Maddaloni – Pagina 2 – La Tribuna Online
l> Maddaloni – Pagina 2 – La Tribuna Online

Maddaloni

Maddaloni

Minaccia di morte un suo concittadino perchè sospettato di avere una relazione con la moglie,arrestato un uomo di 40 anni

2012-11-1353860104-7CC0F33EB9C0674ACC2F180FEAAAEE88.jpg–rapina_con_sequestro_persona_dopo_un_anno_scoperti_autori

 

 

 

Nella serata di ieri 14 marzo, in Maddaloni (Ce), personale del locale Comando Stazione ha tratto in arresto un 40enne del posto ritenuto responsabile di atti persecutori nei confronti di un 41enne suo concittadino. Secondo quanto riscostruito dai militari dell’Arma, che hanno acquisito la denuncia della vittima, il 39enne avrebbe, in più circostanze, minacciato di morte l’uomo ritenendo avesse una relazione sentimentale con la moglie. Le minacce, indicate in sede di denuncia, sono state confermate da altre persone indicate dalla vittima ed opportunamente escusse dai  Carabinieri. L’arrestato, è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

 

 

read more
Maddaloni

Maddaloni,nuova gara per i vigilini

profilo_andrea_de_filippo-200×300

 

 

MADDALONI (Caserta) – Tra pochi mesi per le strade di Maddaloni potremmo rivedere gli ausiliari della sosta. Ad inizio settimana infatti, il Sindaco di Maddaloni, Andrea De Filippo, ha incontrato una folta delegazione degli ex “vigilini” che hanno voluto interrogare il primo cittadino per richiedere aggiornamenti sulla loro situazione.
In tal occasione, De Filippo ha spiegato che lunedì prossimo tutto l’incartamento relativo all’individuazione di una nuova società che gestisca il servizio dei parcheggi sarà depositato alla S.U.A. (Stazione Unica Appaltante). La S.U.A. dovrà poi avviare tutte le azioni per indire la gara. Nella documentazione in via di presentazione è prevista naturalmente la clausola di salvaguardia che garantirà l’impiego degli ex lavoratori del settore per un periodo di tre anni, con la possibilità di un’integrazione di altre tre annualità.

read more
MaddaloniSanta Maria a Vico

Ambito C02.Pirozzi e Biondo accusano De Filippo di inefficienza e chiedono: ” Dove sono finiti i fondi erogati dallo Stato e dalla Regione?”

20190307_162439

 

Ambito per le politiche sociali, il sindaco Pirozzi e l’assessore Biondo: «Da Maddaloni, comune capofila, gestione inefficace: dove sono finiti i fondi erogati dallo stato e dalla regione? E’ stato speso solo l’1.2%. Tutti i comuni auspicano una diversa forma giuridica che ne garantisca il funzionamento e l’assistenza alle fasce più deboli».
«Esprimiamo il nostro più profondo rammarico per le dichiarazioni rilasciate a mezzo stampa dall’amico sindaco di Maddaloni a proposito dell’Ambito territoriale Politiche sociali C02, arrivate dopo la riunione dei sindaci dei comuni convocata dall’assessore regionale alle Politiche sociali Lucia Fortini e tenutasi negli uffici della Regione Campania lunedì 4 marzo: in quella sede abbiamo evidenziato il fallimento del Comune di Maddaloni come capofila di detto ambito e condiviso un’intesa per il rilancio dello stesso». Ad affermarlo sono Andrea Pirozzi e Veronica Biondo, sindaco ed assessore alle Politiche sociali del comune di Santa Maria a Vico.
«Ricordiamo al sindaco di Maddaloni – proseguono Pirozzi e Biondo – che il Comune da lui amministrato è debitore nei confronti del nostro, per gli anni dal 2014 al 2016 in cui era Santa Maria a Vico a ricoprire il ruolo di capofila, di circa 850mila euro per servizi erogati ai cittadini della sua comunità. Sottolineiamo questo aspetto perché il vicesindaco ed assessore al bilancio del Comune di Maddaloni ha annunciato di avere pronti decreti ingiuntivi anche nei nostri confronti: dimostrasse non solo a noi ma anche agli altri che, tramite il suo comune, i servizi delle politiche sociali sono stati erogati. Per quanto ci riguarda siamo pronti a recarci personalmente presso il suo municipio e consegnargli copia dei bonifici effettuati. Infatti gli unici servizi erogati negli ultimi due anni, da quando cioè il Comune di Maddaloni è ritornato ad occupare il ruolo di capofila, sono tre mesi di servizio sociale professionale, pari all’1.2% dei servizi da erogare.
A questo punto, visto che le compartecipazioni dei comuni finanziano il Piano di zona solo per il 25% e, di questo 25%, la metà deve essere versata dallo stesso Comune di Maddaloni è lecito chiedere al sindaco: dove sono finiti i fondi erogati dallo stato centrale e dalla Regione Campania? Sa che ogni servizio non è finanziato solo dai comuni? Sa che il totale degli stanziamenti previsti per la seconda annualità dal Piano sociale di Zona è di 3.2 milioni? Può bloccarsi tutto quindi per soli 400mila euro in capo agli altri cinque comuni e che noi avremmo ben volentieri pagato in cambio dell’erogazione dei servizi? I servizi finanziati dagli altri 2.4 milioni perché non sono partiti, nonostante le nostre ripetute e costanti sollecitazioni? L’unica risposta che ci siamo dati, sulla base di quanto comunicato dall’Ufficio di Piano, diretto dal responsabile dei Servizi sociali del comune capofila, attribuisce la mancata partenza dei servizi a lotte intestine tra gli uffici del Comune di Maddaloni. Questo con nostro grande rammarico perché a pagarne il prezzo sono tutte le famiglie disagiate di Maddaloni, Santa Maria a Vico, Arienzo, Cervino, San Felice a Cancello e Valle di Maddaloni, di cui noi ci facciamo portavoce.
Riteniamo che per avviare una nuova gestione delle politiche sociali bisogna seguire la strada tracciata dall’assessore Fortini che va nella direzione di garantire i servizi attraverso una nuova forma giuridica. Strada cui già avevamo pensato quando, nel 2015, ci siamo insediatati come amministrazione. E strada che sembrava voler essere percorsa da tutti i comuni tranne che da Maddaloni, che sempre ha posto veti: siamo fiduciosi che la determinazione dell’assessorato regionale porterà a questo cambiamento. Anche perché, viste le ripetute inadempienze del comune capofila, noi come anche gli altri comuni ci siamo dovuti sostituire all’ambito per garantire l’erogazione dei servizi ai nostri utenti.
Ci auguriamo che il sindaco di Maddaloni voglia intraprendere la strada suggerita dalla Regione Campania che ci sembra l’unica in grado di poter finalmente assicurare i legittimi servizi alle famiglie più deboli residenti nei comuni dell’Ambito C02», chiudono Pirozzi e Biondo.

 

read more
MaddaloniSanta Maria a Vico

L’ associazione “La voce dei giovani”ha sfilato con i suoi carri allegorici a Maddaloni

IMG-20190306-WA0009

 

Un carnevale diverso ma sicuramente unico per i ragazzi dell’associazione La Voce dei Giovani.
Dopo una settimana intensa di uscite, tra scuole, parrocchie, e soprattutto nelle periferie, l’associazione non ha dimenticato proprio nessuno. La gioia dei tanti bambini, delle persone anziane, hanno coronato tutti i nostri sacrifici. Un grande grazie va poi alla straordinaria città di Maddaloni che ci ha accolto in modo unico, alla grande  sfilata tenutasi ieri per le strade della città. Un’ esperienza bellissima per  i ragazzi dell’associazione. Un Grande grazie all’amministrazione di Maddaloni, presieduta dal sindaco Andrea de Filippo, al consigliere Nunzio Sferragatta, alla proloco, alle associazioni che in modo unico hanno reso magico il carnevale a Maddaloni. Grazie veramente a tutti, a coloro che in diverso modo ci sono stati vicino.

I ragazzi dell’Associazione La Voce dei Giovani99

 

read more
Maddaloni

Maddaloni, l’amministrazione comunale celebra ” La giornata del ricordo”

2061388

 

Maddaloni . L’ Amministrazione Comunale , guidata dal Sindaco Andrea De Filippo patrocina le celebrazioni in ricordo degli italiani vittime delle foibe in occasione della “Giornata del Ricordo” che cade, come da Legge istitutiva, il 10 Febbraio di ogni anno. Tali manifestazioni sono organizzate da due istituti scolastici maddalonesi.
La tragedia delle foibe riguarda centinaia di migliaia di italiani che dal 1943 fino ad oltre la conclusione del secondo conflitto mondiale, nelle Terre italiane di Istria , Fiume e Dalmatia, furono perseguitati ed anche trucidati e gettati vivi in cavità solo perché rei di “essere italiani” e nel quadro di un macabro disegno di “slavizzazione” dell’ Italia. Tale tragedia vede poi un cammino lungo per farla emergere nella sua interezza e portarla alla conoscenza di tutti con l’ approvazione della Legge istitutiva della “Giornata del Ricordo”.
A tal proposito , a Maddaloni, due Istituti Scolastici celebreranno tale “Giornata del Ricordo” Martedi 12 Febbraio e vale a dire l’ Istituto Scolastico Comprensivo Maddaloni 2 – presso l Istituto Enrico De Nicola e l’ Istituto Scolastico Comprensivo “Settembrini” di via Brecciame. Entrambi vedranno la partecipazione dell’ On.le Roberto Menia primo firmatario della Legge Istitutiva della “Giornata del Ricordo” del 30 Marzo del 2004 n 92. Gli incontri partiranno dalle ore 09 00 press l’ Istituto De Nicola dove ci saranno i saluti del Preside Rosa Suppa, del Sindaco della Città di Maddaloni Andrea De Filippo e la partecipazione del Vice Sindaco Luigi Bove e dell’ Assessore alla Pubblica Istruzione Imma Calabrò. Interverranno inoltre la nota giornalista Francesca Nardi e l ‘ On.le Menia. E seguiranno interventi e domande da parte degli studenti e dei docenti . Mentre alle ore 11.30 presso l’ Istituto Comprensivo Luigi Settembrini di via Brecciame, vi saranno interventi di accoglienza da parte degli allievi dell’ Orchestra musicale dell’ Istituto e gli studenti del Laboratorio Artistico. Poi seguiranno i saluti del Preside Prof.ssa Tiziana d’ Errico, quelli istituzionali del Sindaco Andrea De Filippo e degli esponenti dell’ Amministrazione Comunale e un confronto tra il promotore della Legge istitutiva della “Giornata del Ricordo” e il prof. Clemente Sparaco docente di Storia e Filosofia presso il Liceo Scientifico “Nino Cortese” di Maddaloni. Entrambe le tavole rotonde saranno moderate da Luca Ugo Tramontano.

 

read more
Maddaloni

Maddaloni.Arrestato per spaccio di stupefacenti un algerino di 64 anni

download

 

 

In Maddaloni, alla via Nazionale Appia, decorsa notte, i Carabinieri dell’aliquota radiomobile del locale Comando Compagnia, nell’ambito di servizi di controllo del territorio finalizzati alla recrudescenza dei reati in materia di stupefacenti, hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente,BENGHALLAB Messaoud, cl. 64, algerino.

L’uomo, che viaggiava a bordo di una Fiat 600, dopo essere stato fermato dalla pattuglia dell’Arma per un controllo, sottoposto a perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di un panetto di hashish del peso complessivo di gr. 110, intenzionalmente nascosto sotto il tappetino lato passeggero del veicolo. L’arrestato, è stato sottoposto agli arresti domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

 

 

read more
Maddaloni

Gruppo della Protezione Civile di Maddaloni iscritto nell ‘ Elenco Territoriale del Volontariato di Protezione Civile della Campania delle Organizzazione di volontariato.

1539266628

 

Maddaloni. La Regione Campania, con Decreto Dirigenziale n 4 del 22 /01/2019 e a firma del Dirigente Regionale della Protezione Civile dott.ssa Claudia Campobasso, ha approvato l’ elenco territoriale del Volontariato di Protezione Civile della Campania. A tal proposito è stata approvata la domanda di iscrizione del Comune di Maddaloni. A darne notizia, oltre all’ ufficialità del Decreto, è l’ Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Andrea De Filippo. In modo particolare l’ assessore comunale alla Protezione Civile, Luigi Bove. L’ inserimento del Gruppo dei Volontari della Protezione Civile di Maddaloni nell’ elenco territoriale della Regione risponde ai criteri dalla Delibera di Giunta Regionale del 9 Marzo del 2015. Nel Decreto n 4 del 22 Gennaio 2019 si cita testualmente che i Comuni accreditati ed inseriti hanno presentato istanza in maniera “completa e rispondente ai criteri indicati dalle normative vigenti di riferimento”. L’ Assessore Bove dichiara “il nostro Comune, con l’ accreditamento in Regione, normalizza la posizione anche formale del Gruppo dei Volontari, che sta crescendo sempre di più e che sta affrontando un periodo di forte rilancio grazie innanzitutto alla straordinaria disponibilità dei Volontari e al fatto che il Sindaco De Filippo e l’ Amministrazione Comunale stanno ponendo il massimo dell’ attenzione sulla Protezione Civile”. La documentazione relativa alla pratica del Comune di Maddaloni è stata ufficialmente presentata in Regione il 27 Novembre 2018. A tal proposito l’ Amministrazione Comunale fa sapere che vi hanno lavorato i Volontari tutti e il Comandante della Polizia Locale Cap. Domenico Renga con il Cap. Nicola Della Peruta. Con il coordinamento del Referente dei Gruppi di Protezione Civile della Provincia di Caserta presso il Comitato Regionale, Pasquale Paciolla.

read more
Maddaloni

Maddaloni. Fermato un uomo di Cervino per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio

download

 

 

 

 

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Maddaloni (CE), in via Caudina di quel centro, nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno proceduto all’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, di Amato Giuseppe, cl.1975, residente a Cervino (CE).

I militari dell’Arma a seguito del controllo dell’autovettura sulla quale viaggiava come passeggero l’arrestato, accortisi del fare sospetto dello stesso, hanno proceduto alla perquisizione personale e veicolare, rinvenendo nella sua disponibilità  due buste in cellophane contenenti gr. 70 di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire vari involucri di cellophane contenenti ulteriori gr. 42,79 della medesima sostanza stupefacente, 15 buste in cellophane sottovuoto con all’interno marijuana per un peso complessivo gr. 1.224,79, un proiettile cal. 38, un bilancino di precisione, svariati fogli di cellophane, una pianta di marijuana, nonché la somma in contanti pari a euro 644,00, ritenuta provento dell’attività illecita. Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

Amato Giuseppe è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

 

 

read more
cervinoMaddaloni

Addio al preside Michele Vigliotti

rettore-vigfliotti-web

 

 

IL mondo della scuola e le comunità di Cervino e Maddaloni in lutto: è morto alle prime ore di stamani il prof. Michele Vigliotti,  è stato preside del Liceo Cortese di Maddaloni e rettore del convitto Giordano Bruno. Aveva 69 anni e aveva problemi cardiaci e di calcolosi. È deceduto presso la clinica San Michele di Maddaloni Alla famiglia le condoglianze della Redazione della Tribuna on line.

read more
1 2 3 4 5
Page 2 of 5