Senza categoria – La Tribuna Online
l> Senza categoria – La Tribuna Online

Senza categoria

Senza categoria

FONDO PER IL REDDITO DI ULTIMA ISTANZA PER I LIBERI PROFESSIONISTI, L’ORDINE DEGLI ARCHITETTI DI CASERTA CONTESTA LA PRESENZA DEL LIMITE DELLA REGOLARITÀ CONTRIBUTIVA.

cecoro raffaele presidente ordine architetti caserta

IL PRESIDENTE CECORO: Una scelta per ridimensionare il numero degli aventi diritto, è evidentemente discriminatorio riconoscere forme di sostegno economico solo ai Professionisti “in regola” con la Cassa di previdenza”.

“Illustrissimi Ministri,
l’art. 44 del D.P.C.M. 17 marzo, approvato il giorno 28 c.m., ad avviso di questo Ordine Professionale, presenta una serie di gravi criticità relativamente alle quali si richiede la Vostra massima attenzione.
Invero, alla luce della previsione normativa ivi contenuta, a seguito della grave emergenza epidemiologica da Covid-19, da cui è generata una evidente crisi economica, è stato concesso un aiuto ai professionisti iscritti alle casse previdenziali private.
Tale strumento di sostegno economico, tuttavia, non sarà destinato a tutti i professionisti, ma solo a parte di essi. In particolare, il sussidio predisposto dal Governo esclude totalmente gli iscritti alle casse di previdenza private non in regola con i versamenti contributivi nell’anno 2019”.

Si apre così la lettera inviata stamane dal Presidente dell’Ordine degli Architetti PPC di Caserta, Raffaele Cecoro, ai Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali, Nunzia Catalfo, e all’Economia e alle Finanze, Roberto Gualtieri, per evidenziare le criticità presenti nel recente fondo per il reddito di ultima istanza per i liberi professionisti.

“Questo “modus operandi”, a nostro avviso, sembra, nemmeno troppo velatamente, voler ridimensionare il numero degli aventi diritto in forza del requisito di “regolarità contributiva”.
Eppure, una forma di ausilio a Professionisti, per sua stessa ratio, dovrebbe avere quale finalità esclusiva quella di sollevare gli iscritti alle casse di previdenza private dalle gravi conseguenze economiche innescate dall’emergenza sanitaria in atto.
È evidentemente discriminatorio ritenere che forme di sostegno economico vadano riconosciute esclusivamente ai Professionisti “in regola” con la Cassa di previdenza, soprattutto, se si tiene conto che, già da un decennio, la crisi del settore edilizio ha fortemente danneggiato i tecnici del settore rendendo, difatti, difficile anche l’adempimento degli obblighi contributivi.
Peraltro, l’atteggiamento improntato alla disparità di trattamento emerge ancor più se si considera che, ai sensi dell’art. 27 del medesimo D.P.C.M., ai professionisti iscritti alla gestione separata INPS non è richiesto il sopraindicato requisito per accedere all’ausilio predisposto”, prosegue il vertice degli architetti di Terra di Lavoro.

“Rispetto a tutto ciò, il nostro Consiglio prova grande stupore a dover constatare che in una simile emergenza mondiale, senza alcun precedente, si continuino a fare le differenze in dispregio al dovere di solidarietà che dovrebbe orientare l’azione delle istituzioni.
Ora, più che mai, sarebbe opportuno fare tesoro delle parole del Santo Padre che, in una Piazza San Pietro deserta, ha ricordato all’umanità intera le seguenti parole: “Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca ci siamo tutti”, conclude Cecoro.

read more
Senza categoria

AVVOCATI E CORONAVIRUS:SABATO CONVEGNO ONLINE DELL’ASSOCIAZIONE AVVOCATI CALATINI

-locandinacalatini

Il fermo forzato delle attività giudiziarie, imposto dall’emergenza coronavirus, non ha colto impreparati gli avvocati maddalonesi che tramite l’associazione AVVOCATI CALATINI hanno programmato un incontro preliminare via web per discutere sul metodo e l’organizzazione dei processi civili e penali da celebrarsi davanti al Giudice di pace durante il tempo di chiusura obbligata. Il Direttivo dell’Associazione, con la collaborazione del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di S.Maria C.V., dei giudici di pace di Maddaloni dr. Alfonso Di Nuzzo ed Alberto Di Vico, e del dr. Marco Capitelli, già GdP di Maddaloni e membro del Consiglio Giudiziario, nell’incontro oggetto della locandina allegata, metterà a punto il meccanismo utilizzando la piattaforma ministeriale, con un esperimento che servirà ad anticipare i tempi previsti per la celebrazione del processo telematico davanti al Giudice di pace, oggi improvvisamente accorciatisi in conseguenza dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo. Con lo stesso metodo il Direttivo ha già previsto di organizzare gli incontri di aggiornamento professionale, sospesi anch’essi sine die, non appena saranno diramate le direttive del Consiglio Nazionale Forense sulle modalità di svolgimento e di concessione dei crediti formativi. IL PRESIDENTE Avv. Antonio Caradonna

read more
Senza categoria

EMERGENZA DA COVID-19, IL CONSORZIO METANO “CAMPANIA 25” STANZIA 123 MILA EURO IN FAVORE DEI 29 COMUNI DELL’ALTO CASERTANO E DEGLI OSPEDALI DI PIEDIMONTE MATESE E SESSA AURUNCA.

20190327_125408

Le risorse saranno destinate all’acquisto di ventilatori polmonari, respiratori, mascherine per gli operatori impegnati in prima linea, tamponi fai da te, interventi di disinfezione e sanificazione di spazi ed immobili pubblici. Assegnati 5 mila euro anche alla fondazione “Nicola Amore” di Roccamonfina e all’associazione onlus “Angela Serra” per il progetto “Un respiro per il Matese”.

Il Consiglio d’Amministrazione del Consorzio intercomunale per la distribuzione del gas metano “Campania 25”, presieduto da Renato Ricca e composto anche dai consiglieri Giovanni Leardi, Ermanno Masiello e Michele Santoro, corre in aiuto di comuni, ospedali ed enti del terzo settore impegnati a fronteggiare la grave emergenza epidemiologica da Coronavirus che sta vivendo anche l’Alto Casertano.
Con un indirizzo impartito nei giorni scorsi ai competenti uffici consortili, il CdA ha deciso di erogare fondi per complessivi 123 mila euro ai 29 comuni rientranti nel proprio bacino, ai 2 ospedali di Piedimonte Matese e Sessa Aurunca, alla fondazione “Nicola Amore” di Roccamonfina e all’associazione Onlus “Angela Serra” per il progetto “Un respiro per il Matese”, affinché ognuno dei destinatari possa gestirli al meglio per adottare misure a tutela della salute pubblica ed attuare interventi in favore di cittadini e territori amministrati.
“Riteniamo che sia dovere imprescindibile del Consorzio Metano assumere iniziative a sostegno dei territori ricompresi nel suo ambito operativo per fronteggiare le emergenze di natura sanitaria scaturenti dal diffondersi del virus COVID-19. È una misura eccezionale in una situazione drammatica dove ognuno è chiamato a fare la propria parte per venire incontro alle esigenze dei cittadini. Ed in questa ottica, subito ci siamo attivati per dare priorità a queste misure rispetto ad altri investimenti e contributi, anche per venire incontro alle impreviste esigenze e spese degli enti che rappresentiamo oltre che le strutture sanitarie di riferimento delle nostre popolazioni. Abbiamo, quindi, previsto lo stanziamento della somma complessiva di € 78.000,00 a favore dei comuni consorziati da ripartire secondo uno schema di suddivisione degli enti in quattro fasce demografiche”, dichiarano i componenti del CdA.
Ai 24 comuni di prima fascia da 1 a 3000 abitanti (Ciorlano, Fontegreca, Gallo Matese, Letino, San Gregorio Matese, San Pietro Infine, Tora E Piccilli, Valle Agricola, Sant’Ambrogio al Garigliano, Ailano, Caianello, Capriati Al Volturno, Castello Matese, Conca Della Campania, Prata Sannita, Pratella, Presenzano, Ravisacanina, San Potito Sannitico, Baia E Latina, Galluccio, Marzano Appio, Riardo, Sant’Angelo d’Alife), sarà erogato un contributo da 2.000,00 euro; ai 3 comuni di seconda fascia da 3001 a 5000 abitanti (Gioia Sannitica, Rocca d’Evandro, Roccamonfina), toccherà un fondo di 4.000,00 euro; all’unico comune di terza fascia da 5001 a 10.000 abitanti, ovvero Alife, sarà destinata una somma pari a 8.000.00 euro, ed, infine, al comune capoluogo di Piedimonte Matese, ricompreso in quarta fascia perché conta più di 10 mila abitanti, è stato assegnato un fondo di 10.000,00 euro.
Le predette somme dovranno essere finalizzate esclusivamente ad iniziative e di contrasto alla diffusione del Coronavirus, come l’acquisto di strumenti di protezione individuale, sanificazioni, disinfezioni, tamponi fai da te, e quant’altro necessario alle comunità dell’Alto Casertano in questa fase di crisi.
“Analogamente, una somma di 40 mila euro è stata destinata per l’acquisto direttamente da parte di questo Ente di ventilatori polmonari, respiratori o altre strumentazione necessarie per i reparti di rianimazione degli ospedali di Piedimonte Matese e Sessa Aurunca, così da fornire un aiuto concreto sia a chi davvero è esposto in prima linea e sta lavorando giorno e notte per salvare tante vite umane, sia ai pazienti e agli ammalati affetti da patologie cardiorespiratorie.
Infine, un residuo stanziamento di complessivi 5 mila euro è stato assegnato alla Fondazione Nicola Amore di Roccamonfina ed all’Associazione ONLUS “Angela Serra” per il progetto “Un respiro per il Matese”, concludono i consiglieri Ricca, Leardi, Masiello e Santoro.

read more
Senza categoria

AUGURI VINCENZO

1585402761266_IMG-20200328-WA0008

La redazione della tribunaonline si unisce alla giornata di festa della famigli Crisci per il 18 compleanno Vincenzo. Figlio di Raffaele, conosciuto da tutti a San Felice per essere stato prima Assessore e poi Sindaco facente funzioni dell’amministrazione De lucia. Oghi raggiunge un importante traguardo il nostro caro lettore Vincenzo, 18 candeline per la felicita di tutta la famiglia. Auguri dalla nostra Redazione

read more
Senza categoria

EMERGENZA DA COVID-19, “PONTE REALE” AUMENTA DEL 35% LO STIPENDIO AI 100 DIPENDENTI.

no thumb

La famiglia Rega riconosce un bonus al personale impegnato nella filiera zootecnica e produttiva dell’azienda casearia di Ciorlano e Ailano.

Iniziativa solidale della rinomata azienda agricola “Ponte Reale” di Ciorlano che ha deciso di aumentare del 35% lo stipendio dei circa cento lavoratori impiegati quotidianamente nella filiera bufalina e casearia, situata in un’antichissima riserva di caccia borbonica, dove viene prodotta mozzarella di bufala DOP.
Un segno di riconoscimento straordinario per la capacità mostrata dal personale tutto nell’aver garantito la continuità della produzione nelle ultime settimane e in quelle che verranno, nonostante la grave emergenza epidemiologica da Coronavirus.
La famiglia Rega di Ailano, che guida l’azienda, ha inteso compiere una scelta in controtendenza rispetto a molte altre realtà aziendali del Paese travolte dalla crisi economica causata dalla nuova pandemia.
“In questo momento così difficile per il nostro amato paese, la mia famiglia vuole ringraziare tutti i nostri collaboratori e tutte quelle persone che garantiscono ogni giorno il corretto funzionamento delle nostre aziende, permettendo di non far mancare nelle case di tutte le persone d’Italia e del mondo le nostre eccellenze. Da qui la decisione di riconoscere un bonus del 35% dello stipendio a tutti i nostri circa 100 dipendenti. Confidiamo nel ruolo e nel successo della scienza e di chi la supporta, nel trovare una soluzione a questa Pandemia che sta cambiando le nostre buone abitudini, auspicando una ritrovata serenità tra le persone quando questo periodo di emergenza sarà finito”, spiega l’imprenditore Massimo Rega.
Nel contempo, i dipendenti e le loro famiglie sono stati dotati di mascherine, occhiali e dispositivi di protezione personale a integrazione del rafforzamento delle procedure di sicurezza e prevenzione già messe in atto dall’azienda agricola dai primi di febbraio, per fronteggiare l’emergenza in corso.
La proprietà di Ponte Reale fa anche sapere, qualora i nuovi provvedimenti del Governo dovessero prevedere un’ulteriore proroga delle restrizioni, di non escludere di estendere anche ai prossimi mesi l’aumento dello stipendio.
Del resto, anche l’ultimo decreto firmato dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte l’ha confermato: nessuno stop alla produzione alimentare. La filiera, dunque, prosegue il proprio lavoro e il gruppo Rega ha deciso di varare un piano straordinario a favore dei propri dipendenti e un piano per la salvaguardia di tutto il settore zootecnico, che versa in una forte crisi.

read more
Senza categoria

ANCHE SANTA MARIA A VICO HA IL SUO EROE

FB_IMG_1585262948271

Non tocca a noi decantare la figura del nostro concittadino.Ma siamo orgogliosi di avere un eroe tra gli eroi, il Dott. Adriano Telese.
Sammaritano doc ha destato in nii quella speranza di ritorno alla normalita, vederlo in prima serata sull’ammiraglia tv di Stato, ha suscitato emozione ed orgoglio.
Da sempre vicino al piu debole, in prima linea la sua vita a disposizione degli altri.
Non é voluto mancare ,chiamato, subito ésceso in campo ed insieme ad una grande squadra di colleghi da stasera si trova in Lombardia sul fronte.
Certo una scelta difficile, ma lui é abituato.
In bocca al lupo Adriano

read more
Senza categoria

Nuzzo ( Fdi): si puo chiedere la sospensione delle bollette di luce e gas oltre alla diminuzione delle tariffe …

IMG-20190407-WA0005

Forte riduzione della spesa degli italiani per le bollette energetiche: per i prossimi tre mesi, a partire dal primo aprile, le tariffe dell’energia elettrica si riducono del 18,3%, mentre scende del 13,5% la spesa per il gas. Il crollo dei prezzi e della domanda di materie prime, in seguito al calo della domanda per l’emergenza coronavirus che ha fermato molto attività economiche, è alla base della riduzione della spesa per le famiglie italiane e le piccole imprese.

Con la nuova revisione, la spesa complessiva della famiglia tipo (nel periodo tra il 1 luglio 2019 e il 30 giugno 2020) sarà così pari a 521 euro per l’elettricità (con un calo complessivo nei 12 mesi del 7,9%), mentre arriva a 1.019 euro nello stesso periodo per il gas naturale (con una variazione al ribasso del 12 per cento). Complessivamente questo significa che nel periodo, la famiglia tipo avrà risparmiato 139 euro per il gas e 45 per l’elettricità. 

Lo ha comunicato l’Arera, l’Autorità di regolazione per Energia Reti Ambiente, a cui spetta il compito della revisione trimestrale delle bollette. In pratica, il crollo dei prezzi sui mercati all’ingrosso dell’energia elettrica e del gas, che è destinato a proseguire nei prossimi mesi ha portato a una netta revisione al ribasso delle tariffe. Le misure adottate dai vari governi nel mondo, nel tentativo di fermare il diffondersi del contagio, ha portato a una riduzione delle attività industriali e commerciali non essenziali che ha causato un conseguente calo della domanda di energia. Un meccanismo che si è inserito nella tendenza al ribasso dei prezzi del gas naturale che era iniziata già prima del diffondersi del virus in Europa.

Si può ora capire meglio perché il Governo, dopo averlo previsto in un primo tempo, non ha inserito nel decreto “Cura Italia” un articolo per la riduzione delle bollette, in modo da andare incontro – almeno in parte – alla disesa dei redditi degli italiani: le previsini dell’Authority comunicate la Governo hanno reso evidente che la riduzione delle tariffe sarebbe arrivato lo stesso per il calo dei prezzi sui mercati all’ingrosso.
Oltretutto su istanza del consumatore tali bollette possono essere sospese, basta avanzare istanza al proprio gestore

read more
Senza categoria

DECRETO LEGGE CURA ITALIA, IL PARTITO DEMOCRATICO PRESENTA UN EMENDAMENTO PER SOSTENERE I SERVIZI SCOLASTICI A FAVORE DEI BAMBINI

SGAMBATO E ZINGARETTI

SGAMBATO: RICONOSCERE ALLE SCUOLE PARITARIE COMUNALI O PRIVATE UN CONTRIBUTO FORFETTARIO MENSILE PER OGNI BAMBINO, A COMPENSAZIONE DELLE MANCATE RETTE, E PREVEDERNE LA RESTITUZIONE ALLE FAMIGLIE SE GIÀ VERSATE.

Emendamento del Pd al Decreto Legge “Cura Italia” per sostenere i servizi scolastici a favore dei bambini.

Ad annunciarlo la responsabile nazionale scuola del Pd, Camilla Sgambato, e le capigruppo in commissione cultura e istruzioni, la deputata Flavia Piccoli Nardelli e la senatrice Vanna Iori.

“Occorre riconoscere ai soggetti pubblici e privati, tra cui le scuole paritarie comunali o private, un contributo forfettario mensile per ogni bambino, a compensazione delle mancate rette. Queste ultime, se già versate, saranno restituite ai genitori. È quanto prevede il nostro emendamento depositato per sostenere i servizi scolastici a favore dei bambini”, dichiarano Sgambato, Piccoli Nardelli e Iori.

read more
Senza categoria

CORONAVIRUS, BOOM DI CHIAMATE AL NUMERO DI ASCOLTO E SOSTEGNO PSICOLOGICO. VILLA FIORITA ESTENDE IL SERVIZIO A 7 GIORNI SU 7 Tantissime le richieste di supporto anche da fuori regione, in primis dalla Lombardia, alla psicoterapeuta Mone che risponderà tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.

locandina attivazione numero supporto psicologico anticoronavirus clinica villa fiorita capua

Sta riscuotendo grande successo, in termini sia di richieste di aiuto che di soddisfazione dell’utenza, il numero gratuito di ascolto e sostegno psicologico attivato dalla Casa di Cura Villa Fiorita di Capua a beneficio dei cittadini che, in piena emergenza sanitaria, necessitano di un supporto per contrastare l’ansia, l’angoscia e lo stress provocati dal Coronavirus.

A distanza di una settimana dall’avvio del servizio, si registra un vero e proprio boom di chiamate provenienti da ogni parte d’Italia, anche da fuori regione e soprattutto dalla Lombardia che è la zona più colpita finora dal virus da Covid-19.

Ogni giorno arrivano decine di telefonate da molte persone che vivono attualmente situazioni in cui gli aspetti relazionali, emotivi, organizzativi ed economici della propria vita quotidiana subiscono limitazioni e modifiche spesso problematiche.

“Il diffondersi del Covid-19 è da considerarsi un evento traumatico, critico ed impattante per tutti e l’uso dei canali a distanza per fornire in questo periodo un supporto, monitoraggio o contatto regolare può essere particolarmente rilevante. Le persone devono essere informate sulle molteplici reazioni psicologiche possibili all’emergenza e devono avere la possibilità di parlare dell’accaduto per elaborarlo e sviluppare/potenziare strategie di fronteggia mento della situazione”, dichiara Raffaella Sibillo, presidente del Cda di Villa Fiorita.

“Come professionisti della salute psicologica, in momenti di emergenza collettiva, dobbiamo metterci a disposizione; chiaramente la consulenza offerta non sostituisce alcuna forma di terapia né medica né psicologica ma fornisce un supporto psicologico di emergenza, un servizio di orientamento, teso a “fare il punto della situazione” e cercare di individuare le strade corrette e/o possibili per affrontarla
Coloro che non riescono a “controllare” i pensieri negativi e a rimuovere le preoccupazioni per la salute e l’incertezza del “dopo emergenza” Coronavirus hanno da oggi un punto di ascolto serio e qualificato”, spiega Marilena Mone, psicologo e psicoterapeuta della clinica capuana.

A fronte dell’alto numero di telefonate, Villa Fiorita di Capua rinnova, quindi, il suo impegno per il territorio e gli utenti, confermando e potenziando il servizio gratuito di ascolto e sostegno psicologico, attivo tutti i giorni, anche nel fine settimana, dalle ore 9.00 alle ore 17.00, con la psicologa Mone che risponderà al numero 3491636197 a chiunque sentisse il bisogno di contattarla per un aiuto in questo particolare momento di ansia e stress che sta colpendo molte persone.

read more
Senza categoria

CORONAVIRUS, LA GOLDEN LAUNDRY DI GIOVANNI E ANTONIO LAVORNIA CONFEZIONA E DONA MASCHERINE PER USO PERSONALE AI CITTADINI DI DRAGONI

20190224_090124

“Siamo cresciuti con i valori del lavoro e della solidarietà ed è per questo motivo che raccogliamo e condividiamo gli svariati appelli di questi drammatici giorni, da più parti giustamente rivolti anche a noi imprenditori”.

Gesto nobile della Golden Laundry che ha deciso di dedicare parte della propria produzione industriale alla confezione di mascherine facciali flessibili in cotone 100% riutilizzabili.

L’azienda di Dragoni guidata dai fratelli Giovanni e Antonio Lavornia, seconda generazione alla guida dell’azienda di famiglia che da decenni è una lavanderia industriale specializzata nel noleggio e lavaggio di abiti da lavoro e di tessile per strutture sanitare e ricettizie, e prima ancora nella produzione di indumenti da lavoro, ha scelto di compiere un gesto davvero generoso e di donare ai propri concittadini dragonesi le mascherine in cotone artigianali.

La proprietà della Golden Laundry ha pensato di riconvertire un reparto della propria attività per realizzare in maniera artigianale mascherine non mediche ma che rappresentano comunque una prima protezione.

Molte sono state già consegnate, soprattutto tra chi ha manifestato maggiori necessità, bisogna però evidenziare per dovere di cronaca che, pur avendo provveduto ad inviare tutte le comunicazioni finalizzate a ottenere una certificazione o quantomeno un riconoscimento di qualità del prodotto, come specifico ausilio di prevenzione, ancora ad oggi l’azienda non ha ricevuto alcuna risposta dalle preposte Autorità.

“Siamo cresciuti con i valori del lavoro e della solidarietà ed è per questo motivo che raccogliamo e condividiamo gli svariati appelli di questi drammatici giorni, da più parti giustamente rivolti anche a noi imprenditori; abbiamo deciso, quindi, di dedicare parte della nostra produzione industriale alla confezione e distribuzione di mascherine facciali flessibili in cotone 100% che oggi risultano praticamente irreperibili. Le mascherine di nostra produzione non vogliono sostituire quelle mediche, ma si propongono come strumento alternativo di prima protezione personale. Una volta utilizzate possono essere raccolte e lavate facilmente sia in ambito industriale che domestico. Continuiamo a consegnare, a titolo gratuito, fino a disponibilità che tuttavia inizia a scarseggiare data anche la difficoltà estrema, di questi giorni, di riuscire a reperire il materiale per il loro assembramento”, dichiarano i fratelli Giovanni e Antonio Lavornia.

Tuttavia, vista la drammatica situazione, che vede moltissimi Italiani costretti agli spostamenti necessari privi di qualsiasi protezione orale, e come per altro consentito da normativa in deroga, la Golden Laundry ha deciso di non perdere ulteriore tempo nella solita burocrazia e di iniziare comunque a consegnare le tanto desiderate mascherine che, per ora e fino ad esaurimento delle scorte di tessuti disponibili, pur non essendo certificate dalle competenti Autorità, devono essere considerate al pari di protezioni artigianali e di fortuna, sebbene realizzate con tutti i crismi del caso e con lo sforzo produttivo e la capacità industriale di cui dispone l’azienda di Dragoni grazie ad una esperienza quarantennale acquisita sul campo.

read more
1 2 3 409
Page 1 of 409