinamicità di proposte ci consente da diversi anni di essere la prima scelta per gli studenti che sono al termine del triennio di studi della secondaria di I grado”.

I singoli indirizzi liceali, il Classico, lo Scientifico, il Linguistico, le Scienze Umane e l’Economico Sociale hanno consolidato la loro attrattività tanto che per alcuni di questi sono stati attivati negli ultimi anni dei corsi specifici.

E’ il caso, ad esempio, del Liceo Scientifico Matematico, istituito in partenariato con l’omonimo dipartimento dell’Università degli Studi di Salerno, che nasce dall’esigenza di offrire ai ragazzi un percorso specialistico capace di coniugare la scientificità del discorso matematico con tutte le altre materie di studio.

“Il nostro Liceo Matematico, che si avvale del contributo didattico e scientifico di personalità ed istituzioni di assoluto rilievo del panorama accademico e professionale italiano ed internazionale, – hanno continuato le due professoresse del Liceo Manzoni – si articola in corsi aggiuntivi pomeridiani di approfondimento interdisciplinare, tesi ad ampliare la formazione dell’allievo, per svilupparne le capacità critiche e l’attitudine alla ricerca scientifica”.

“Così come – hanno precisato Adanti e Farina – vincente è anche l’indirizzo Sportivo del Liceo Scientifico. Nato solo cinque anni fa, il successo del progetto Sportivo è determinato, oltreché dalla lungimiranza della nostra Dirigente, Adele Vairo, e da un corpo docente aggiornato, da un’impiantistica efficiente: il Manzoni è dotato di due palestre, una sala fitness e diversi campi esterni”.

read more
Scuola

Alife.IL SINDACO MARIA LUISA DI TOMMASO E L’ASSESSORE ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE CATERINA GINOCCHIO IN PRIMA FILA ACCANTO ALLA DIRIGENTE SCOLASTICA DE GIROLAMO E AL CORPO DOCENTE PER L’ OPEN DAY DELL’ I.C

maria luisa di tommaso sindaco di alife

 

Open day domani mattina, venerdì 18, alle scuole materne dI Via Volturno e della frazione San Michele che fanno parte dell’Istituto Comprensivo fresco di ritrovata autonomia.

Su iniziativa del dirigente scolastico Bernarda De Girolamo, la giornata di domani venerdì vedrà i plessi dell’infanzia di porta Fiume, nel centro cittadino, dalle ore 10 alle ore 11, e di via Forma, a San Michele, dalle ore 14 alle ore 15, aprire le proprie porte alle famiglie dei bambini che dovranno iscrivere i propri figli alla materna per il prossimo anno scolastico 2019/2020.
Preside e maestre saranno impegnate a  promuovere l’offerta formativa dell’istituto comprensivo e ad accogliere i potenziali nuovi piccoli alunni, coloro che devono iscriversi entro il 31 gennaio prossimo, unitamente ai rispettivi genitori.
Anche l’Amministrazione comunale, nell’occasione, sarà presente all’open day ed al fianco delle maestre per sostenere l’attività posta in essere dalla dirigenza scolastica ed illustrare, anche nei prossimi appuntamenti, ambienti, attività, progetti e personale impegnato a vario titolo nel garantire il miglior percorso didattico e formativo ad ogni alunno,
“Lo sforzo compiuto dall’Amministrazione comunale per riacquisire l’autonomia per il nostro Istituto Comprensivo è stato premiato tanto che, dal prossimo 1 settembre, Alife riavrà la presidenza in sede che consentirà di seguire ancora meglio i nostri alunni ed i processi formativi destinati ai nostri figli.
È indubbio che la nostra città non meritasse di perdere la dirigenza scolastica, così come è inconfutabile oggi che il suo ripristino ci dà una marcia in più e ci permette di programmare dirà in poi l’attività didattica  in maniera più adeguata e consona al nostro territorio.
Ecco perché domani, ed anche nei prossimi giorni, saremo presenti come Amministrazione all’Open Day così da dialogare con le famiglie e dare il segno di un’attenzione ai bisogni e alle aspettative di genitori ed alunni, che siamo pronti a garantire in maniera puntuale e costante”, dichiarano il sindaco Maria Luisa Di Tommaso e l’assessore alla Pubblica Istruzione Caterina Ginocchio.
read more
Scuola

IL LICEO MANZONI DI CASERTA CENTRO CULTURALE AD AMPIO RAGGIO: VENERDI’ 18 GENNAIO IL CONVEGNO “DA LEONARDO AD OGGI I ROBOT…” IN OCCASIONE DELLA SETTIMANA DELLA ROBOTICA 2019

50119473_137119300564559_4345248293450678272_n

 

Il Liceo Statale “A. Manzoni” di Caserta centro culturale ad ampio raggio! Mission della Dirigente Scolastica Dott. Adele Vairo e di tutta la comunità educante è coinvolgere tutto il territorio ad aprire le porte a coloro che sono sensibili ed interessati ai grandi momenti culturali.
Ed è anche per questo motivo che il liceo della preside Vairo ha ampliato, già da un paio d’anni, la sua offerta formativa introducendo il Liceo Scientifico a progetto Matematico che, grazie anche al partenariato con il Dipartimento di Matematica dell’Università degli Studi di Salerno, rende i ragazzi protagonisti di un percorso specialistico capace di coniugare la scientificità del discorso matematico con tutte le altre materie di studio.
Ricordiamo inoltre che il Manzoni è sede della “Nuova Accademia Olimpia” un’eccellente associazione scientifica-culturale, presieduta dal prof. Renato Fedele, che da anni rappresenta un punto di riferimento della realtà casertana e non solo.
Obiettivo del Liceo Scientifico Manzoni è di rendersi fucina di ricerca-azione, innovazione e sperimentazione. Il 9 novembre 2018 ha infatti preso il via il ciclo di seminari “Scientifica…mente”. Grande interesse e partecipazione ha suscitato il primo incontro dal titolo “Evidenti intrecci matematici: dal Timeo di Platone alla Fisica dei nostri giorni”, tenuto dal prof. Roberto Capone dell’Università degli Studi di Fisciano – Salerno. L’intento del seminario è stato quello di sfatare il pregiudizio secondo il quale esistono due culture inconciliabili, quella scientifica e quella letteraria.
Il secondo seminario, tenutosi il 20 novembre 2018, ha visto come relatore il prof. Luigi Moretti dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, il quale ha presentato alla numerosa platea dei presenti un excursus sulle applicazioni delle nanotecnologie e delle nanoscienze a partire dalle nanotecnologie “inconsapevoli” degli artigiani del ‘600, passando per la profetica lezione di Feymann nel 1959 a Caltech intitolata “There is Plenty of Room at the Bottom” (tradotto “C’è un sacco di spazio giù in fondo”). Una lezione, quella di Feymann, che rappresentò lo stimolo ad esplorare la possibilità di realizzare dispositivi dalle dimensioni di un miliardesimo di metro aprendo la via a numerose applicazioni in tutti i campi delle scienze, dalla biologia alla medicina, dall’elettronica alla fotonica.
Intanto il Liceo Scientifico Manzoni si prepara, in occasione della Settimana della Robotica 2019 – Campagna di sensibilizzazione promossa dall’Unione Europea, al convegno “Da Leonardo ad oggi i robot…” che si terrà venerdì 18 gennaio 2019 a partire dalle ore 10.00 presso l’Aula Magna dell’Istituto. Un incontro assolutamente da non perdere, che sarà presentato in collaborazione con l’Associazione “Officine Leonardo” e che vedrà come relatore l’Ingegnere Informatico Giovanni De Lucia.
Si parlerà dei robot umanoidi che hanno l’obiettivo di far conoscere le potenzialità sociali della robotica e dei robot di servizio con i quali si intende sviluppare e approfondire tutte le tecniche di analisi e sviluppo software per la creazione di interazioni tra macchina ed esigenze umane di rilevanza; sarà altresì affrontata la tematica della robotica creativa capace di promuovere le attitudini creative degli studenti, nonché la loro capacità di comunicazione, cooperazione e lavoro di gruppo.

read more
Scuola

V NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO, IL GAROFANO DI CAPUA PRESENTA “IL VIAGGIO”, UN NUTRITO PROGRAMMA DI EVENTI E DI APPUNTAMENTI CHE STASERA VEDRANNO PROTAGONISTI GLI STUDENTI LICEALI.

20190111_134431

 

 

Sarà il Viaggio il filo conduttore della Notte Nazionale del Liceo Classico che, nella serata di oggi venerdì 11, verrà celebrata anche e soprattutto presso l’istituto “Luigi Garofano” di Capua.
Giunta quest’anno alla sua quinta edizione, la manifestazione rappresenta non solo l’evento più atteso da tutti gli studenti dei Licei Classici d’Italia, ma anche una delle proposte più innovative nella scuola degli ultimi anni, nata da un’idea di Rocco Schembra.

Dalle 18 e fino alla mezzanotte di oggi venerdì, il liceo Garofano aprirà le proprie porte alla cittadinanza per essere accolta ed accompagnata dagli studenti del Classico lungo un Viaggio simbolico e virtuale tra declamazioni, letture, canti e musiche, rappresentazioni sceniche e teatrali, recitazioni varie rigorosamente ispirate al mondo antico e lasciate alla libera inventiva e creatività delle ragazze e dei ragazzi guidati dai loro docenti.

L’apertura della kermesse è prevista alle ore 18, in contemporanea con oltre 430 Licei Classici aderenti in tutta Italia, con la proiezione del video nazionale ufficiale con brano inedito, dal titolo “Ti porterò a Pompei”, del cantautore fiorentino Francesco Rainero, seguito dalla lettura dei primi tre elaborati classificati ex aequo al concorso “Notte Nazionale del Liceo Classico”, dal saluto del dirigente scolastico Giovanni Di Cicco, dalla lampadoforia in onore della sirena Partenopea, e dall’omaggio a Pino Daniele con la canzone “Napulè”.

Nel secondo momento spazio, poi, alla declamazione della poesia Itaca di Costantinos Kavafis con lettura di camei in neo-greco, al canto di Itaca di Lucio Dalla, alla rappresentazione teatrale dell’Odissea, e allo spettacolo “Ulisse”, sulle note di Enrico Ruggeri, con la coreografia di Mariarosaria Romano, che vedrà l’esibizione del Centro Ginnastica Ritmica ASD ASI Polisportiva Bellona.

Terzo tempo della manifestazione dedicato al canto, partendo dalla recitazione del brano “L’Isola” dai dialoghi con Leuco di Cesare Pavese, passando per il canto de “L’Isola che non c’è” di Eduardo Bennato, per la rappresentazione scenica di Ulisse e le Sirene, per la danza con le candele, per l’esecuzione con bikini e violoncello de “Il Trono di Spade”, e finendo al canto con la chitarra di “Couting Stars” dei One Republic.

La chiusura sarà dedicata al mondo del “Liceo Garofano….la nostra casa”, conversazione con gli ex alunni del classico, sulle note musicali della canzone “It’s my house” di Mika e la lettura in greco es in italiano del brano finale comune de “Il lamento dell’esclusa” del Fragmentum Grenfellianum dal Papiro di Ossirinco.

“Il nostro Liceo è pronto ad accogliere quanti vorranno condividere con noi ore di piacevole armonia sull’onda delle note musicali, dei versi letterari, delle scene teatrali e del bel canto, come accadeva un tempo nelle piazze di cultura. Il Garofano sarà una grande Agorà capace di celebrare la notte del Liceo Classico e la lunga tradizione, dove i protagonisti unici ed assoluti saranno gli studenti capaci di far vivere a tutti e-mozione irripetibili con le loro innate capacità culturali ed artistiche”, spiega il preside Di Cicco.

 

read more
Scuola

NOTTE NAZIONALE DEL LICEO CLASSICO – LICEO A. MANZONI DI CASERTA Humanitas Ars e Ingenium nel mondo delle “Arti” Il Liceo Classico: ieri, oggi e… domani?

Locandina

 

La modernità della formazione classica è al centro della “Notte Nazionale” – nata da un’idea del Liceo “Gulli e Pennisi” di Acireale – celebrata dal Liceo Classico del Manzoni di Caserta. Una formazione che si snoda attraverso il metodo rigoroso che la sostiene, senza soffocare la “genialità” dei protagonisti, e che affonda le radici in quel mirabile patrimonio dell’humanitas che, come diceva Italo Calvino, “persiste come rumore di fondo anche là dove l’attualità più incompatibile fa da padrona”.
Questo il senso profondo che la Preside Adele Vairo e gli insegnanti del Manzoni lanceranno l’11 gennaio dalle stanze del Liceo casertano, insiemi agli Allievi, agli ex-Allievi e a tanti protagonisti della Cultura e delle “Arti”, ciascuno una vera e propria “eccellenza”, che hanno accettato di esserne Mártyroi, Testimoni. Sin dalla sua prima edizione, il Liceo Classico del Manzoni ha aderito con entusiasmo alla “Notte Nazionale”, mantenendo sempre viva l’idea di non trasformare l’avvenimento in un calderone senza anima, in cui ciascuno mostri quello che sa fare, o, peggio ancora, risolverlo in un’approssimativa o “scolastica” rassegna di esibizioni: per questo motivo, sostenuti dalla Preside, i docenti dell’indirizzo classico ogni anno hanno sempre scelto un tema con al centro la classicità, come occasione di riflessione per i propri ragazzi. E così sarà per l’attuale edizione.
In particolare, la scelta di quest’anno è caduta sul mondo del Lavoro, delle “Arti” appunto, e caratterizzata dall’incontro tra i Liceali classici di ieri, ognuno dei quali porta con sé la firma della propria formazione classica, e quelli di oggi: riflessioni, letture, drammatizzazioni a cura degli Allievi del Manzoni e dei propri insegnanti, per gettare il ponte su un domani che, sebbene appaia talvolta incerto e dimentico dei valori fondamentali dell’uomo, da questi stessi non potrà mai prescindere, in nessun settore della vita professionale e civile.
“Le lucerne che vegliarono le carte dei nostri antichi restano accese ancora, attraverso i millenni, e resteranno.” – Così si esprimeva anni fa il celebre studioso Concetto Marchesi ed in nome di questo messaggio si articola la cerimonia del Lumen Humanitatis, con cui si illumina e si apre la “Notte” del Manzoni, presieduta, come da tradizione, da don Antonello Giannotti, la cui “strenna” diventa, come successo in passato ed in tutte le occasioni in cui il parroco del Buon Pastore si presenta alla Città, un’occasione di riflessione e di monito per l’intera collettività. Il programma prevede una breve esibizione del Laboratorio Teatro Classico, la fucina di attori che quest’anno segna i suoi 10 anni di attività e che continua a riportare consensi di critica nel panorama nazionale, insignito dall’Istituto Nazionale del Dramma Antico di Siracusa quale “Fuoco di Prometeo, ovvero, “ambasciatore di cultura classica sul territorio”; seguirà il mondo delle Arti, con le letture e le contestualizzazioni operate dagli allievi del Liceo Classico, ognuna rappresentata da testimoni, Mártyroi, di eccellenza, tutti ex-liceali classici:
–Arte della Musica-: Gianpiero Pannone, Secondo Flauto dell’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, il primo e ad oggi unico musicista “casertano d’origine” a far parte del prestigiosissimo complesso orchestrale e che ha ascritto al suo curriculum l’essere stato diretto da Maestri quali Riccardo Muti, Zubin Metha o aver suonato con il compianto Severino Gazzelloni,
– Arte della Triade Vitruviana–: Raffaele Cutillo, Architetto, prof. universitario, autentico punto di riferimento dell’architettura della città di Caserta, del territorio e nazionale e che vanta esposizioni in tutta Italia e all’estero, da Milano a Graz, da Praga alla Biennale di Venezia;
-Arte dello Sport-: Pasquale d’Aniello, Allenatore Nazionale Under 16 Pallavolo Femminile, Campione d’Europa uscente, vincitore della medaglia d’oro agli ultimi Europei a Sofia nel 2017; premiato dall’Amministrazione Comunale di Aversa per i suoi meriti sportivi;
– Arte della Parola -: Gennaro Iannotti, Avvocato penalista conosciutissimo in città per le battaglie culturali a difesa della cultura classica, sia, ovviamente, per la sua qualificata attività professionale che lo ha visto protagonista in processi presso i Tribunali in tutto il territorio nazionale , da S. Maria C. Vetere a Napoli, Bari, Milano, Roma e Verona; Giuseppe Zullo, Magistrato, Giudice Sezione Penale S. Maria C. Vetere, giovanissimo, di 32 anni, e Testimone d’eccezione di una brillantissima carriera, già da ex-liceale ;
– Arte del Teatro -: Roberta Sandias, Direttore Artistico de “La Mansarda – Teatro dell’Orco”, una delle scuole di teatro più brillanti della città, premiata in molti e prestigiosi Festival nazionali e promotrice, insieme al bravissimo attore Maurizio Azzurro, di seminari e studi laboratoriali sulla maschera atellana ;
– Arte della Medicina -: Armando D’Orta, Medico Chirurgo, Biologo Nutrizionista, specialista in Scienze dell’Alimentazione, socio fondatore della Fondazione Onlus “DD Clinic Research Institute”, più volte invitato come esperto in trasmissioni TV di interesse nazionale, non ultima una sua presenza a “Le Iene”.
Le porte del Manzoni saranno aperte dalle 18,00 per consentire alle famiglie dei prossimi allievi di accedere alla Segreteria e per la trasmissione del video mandato a tutti i Licei partecipanti alla “Notte” dal Coordinamento Nazionale.

read more
Scuola

OPEN DAY: GRANDE SUCCESSO AL LICEO MANZONI DI CASERTA

openday5

Grandissima affluenza domenica 16 dicembre 2018 al Liceo statale “A. Manzoni” di Caserta in occasione della giornata di Oper Day dedicata all’incontro della scuola con i ragazzi che frequentano l’ultimo anno delle scuole secondarie di primo grado e i loro genitori.
A far da Cicerone durante la mattinata sono stati gli alunni dell’Istituto che, insieme ai loro docenti, hanno fatto conoscere ai tantissimi giovani presenti e alle loro famiglie tutte le strutture all’avanguardia e l’ineguagliabile offerta formativa che il Liceo Manzoni mette a disposizione dei propri studenti.
Insomma, è stata davvero una giornata di grande successo all’insegna delle “giuste direzioni”, quelle che gli studenti prenderanno qualora decidessero di formarsi al Liceo Manzoni di Caserta.
I ringraziamenti del Dirigente scolastico, dott.ssa Adele Vairo, dello staff docenti e dei collaboratori scolastici vanno a tutti coloro i quali hanno preso parte alla bellissima mattinata, ricordando che la prossima giornata di Open Day ci sarà domenica 20 gennaio 2019.

read more
1 2 3 4 5
Page 3 of 5