Senza categoria – La Tribuna Online
l> Senza categoria – La Tribuna Online

Senza categoria

Senza categoria

“LE DIVERSE ABILITÀ, DAL BISOGNO NEGATO ALL’IMPEGNO CONCRETO”, SUCCESSO LUNEDÌ SERA PER L’INIZIATIVA PROMOSSA DA FORZA ITALIA CON IL PRESIODENTE PROVINCIALE, ON. CARLO SARRO. “L’ATTENZIONE E LA SENSIBILITÀ DI FORZA ITALIA VERSO IL MONDO DEI DISABILI PER CAMBIARE LA CULTURA DELLA SOCIETÀ ED INDIRIZZARE L’AZIONE DI PARLAMENTO, ISTITUZIONI ED AMMINISTRATORI LOCALI VERSO UN IMPEGNO FATTIVO IN FAVORE DELLE NUOVE E DIVERSE ABILITÀ”

no thumb

Parlamentari, consiglieri regionali e provinciali, sindaci, amministratori locali, medici, rappresentanti delle associazioni e del terzo settore, volontari e diretti interessati, c’erano davvero tutti lunedì sera in una sala piena dell’Hotel dei Cavalieri, a Caserta, per la tavola rotonda sulle diverse abilità promossa dal coordinamento provinciale di Forza Italia e Forza Italia Giovani, su input del deputato Carlo Sarro.
Alla presenza anche del presidente della Provincia Giorgio Magliocca, che è anche commissario provinciale degli azzurri in Terra di Lavoro, del coordinatore regionale di FI e del suo vice, Domenico De Siano e Massimo Grimaldi, del commercialista Antonio De Lucia, della coordinatrice regionale di Azzurro Donna e referente regionale Istruzione Adele Vairo, si è sviluppata un’appassionata discussione sul mondo dei diversamente abili tra bisogni negati ed azioni messe in campo in loro favore da parte istituzioni e politica.
Ad aprire i lavori i saluti del coordinatore campano De Siano, cui è seguito l’intervento del presidente provinciale Sarro che ha rimarcato l’esigenza di “partire da temi che interessano la vita quotidiana dei cittadini e quello della disabilità è un problema perché investe centinaia di famiglie nel nostro territorio, a cominciare dai ritardi e dalle criticità nei luoghi di aggregazione e di socializzazione, di lavoro e della scuola, che impongono una seria riflessione a chi ha responsabilità istituzionali, così in linea con la tradizione di Forza Italia che ha da sempre avuto attenzione e sensibilità verso tematiche quali la disabilità e le pari opportunità”.
“Un appuntamento importante perché si parla di disabilità, un incontro che farei in tutta Italia ma l’On. Sarro è stato così sensibile e gentile da invitarmi, insieme alla collega Giusy Versace e a medici ed esperti del settore per fare luce sul tema che crea tanta diffidenza, perché chi non conosce la disabilità ed il suo mondo oggi ha paura e prova diffidenza verso di essi.
Solo chi è disabile, difatti, conosce le problematiche ed i disagi, solo chi è diversamente abile, a partire dalle difficoltà rappresentate dalle barriere architettoniche che sono una cosa imbarazzante qui in Italia rispetto al livello di superamento ed abbattimento delle stesse che si riscontra in altri parti del mondo, come gli Usa, con cui c’è una distanza siderale”, le parole di Matteo Dall’Osso, componente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati.
“Siamo ancora alla preistoria con la società italiana che ancora parla di handicappati quando, invece, i diversamente abili rappresentano una risorsa preziosa per il nostro contesto socio-culturale ed economico che deve essere tutelata si, ma anche e soprattutto deve godere di pari opportunità e di tutta una rete di ed un sistema tra istituzioni locali, Asl, terzo settore e quanti hanno a cuore la crescita globale e complessiva della nostra società”, ha spiegato l’ortopedico e assistente sociale Francesco Mennella.

“La disabilità sta negli occhi di chi guarda; il problema principale, il nodo sta nella cultura, come puoi abbattere le barriere architettoniche se non inizi ad abbattere quelle culturali e mentali, se non inizi a lavorare sull’istruzione sulla formazione? Bisogna anche educare le nuove generazioni, ed in questo lo sport diventa un grande strumento ed un valido veicolo di messaggi oltre che strumento di inclusione affinchè i ragazzi imparino a crescere a guardare alla disabilità con normalità, poiché una volta si era abituati a guardare ad un disabile che non usciva di casa perché era nato con un problema, oggi invece la maggior parte, ed i numeri ci danno ragione, lo si diventa disabili vuoi per una malattia o per infortunio, per cui non ci si può girare dall’altra parte perché il problema non ti tocca. Noi ci crediamo e non molliamo, siamo sicuri di poter cambiare la cultura prevalente in questo paese, sottolineando che oltre a tutte le attività che come Forza Italia facciano a livello nazionale, portando un messaggio chiaro: difficile non vuol dire impossibile, a partire dalle norme che devono andare incontro alle esigenze e ai bisogno dei disabili e di chi quotidianamente vive nel mondo delle nuove disabilità”, ha dichiarato Giusy Versace, componente della commissione Affari Sociali e responsabile dipartimento pari opportunità e disabilità di Forza Italia, nel suo intervento di chiusura molto seguito ed apprezzato dai presenti.

read more
Senza categoria

TERAPIE INNOVATIVE NEL TUMORE DELLA PROSTATA, GIOVEDÌ 31 AL GOLDEN TULIP PLAZA DI CASERTA CONFRONTO INTERDISCIPLINARE TRA I MASSIMI ESPERTI DEL SETTORE Coordinati da Gennaro Musetta, si discuterà delle diverse tecniche di intervento e saranno analizzati diversi casi clinici con specialisti del Pascale, dell’AORN di Caserta e della Seconda Università di

no thumb

Terapie innovative nel tumore della prostata è il tema del convegno medico-scientifico promosso dalla Casa di Cura “Villa Fiorita” di Capua ed in programma domani, giovedì 31, presso il Golden Tulip Plaza di Caserta, con il patrocinio dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Terra di Lavoro, AORN
Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta, della Società Italiana di Radiologia Medica e Interventista e della Seconda Università degli studi di Napoli.

Un confronto interdisciplinare coordinato da Gennaro Musetta, responsabile del servizio di Radioterapia della clinica capuana, e curato dal comitato scientifico composto insieme al prof. Roberto Grassi, che vedrà protagonisti diversi esperti discutere ed analizzare le più moderne tecniche di intervento in casi di tumori alla prostata e le terapie più innovative.

Ad aprire i lavori, a partire dalle ore 9,30, saranno i saluti di Raffaella Sibillo, presidente del CdA di Clinica Villa Fiorita, di Giuseppe Perrella, direttore Sanitario della casa di cura di Capua, di Giovanni Pietro Ianniello, responsabile U.O.C. Oncologia dell’azienda ospedaliera di rilievo nazionale e di alta specializzazione “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta”, e di Erminia Bottiglieri, presidente dell’ordine dei medici di Caserta.

L’introduzione sarà curata da Musetta, cui seguiranno, moderati dai medici specialisti Stefano Striano, Pasquale Angrisani e Antonio Fontana, le relazioni degli esperti Gianfranco Vallone su “Tumore della prostata: ha ancora un ruolo l’ecogra¬a transrettale?”, Fabrizio Urraro su “La RM multiparametrica nella diagnosi e nella stadiazione del carcinoma prostatico”, e di Salvatore Cappabianca su “Percorsi diagnostici e follow-up nel carcinoma prostatico”.

Alla ripresa pomeridiana dei lavori congressuali, moderati da Musetta e Luigi De Lucia, è in programma la Lettura Magistrale sul tema “Terapie innovative nel tumore della prostata”, a cura di Gaetano Facchini dell’Istituto Nazionale Tumori “Fondazione G. Pascale” IRCCS di Napoli

Al termine, spazio all’esame dei casi clinici da parte di Guido De Lucia, che illustrerà “La radioterapia a intento radicale”, di Roberta Grassi che analizzerà “La radioterapia adiuvante (post-operatoria)” e di Gabriella Di Buccio che interverrà riguardo alla “radioterapia di salvataggio (recidiva biochimica)”.

Le conclusioni saranno affidate a Roberto Grassi che ha curato il comitato scientifico insieme a Gennaro Musetta.

“L’iter diagnostico-terapeutico del carcinoma della prostata ha presentato, negli ultimi anni, importanti novità. Il corso ha la finalità di approfondire i temi “cruciali” per la scelta terapeutica ottimale in pazienti affetti da carcinoma della prostata, anche con la discussione di casi clinici per aprire confronti e interazioni tra le varie figure interessate nella pianificazione del percorso terapeutico”, spiegano Raffaella Sibillo, presidente del CdA di Villa Fiorita, e Gennaro Musetta, responsabile del servizio di Radioterapia della Clinica Villa Fiorita.

 

read more
Senza categoria

“LE DIVERSE ABILITÀ, DAL BISOGNO NEGATO ALL’IMPEGNO CONCRETO”, LUNEDÌ 28 SE NE DISCUTE A CASERTA SU INIZIATIVA DEL DEPUTATO CARLO SARRO. “ILLUSTREREMO LE PROPOSTE LEGISLATIVE E L’AZIONE AMMINISTRATIVA DI FORZA ITALIA VOLTA AD UN NUOVO APPROCCIO ALLE CRITICITÀ DELLA PERSONA DIVERSAMENTE ABILE PER LA RICERCA DI SOLUZIONI CONDIVISE”

no thumb

Tavola rotonda sulle diverse abilità lunedì 28 ottobre, ore 18,30, all’Hotel dei Cavalieri di piazza Vanvitelli, a Caserta.
Il coordinamento provinciale di Forza Italia e di Forza Italia Giovani hanno promosso un’iniziativa fortemente voluta dal deputato e presidente provinciale del partito, On. Carlo Sarro, che vuole essere un momento di discussione e di confronto sul mondo dei diversamente abili tra bisogni negati ed azioni messe in campo in loro favore da parte istituzioni e politica.
“Il convegno rappresenterà l’occasione per illustrare le proposte legislative che Forza Italia sta portando avanti in Parlamento e a livello regionale per garantire realmente pari condizioni ed opportunità ai diversamente abili, e per impegnare ulteriormente anche gli amministratori locali azzurri nella ricerca di soluzioni condivise, nell’ottica di un approccio diverso e nuovo alle criticità che purtroppo ancora vive il mondo delle abilità diverse, di cui il nostro partito vuole farsi portavoce come dimostrano le presenza preziosa dei colleghi parlamentari Giusy Versace e Matteo Dall’Osso”, dichiara Sarro.
All’incontro, moderati dalla giornalista Francesca Nardi, parteciperanno il commercialista Antonio De Lucia, l’ortopedico e assistente sociale Francesco Mennella, la coordinatrice regionale di Azzurro Donna e referente regionale Istruzione Adele Vairo, il commissario provinciale di FI e presidente della Provincia Giorgio Magliocca, il vice coordinatore regionale di FI e consigliere regionale della Campania Massimo Grimaldi, la senatrice e componente della Commissione Antimafia Sandra Lonardo Mastella, i deputati azzurri Sarro della commissione Affari Costituzionali, Giusy Versace della commissione Affari Sociali, e Matteo Dall’Osso, componente della commissione Difesa.
Le conclusioni saranno affidate al senatore e coordinatore regionale di Forza Italia, Domenico De Siano.

read more
Senza categoria

NO ALLA RIFORMA DELLA PRESCRIZIOE, INIZIATIVA CAMERA PENALE SMCV

segnaletica

Con riferimento alle ragioni dell’astensione in corso dei Penalisti italiani, si comunica che giovedì 24 ottobre, dalle ore 10.00, dinanzi al Palazzo di Giustizia, la Camera Penale di Santa Maria Capua Vetere incontra la cittadinanza al fine di promuovere una campagna di sensibilizzazione e corretta informazione in ordine al tema della riforma della prescrizione e della conseguente irragionevole durata del processo, con particolare attenzione alle effettive ricadute sul cittadino, vuoi che esso assuma la veste di imputato, vuoi che esso assuma la

read more
Senza categoria

GISEC INTERVIENE SULL’INCENDIO STIR

IMG-20190408-WA0015

In data 22 ottobre 2019 si è svolto il consiglio di amministrazione della Gisec spa convocato a seguito
dell’incendio verificatosi allo Stir di S. Maria Capua Vetere lo scorso 17 ottobre.
L’organo amministrativo della società provinciale, all’esito di un’approfondita disamina di tutta la
documentazione allo stato disponibile, ha deliberato quale primo intervento di procedere ad
un’adeguata job rotation di alcune figure apicali all’interno dell’organigramma aziendale, con
particolare riferimento all’impianto Stir, al fine di assicurare e garantire una significativa
discontinuità nelle prassi gestorie.
La scelta dell’organo amministrativo risponde unicamente all’intento di dare impulso e slancio ad
una analitica azione di ricognizione e verifica, anche al fine dell’adozione di eventuali misure
correttive delle modalità di conduzione degli impianti nella titolarità della Gisec spa e più in generale
di tutto il patrimonio aziendale.
Preso atto che le cause che hanno cagionato l’episodio del 17 ottobre sono in corso di accertamento
da parte delle Autorità giudiziarie competenti, il Consiglio ha deliberato contestualmente l’avvio di
un’indagine all’interno della Società per il tramite di un Comitato Tecnico, composto da esperti
qualificati esterni, chiamato ad accertare le cause di quanto verificatosi e l’eventuale necessità di
interventi migliorativi delle procedure aziendali in essere.
Il Consiglio, infine, ha compulsato gli uffici di competenza della Società ad ultimare con la massima
sollecitudine tutte le procedure già avviate nel mese di dicembre 2018 (a seguito dell’incendio del 1
novembre 2018) volte all’implementazione e all’adeguamento dell’impianto antincendio già
esistente, mediante l’installazione di termocamere e sprinkler, in conformità alla successiva DGR n.
223/2019.
Tutte le azioni sopra specificate, nonché le ulteriori che si rendessero necessarie, risultano ispirate,
cosi come è doveroso, unicamente dalla finalità che connota istituzionalmente la mission affidata alla
Gisec Spa, ossia quella di garantire un’efficiente gestione del segmento del ciclo integrato dei rifiuti
ad essa demandato, perseguendo al contempo, l’obiettivo di tutelare in sommo grado il diritto alla
salute dei cittadini di Terra di Lavoro e la salvaguardia delle matrici ambientali.

read more
Senza categoria

RACCOLTA DEI RIFIUTI E DIFFERENZATA CHE NON DECOLLA, DELLA ROCCA DENUNCIA IL CLIMA DI TENSIONE E DI CACCIA ALLE STREGHE INSTAURATO IN CITTA’ DA QUALCHE FUNZIONARIO COMUNALE. “MI CHIEDO SE È NORMALE CHE I CITTADINI, CHE POI SONO QUELLI CHE PAGANO I COSTI DI GESTIONE, DEBBANO SUBIRE ATTACCHI DI QUESTO GENERE. TUTTO NELL’INDIFFERENZA PIÙ TOTALE DEI NOSTRI AMMINISTRATORI”.

no thumb

“Ormai si è scatenata una rivolta “social” sulla questione inerente alle modalità che l’amministrazione caiatina di Stefano Giaquinto, ha voluto adottare per la raccolta dei rifiuti!
Sono passate solo alcune settimane e già si manifesta sui social il malcontento dei cittadini!
Mi chiedo: come mai ancora nessuno degli amministratori ancora si sia preoccupato di questa vicenda?”.

A porsi l’interrogativo è il consigliere comunale di Caiazzo Bene Comune, Mauro Carmine Della Rocca, che si fa portavoce del malcontento crescente nella popolazione caiatina.

“Ricordo di aver letto il contratto della ditta che ha vinto la gara per la raccolta e la prima cosa che mi era saltata agli occhi è il punto dove si evinceva che “la ditta si doveva impegnare in una campagna di “sensibilizzazione” rivolta a tutti gli utenti ed addirittura una campagna rivolta a tutti gli studenti di tutte le scuole della città”. Inoltre, erano previsti, sempre nel contratto, totem informativi e locandine dove vi erano descritte le modalità e i giorni di conferimento. Nulla di questo è stato ancora fatto, chissà forse dobbiamo aspettare aprile 2020, quando il contratto sarà concluso?”, continua a chiedersi l’esponente di minoranza.

 

RACCOLTA DEI RIFIUTI E DIFFERENZATA CHE NON DECOLLA, DELLA ROCCA DENUNCIA IL CLIMA DI TENSIONE E DI CACCIA ALLE STREGHE INSTAURATO IN CITTA’ DA QUALCHE FUNZIONARIO COMUNALE.
“MI CHIEDO SE È NORMALE CHE I CITTADINI, CHE POI SONO QUELLI CHE PAGANO I COSTI DI GESTIONE, DEBBANO SUBIRE ATTACCHI DI QUESTO GENERE. TUTTO NELL’INDIFFERENZA PIÙ TOTALE DEI NOSTRI AMMINISTRATORI”.

“Ormai si è scatenata una rivolta “social” sulla questione inerente alle modalità che l’amministrazione caiatina di Stefano Giaquinto, ha voluto adottare per la raccolta dei rifiuti!
Sono passate solo alcune settimane e già si manifesta sui social il malcontento dei cittadini!
Mi chiedo: come mai ancora nessuno degli amministratori ancora si sia preoccupato di questa vicenda?”.

A porsi l’interrogativo è il consigliere comunale di Caiazzo Bene Comune, Mauro Carmine Della Rocca, che si fa portavoce del malcontento crescente nella popolazione caiatina.

“Ricordo di aver letto il contratto della ditta che ha vinto la gara per la raccolta e la prima cosa che mi era saltata agli occhi è il punto dove si evinceva che “la ditta si doveva impegnare in una campagna di “sensibilizzazione” rivolta a tutti gli utenti ed addirittura una campagna rivolta a tutti gli studenti di tutte le scuole della città”. Inoltre, erano previsti, sempre nel contratto, totem informativi e locandine dove vi erano descritte le modalità e i giorni di conferimento. Nulla di questo è stato ancora fatto, chissà forse dobbiamo aspettare aprile 2020, quando il contratto sarà concluso?”, continua a chiedersi l’esponente di minoranza.
“La cosa più grave, però, è ancora un’altra: se da un lato si promuove la sensibilizzazione, dall’altra si deve far fronte al “terrorismo” sempre mediatico che qualche dipendente sta perpetrando nei confronti della popolazione, minacciando elevate multe qualora non fossero rispettate le modalità “imposte”, quasi tutti i giorni pubblicando le foto dei sacchetti davanti a proprietà private, ritraendo addirittura i numeri civici. Mi chiedo se tutto questo rispetti la legge sulla privacy, e chi è che permette tutto questo. Qualcuno sul proprio profilo Facebook sostiene che il comune di Caiazzo è un comune virtuoso in merito alle percentuali di differenziata, in merito a questa affermazione mi chiedo se tutti questi escamotage, vedasi codici a barre, togli da un sacco e metti nell’altro, ecc.., servano solo per un premio di fine anno.
Sicuramente così non è ma, per citare il grande Andreotti” a pensar male si fa peccato ma a volte ci si azzecca!”, denuncia ancora il consigliere di Caiazzo bene Comune.
“La mia vicinanza va agli abitanti delle zone rurali, in particolar modo di San Giovanni e Paolo, che oltre ad essere più penalizzati (dopo queste scelte), addirittura sono stati diffamati, sempre sui social e sempre dalla stessa persona. Mi chiedo se è normale che i cittadini, che poi sono quelli che pagano i costi di gestione, debbano subire attacchi di questo genere. Tutto nell’indifferenza più totale dei nostri amministratori”, conclude Della Rocca.

Caiazzo, 15.10.2019
, però, è ancora un’altra: se da un lato si promuove la sensibilizzazione, dall’altra si deve far fronte al “terrorismo” sempre mediatico che qualche dipendente sta perpetrando nei confronti della popolazione, minacciando elevate multe qualora non fossero rispettate le modalità “imposte”, quasi tutti i giorni pubblicando le foto dei sacchetti davanti a proprietà private, ritraendo addirittura i numeri civici. Mi chiedo se tutto questo rispetti la legge sulla privacy, e chi è che permette tutto questo. Qualcuno sul proprio profilo Facebook sostiene che il comune di Caiazzo è un comune virtuoso in merito alle percentuali di differenziata, in merito a questa affermazione mi chiedo se tutti questi escamotage, vedasi codici a barre, togli da un sacco e metti nell’altro, ecc.., servano solo per un premio di fine anno.
Sicuramente così non è ma, per citare il grande Andreotti” a pensar male si fa peccato ma a volte ci si azzecca!”, denuncia ancora il consigliere di Caiazzo bene Comune.
“La mia vicinanza va agli abitanti delle zone rurali, in particolar modo di San Giovanni e Paolo, che oltre ad essere più penalizzati (dopo queste scelte), addirittura sono stati diffamati, sempre sui social e sempre dalla stessa persona. Mi chiedo se è normale che i cittadini, che poi sono quelli che pagano i costi di gestione, debbano subire attacchi di questo genere. Tutto nell’indifferenza più totale dei nostri amministratori”, conclude Della Rocca.

read more
Senza categoria

Stop della Ferrari a Sochi

no thumb

Dopo le vittorie in Belgio, in Italia e a Singapore, la Scuderia Ferrari si deve accontentare di un terzo posto con il solo Charles Leclerc.

Accontentare è il termine giusto, perché la Ferrari oltre che da ben tre vittorie, veniva da un sabato di qualifiche da urlo, con la quarta pole consecutiva di Charles. Lo stesso Leclerc aveva mostrato anche un ottimo passo gara nella giornata di venerdì, ponendo le basi per un’altra vittoria nella gara di domenica.

 

Leclerc come Schumacher

Quarta pole position consecutiva dopo Spa, Monza e Singapore. Charles Leclerc davanti a tutti anche in Russia. Un momento d’oro per il monegasco: “La macchina mi ha dato sensazioni fantastiche per tutto il weekend”, ha commentato il pilota della Ferrari a fine qualifiche. Quattro pole consecutive la rossa le aveva fatte l’ultima volta con sua maestà Michael Schumacher nel 2000 a Monza, Indy, Suzuka e Sepang. “Una sensazione speciale”, prosegue Leclerc. ” Questa è la sesta pole in stagione: eguagliato anche il record del «maestro» argentino Juan Manuel Fangio nel 1956, alla sua prima stagione in Ferrari.

 

La gara

Doveva essere una doppietta Rossa, ma la fortuna ha voltato le spalle alla Ferrari regalando la vittoria alla Mercedes di Hamilton. L’inglese, autore di una gara perfetta, ha preceduto sul traguardo l’altra W10 guidata da Valtteri Bottas, mentre Vettel, è stato costretto al ritiro a causa di un problema alla centralina.

La gara si era messa benissimo per la Ferrari dopo la partenza, visto l’ottimo gioco di squadra e di scia. Una partenza che è stata studiata nei minimi dettagli, Leclerc ha concesso la scia al compagno di squadra rimanendo in posizione esterna, ciò ha permesso a Sebastian Vettel di portarsi in prima posizione scavalcando la Mercedes di Hamilton partito in P2. L’accordo tra i due piloti era quello di, nel caso Sebastian fosse andato in testa alla gara grazie alla scia di Leclerc, restituire la pozione immediatamente. Vettel non ha rispettato questo patto ed ha iniziato, fin dai primissimi giri, a spingere fortissimo per cercare di costruire un gap su Charles, ma soprattutto sulle Mercedes. Bisogna considerare però che, sul tracciato di Sochi, è molto difficile seguire il pilota che ti precede, in quanto gli pneumatici tendono a surriscaldarsi. Per questo motivo Leclerc, molto vicino a Vettel nei primissimi giri, è stato poi costretto a prendersi dello spazio per gestire al meglio le gomme.

È stato il muretto box Ferrari a ristabilire le posizioni fra i due facendo rispettare gli accordi pre gara. Leclerc è stato richiamato ai box qualche giro prima di Vettel e sfruttando le miglior prestazioni delle gomme nei primi giri all’uscita dei box, si è ritrovato di nuovo davanti al tedesco nel momento del pit stop di quest’ultimo. A questo punto, le due Ferrari attendevano solo il pit delle Mercedes per ritornare in prima e seconda posizione, ma proprio dopo alcuni giri dall’uscita dai box, Vettel è stato costretto a fermarsi a causa di un problema elettrico, innescando così la Virtual Safety Car.

La Mercedes, partita con le medie, aveva in mente proprio una situazione del genere: allungare il più possibile il primo stint e fermarsi nel caso fosse uscita una Safety Car o Virtual Safety Car, in modo da perdere meno tempo per il pit ed uscire davanti alle Ferrari. L’occasione è arrivata grazie al ritiro di Vettel e subito gli uomini della Mercedes ne hanno approfittato per fermare entrambi i piloti, montando le Soft.

Leclerc ha provato a vincere la gara montando anche lui le Soft in regime di Safety Car, perdendo la posizione su Bottas per poi provare ad attaccare entrambe le Mercedes. Tuttavia il monegasco non è mai riuscito ad impensierire le frecce d’argento rimanendo in terza posizione.

 

Tensione fra i due Ferraristi

La storia del passato insegna che due piloti veloci sono di stimolo uno con l’altro, ma quando la rivalità degenera, allora è proprio la squadra la prima a patirne le conseguenze. Dopo che tutto il mondo ha ascoltato le loro comunicazioni radio, sono ormai evidenti i problemi nel rapporto fra Vettel e Leclerc.

Tutto è iniziato dopo che Vettel non ha restituito subito la posizione a Leclerc, il monegasco infatti aveva concesso la scia a Vettel senza opporre resistenza. Dopo i primi giri Leclerc ha iniziato a comunicare col muretto box chiedendo insistentemente quando il compagno gli avesse restituito la posizione: “Mi avete messo dietro, ho rispettato i patti”. Dall’altra parte Vettel chiedeva al compagno di avvicinarsi il più possibile, in modo da non favorire Hamilton: “ Altri due giri, proteggiamoci dalle Mercedes”.

A ristabilire le posizioni ci ha pensato la Ferrari con i pit stop dei piloti, ma Leclerc non ha digerito il comportamento del compagno: “Ne discuteremo dopo”.

Il team principal Mattia Binotto ha così analizzato la querelle dei primi giri: “Avevamo chiesto a Charles di concedere la scia a Seb per essere primo e secondo al primo giro, forse avremmo dovuto essere più chiari con lui prima della gara. Cambiare le posizioni subito non sarebbe stato ideale”.

Certo è che d’ora in avanti Binotto avrà parecchi grattacapi nel gestire i due piloti, ora che la Ferrari si è dimostrata competitiva su varie tipologie di circuiti.

Francesco PISCITELLI

read more
Senza categoria

NAVIGATOR SENZA CONTRATTO IN CAMPANIA, L’ASSEMBLEA PROVINCIALE DEL PD CASERTA CHIEDE ALL’UNANIMITÀ AL GOVERNATORE DE LUCA DI ASCOLTARE LE RAGIONI DEI 471 VINCITORI DELLA SELEZIONE E DI CONTRATTUALIZZARLI COME FATTO DA TUTTE LE ALTRE REGIONI. SGAMBATO: PUR CONDIVISIBILI LE RAGIONI DEL PRESIDENTE SULLA ULTERIORE PRECARIETÀ CHE LA LEGGE SUL REDDITO DI CITTADINANZA CREERÀ, NON È POSSIBILE VIOLARE I DIRITTI DI 471 UOMINI E DONNE CHE HANNO SUPERATO LA SELEZIONE

ASSEMBLEA PROVINCIALE PD CASERTA

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ascolti le ragioni e contrattualizzi i 471 Navigator che hanno superato la selezione indetta a seguito dell’entrata in vigore del reddito di cittadinanza.

È la richiesta avanzata dall’intera assemblea provinciale del Partito Democratico di Caserta che, all’unanimità, nella affollata seduta dell’altro ieri martedì, ha fatto voti al governatore De Luca affinché anche in Campania, unica regione ad aver detto di no finora, i Navigator possano iniziare il proprio lavoro di tutoraggio ed accompagnamento verso il lavoro per i beneficiari del reddito di cittadinanza voluto dal governo gialloverde.

È stata la presidente provinciale e componente della segreteria nazionale del partito, Camilla Sgambato, a concedere prima la parola ad una delegata dei 471 Navigator, intervenuta ai lavori per spiegare le ragioni dell’intero gruppo che non riesce ad essere assunto in Campania; all’esito dell’intervento, l’assemblea ha approvato con un lungo applauso, la richiesta a De Luca di ascoltare e contrattualizzare i Navigator.

“Pur comprendendo le perplessità del presidente della Regione sulla legge che istituisce il reddito di cittadinanza, in particolare i dubbi sulla figura del Navigator, nella misura in cui essa crea ulteriore precarietà nel mondo del lavoro, non è comunque accettabile che si speculi politicamente sulla pelle di 471 tra uomini e donne che hanno comunque vinto una selezione ed oggi hanno diritto a svolgere quella funzione.
L’assemblea provinciale è stata netta e, del resto, anche la posizione a livello nazionale del Pd è molto chiara sul tema, a partire dal nostro segretario Nicola Zingaretti che lo ha fatto nella sua regione, e passando per il ministro per il Sud Peppe Provenzano, che si sta interessando per una soluzione positiva della questione, e per il responsabile Mezzogiorno del Partito, Nicola Oddati, che pure si è espresso favorevolmente alla assunzione dei Navigator.
Allora De Luca segua l’esempio del suo collega governatore del Lazio e segretario del nostro partito Zingaretti che ha contrattualizzato i Navigator nella sua regione e faccia lo stesso per gli aspiranti tutor assegnati alla Regione Campania, senza togliere loro le speranze e dandogli la possibilità di rimanere a lavorare nella loro terra”, conclude Sgambato.

read more
Senza categoria

Fratelli d’italia di Santa Maria a Vico invita a firmare la petizione nazionale :la cittadinanza non si regala

IMG-20190407-WA0005

Campagna nazionale lanciata dal leader di Fratelli d’ Italia Giorgia Meloni prevista in Piazza Montecitorio per il giorno 3 Ottobre ma che può essere sottoscritta anche on line.

Tale petizione ha come oggetto : La Cittadinanza non si regala.

I dirigenti locali di S.Maria a Vico invitano a firmare tale petizione e comunicano che la sede locale del Partito é aperta il Mercoledi dove ci saranno gli iscritti a raccogliere le firme.

read more
Senza categoria

Sabato la ‘Corsa della felicità’, il sindaco Pirozzi ed il consigliere Crisci: «Manifestazione che ha coniugato salvaguardia dell’ambiente e divertimento».

sindaco Andrea Pirozzi nuova

Si è tenuta sabato scorso la ‘Corsa della felicità’. La manifestazione, organizzata dal Comune di Santa Maria a Vico insieme a tante associazioni del territorio, ha coniugato ambiente, musica, street food, cabaret, artisti di strada, riscuotendo un’ottimo successo in termini di partecipazione. La prima parte ha visto, nel primo pomeriggio, la partenza dal ‘Borgo degli Innamorati’, dove è stato distribuita la vernice in polvere con cui i partecipanti si sono ‘colorati’ ed hanno portato vivacità lungo le strade dell’intero territorio comunale attraversate.
Piazza Umberto I, piazza Roma, piazza IV Novembre, piazza Falcone e Borsellino le tappe lungo via Appia fino alla conclusione in piazza Aragona, durante le quali si sono visti laboratori, dimostrazioni ambientali e momenti musicali. Di sera la seconda parte della manifestazione, nel tratto di via Appia tra piazza IV Novembre e piazza Umberto I con la Notte bianca: discoteche, schiuma party e divertimento anche per i più piccoli. «Abbiamo il dovere come amministrazione comunale di dare il meglio. Abbiamo voluto questa manifestazione perché non potevamo venir meno al nostro dovere nei confronti dei nostri figli e dei giovani perché l’ambiente è una cosa seria. Abbiamo messo insieme questa manifestazione dopo anni: grazie a questo sindaco ed a questa amministrazione abbiamo un’economia amministrativa che ci permette di poter dare questo tipo di eventi. Il ringraziamento va a tutte le associazioni, che sono il vero valore aggiunto di questa comunità: hanno creato qualcosa che ci permette di essere il fiore all’occhiello della provincia di Caserta. Noi non veniamo meno alla nostre responsabilità: il nostro ringraziamento va ai cittadini ma soprattutto alle forze dell’ordine, perché quello che vedete stasera è merito loro ed anche il lavoro di mesi di una macchina amministrativa che funziona e ci permette di organizzare questi eventi. Questo paese diventerà sempre più colorato. Grazie al sindaco Pirozzi oggi Santa Maria a Vico è un paese vivibile, ma soprattutto diverso», ha detto nel corso della serata il consigliere delegato Pasquale Crisci. «Ringrazio Crisci che ha inventato un altro grande evento. In questi giorni i giovani sono scesi in strada in tutto il mondo per ricordare che l’ambiente va rispettato. Noi lo abbiamo fatto con una manifestazione straordinaria perché anche così ricordiamo che l’ambiente va salvaguardato. Un plauso ed un ringraziamento particolare va a tutte le associazioni che sono scese in campo, ancora una volta, per allietare la nostra città. Noi siamo un paese che si diverte e lavora in massima sicurezza, con la massima attenzione verso i nostri giovani, cui noi saremo sempre vicini», ha aggiunto il sindaco Andrea Pirozzi.

read more
1 2 3 407
Page 1 of 407