close

Valle di Suessola

Valle di Suessola

Il Circo di Natale di Viviamo Cancello al fianco di Telethon

IMG-20181210-WA0006

Domenica 16 dicembre a Cancello Scalo, frazione di San Felice a Cancello, grazie all’Associazione “Viviamo Cancello”, ci sarà il Circo di Natale con artisti di strada, mangiafuoco, sputa fuoco, danza del fuoco, la magie delle bolle, la casa di Babbo Natale e lo spettacolo di balli. Quest’anno gli eventi natalizi hanno un valore in più per i volontari di “Viviamo Cancello” poiché scendono in campo al fianco di Telethon, infatti la manifestazione si inquadra nel ricco calendario di eventi “Noi scegliamo di esserci”, a cui hanno partecipato, scuole, varie associazioni e società sportive del territorio, ancora una volta pronti a coniugare momenti di divertimento e solidarietà. Una testimonianza concreta alle persone affette dalle malattie genetiche e alle loro famiglie è partecipare alla lotta di Telethon (un modello di efficienza e trasparenza nel mondo delle onlus con requisiti di assoluta eccellenza nel campo della ricerca scientifica internazionale) tutto nella magica cornice del clima natalizio.

read more
Valle di Suessola

Cava Durazzano le rassicurazioni di Pirozzi

IMG_20181211_174930244

 

Nel pomeriggio la riunione dell’Ufficio di piano del Parco Urbano Intercomunale “Dea Diana”, che unisce nove comuni delle province di Caserta e Benevento. Il sindaco Pirozzi «Cava Durazzano, non ci sono problemi insormontabili e l’unità dei comuni ci renderà più forti»
«Il Comune di Santa Maria a Vico nel 2013 si è costituito contro la realizzazione della cava di Durazzano. Cosa che non fece il Comune di Durazzano, per questo il Tar Campania ha rilevato la nostra non titolarità a costituirci. Ma, a quanto mi hanno detto gli avvocati, ciò non implica problemi per il nostro percorso. Con le convenzioni per il Parco Urbano Intercomunale “Dea Diana” evitiamo ulteriori complicazioni anche se, con la delibera della giunta della Regione Campania 154/2016, già siamo a buon punto perché il Parco è già formalmente riconosciuto. Però stiamo lottando contro mostri economici pertanto la nostra attenzione non deve calare», lo ha detto il sindaco Andrea Pirozzi, a proposito della sentenza 6394 arrivata nei giorni scorsi, in apertura della riunione dell’Ufficio di piano del Parco Urbano Intercomunale “Dea Diana”, che unisce nove comuni a cavallo tra le province di Caserta e Benevento e che si è tenuta questo pomeriggio nella Sala dei consiglieri del comune di Santa Maria a Vico.
Nel corso della riunione è stato stabilito di rinviare al 31 gennaio la scadenza del bando per il logo del Parco Urbano e di partecipare al bando Uia 2018 “Sostenibilità del suolo – Soluzioni basate sulla natura”, per la riqualificazione delle periferie.
Cinque i comuni presenti, oltre al coordinatore dell’Ufficio di piano Mariano Nuzzo: Santa Maria a Vico (capofila, rappresentata da Andrea Pirozzi, dalla consigliera delegata Anna Cioffi e dal dirigente Valentino Ferrara), Airola (assessore Vincenzo Falzarano), Cervino (sub commissario Antonio Montano e dirigente Pietro Esposito Acanfora), Maddaloni (assessore Giuseppe D’Alessandro e dirigente Pietro Correra), Sant’Agata de’ Goti (assessore Valerio Viscusi); assenti i comuni di Arpaia e Forchia; Arienzo e Durazzano hanno delegato Santa Maria a Vico.
L’Ufficio di piano è stato aggiornato a venerdì 21 dicembre.

read more
AcerraValle di Suessola

MONSIGNOR ANTONIO RIBOLDI LA CHIESA DI ACERRA RICORDA IL SUO VESCOVO EMERITO AD UN ANNO DALLA MORTE

don-riboldi_2306291

 

Monsignor Antonio Riboldi, sacerdote rosminiano, all’alba di domenica 10 dicembre 2017 moriva a 94 anni a Stresa, in Piemonte. Il suo ricordo è vivo più che mai nel cuore di tanti e in particolare nella Chiesa di Acerra, di cui è stato vescovo dal 1978 al 1999.

La Diocesi campana lo ricorda

lunedì 10 dicembre 2018
nella Cattedrale di Acerra, in piazza Duomo alle ore 18.00

con una Celebrazione Eucaristica di suffragio presieduta dal
vescovo monsignor Antonio Di Donna.

Al termine della Messa sarà inaugurata una Mostra dedicata a monsignor Riboldi nel Museo diocesano in Piazza Duomo di fronte alla Cattedrale. Per l’occasione il mensile diocesano La Roccia dedica uno speciale numero monografico al compianto Vescovo emerito don diversi significativi contributi.

 

read more
Valle di Suessola

Arrestato un 40enne di San Felice a Cancello per spaccio di stupefacenti

spaccio-droga-giardini-pubblici-generica-129427.660×368

 

 

 

I Carabinieri della Stazione di San Felice a Cancello (CE), in via vico dell’ulivo di quel centro, hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, diVillanova Giuseppe, cl. 1978,  del luogo.

I militari dell’Arma, a seguito del controllo dell’uomo, che viaggiava a bordo dell’autovettura in uso, nel corso della perquisizione personale,  lo hanno trovato in possesso di un borsello contenente un coltello  a serramanico e un busta con all’interno gr. 25 di marijuana. La successiva perquisizione domiciliare ha consentito di rinvenire 4 stecche di hashish del peso complessivo di gr.10, nonché un panetto della medesima sostanza stupefacente, del peso gr 100. Inoltre, all’interno di una borsa da donna è stata rinvenuta la somma in contanti di euro 65,00, ritenuti provento dell’attività illecita.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro. Villanova Giuseppe è stato accompagnato presso la casacircondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

 

 

read more
Valle di Suessola

Emilio Di Nuzzo non ce l’ha fatta. Muore dopo un mese dal tragico incidente in cui perse la vita Michele Petrone

FB_IMG_1540930255928

Si aggrava il bilancio dell’incidente dove perse la vita il giovane avvocato Michele Petrone. Emilio Di Nuzzo è deceduto nonostante le rassicurazioni sui continui miglioramenti. Un’ emorragia polmonare ha messo fine alla sua giovane vita. Il ragazzo originario di Messercola e residente in via San Marco è ricordato da tutti come un giovane responsabile e di sani principi. Emilio Di Nuzzo è deceduto all’ospedale Sant’ Anna e San Sebastiano di Caserta.

read more
Valle di Suessola

Corso presepiale terminato si guarda alle prossime attività

FB_IMG_1543660215821

 

 

È giunto alla sua conclusione il corso presepiale, organizzato dall’associazione ”La Voce dei Giovani” un mese pieno di emozioni, pieno di gioia di tanto divertimento, di tanta amicizia e di tanti momenti formativi. “Ciò che seminiamo nei solchi della vita di questi bambini ci viene ripagato 10 volte tanto, soprattutto con la profonda convinzione e con la rinnovata speranza di creare in loro la capacità di sognare. Grazie a voi bambini, Grazie ai vostri genitori e ai sostenitori che ci permettono lo svolgimento di simili attività”.

read more
Valle di Suessola

ragazzi della “Locanda del Gigante” incontrano il Cardinale Sepe

sepe2

Sono fragili vite con storie difficili. Si portano dietro e dentro tutto il peso degli errori commessi. Ma anche una grande voglia di riscatto. Vivono con la paura che i propri figli possano commettere i loro stessi errori e con una voglia matta di poter stare vicino a loro. Sono ragazzi che sperano in un futuro migliore, diverso da quello che la vita ha riservato loro fino adesso e fortemente animati dal desiderio di recuperare il tempo che hanno bruciato intraprendendo strade sbagliate. Sono i ragazzi della “Locanda del Gigante”, comunità di recupero situata tra Acerra e Maddaloni, fondata da Carlo Petrella, definito da molti uno degli ultimi Profeti viventi. Qui vivono queste giovani vite che hanno intrapreso un percorso di recupero, seguiti con amore, umanità e tanto affetto da Carlo. “Anche se all’apparenza possono apparire con una scorza dura, i ragazzi che sono ospiti di Carlo, dice Pina Pascarella, Presidente dell’Associazione “Donare è … Amore” che da qualche tempo collabora con grande intensità con la Locanda, in realtà sono persone che nascondono storie belle, animi sensibili, attenti a capire, con i loro occhi che ti scrutano dentro, se per davvero li vuoi bene. Ogni volta che li incontro non mi stanco mai di parlare con loro, di ascoltare i loro sogni, i loro racconti, e ogni volta faccio il pieno di nuove emozioni che finiscono per arricchire anche me stessa.” Sono ragazzi alla continua ricerca di momenti che possano riempire i vuoti delle loro vite. Uno dei desideri più volte espresso era quello di poter incontrare il Cardinale Crescenzio Sepe per poter raccogliere consigli, speranze, esortazioni. Per questa cosa la instancabile Pina Pascarella si è subito messa all’opera e in mattinata, presso la residenza personale, a Napoli, accompagnati da Pina, Padre Aniello Rivetti, Alfonso Nuzzo e Laura Mele, il Cardinale Sepe ha incontrato i ragazzi della Locanda. E’ stato un incontro molto bello. Sepe è stato molto cordiale, affettuoso e caloroso. Ciascuno ha raccontato la propria storia, le proprie difficoltà, le proprie speranze. Il Cardinale non ha fatto mancare loro il sostegno, il proprio incoraggiamento e tanti consigli utili dando la propria totale disponibilità anche per il futuro, impegnandosi da subito ad esaudire qualche lo piccolo desiderio. In un clima di calda amicizia, alla fine della mattinata ci si è lasciati con un arrivederci a presto e con lo scambio di doni degli auguri per un Buon Natale.

read more
Valle di Suessola

IL “No” di Andrea Pirozzi alla discarica

PIROZZI-Large

 

Ieri, presso la sede della Regione Campania, si è svolta la prima seduta della Conferenza di servizi avente oggetto l’autorizzazione al Progetto di recupero ambientale della cava Balletta, durante la quale il sindaco di Santa Maria a Vico, Andrea Pirozzi, rappresenta di aver appreso che il progetto di cui trattasi si configura come realizzazione di discarica di materiale di inerti e non come recupero ambientale. Nell’ approfondimento istruttorio del progetto rappresenta, inoltre, preoccupazione in merito ai seguenti codici CER ( Catalogo Europeo Rifiuti) : 200301 ( rifiuti urbani non differenziati), 190305,  (rifiuti stabilizzati diversi da quelli di cui alla voce 190304 che sarebbero rifiuti contrassegnati come pericolosi parzialmente (5) stabilizzati ) 190307( rifiuti solidificati diversi da quelli di cui alla voce 190306 corrispondente a rifiuti contrassegnati come pericolosi, solidificati)190401, (rifiuti vetrificati), 191209 (minerali, ad esempio sabbia, rocce), e tutti quelli che terminano con 99, (Rifiuti non specificati altrimenti. Essi hanno in comune solo l’appartenenza ad una particolare classe o sottoclasse ma non sono individuate in nessuna categoria specifica). Si anticipano inoltre altre preoccupazioni: la tutela della falda acquifera, dalla quale è captata a mezzo pozzi di proprietà del comune acqua potabile per l’intera comunità. Atteso che il progetto presentato in Conferenza di servizi non può essere modificato, non condividendo la sistemazione della cava con i CER proposti, anche tenuto conto della sistemazione finale dell’area di cava, il primo cittadino di Santa Maria a Vico anticipa il parere contrario del Comune di Santa Maria a Vico, qualora le preoccupazioni rilevate non vengano superate. Alla conferenza di servizi oltre al primo cittadino santamariano erano presenti l’assessore all’ Ambiente, Pasquale Crisci, e il dirigente del settore Ambiente, Roberto Cuzzilla. La prossima seduta è prevista per il 19/12/2018.

 

read more
Valle di Suessola

Ieri sera serata conclusiva della Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Eno-Agro-Alimentare della provincia di Caserta

1543219641183_partecipanti raduno auto storiche ed autorità

 

La Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Eno-Agro-Alimentare della provincia di Caserta, organizzata da Asso Artigiani Imprese Caserta, si chiude alla presenza del consigliere provinciale Francesco Paolino: «Iniziative come queste valorizzano il territorio».
Si è conclusa questa mattina la Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Eno-Agro-Alimentare della provincia di Caserta, organizzata da Asso Artigiani Imprese Caserta in piazza Aragona a Santa Maria a Vico. Dopo la cerimonia d’inaugurazione con Luigi Nicolais, già ministro per le riforme e le innovazioni nella Pubblica Amministrazione durante il secondo governo guidato da Romano Prodi, e Riccardo Ventre, ex presidente della provincia di Caserta, a chiudere la tre giorni è arrivato Francesco Paolino, consigliere della Provincia di Caserta con delega a Cultura, Sport, Turismo ed Universiadi. «La Provincia di Caserta – ha detto Paolino, portando anche i saluti del presidente Giorgio Magliocca – è attenta a tutte queste manifestazioni che valorizzano il territorio. I prodotti dell’artigianato e dell’alimentare sono fonte di vanto e di valorizzazione del territorio, importanti anche per il Pil italiano. Penso alla mozzarella, come a tutti i prodotti caseari, alla mela annurca ed a tanti altri, alcuni dei quali considerati altamente salutari. Soprattutto possono essere una fonte di investimento nei prossimi anni per le giovani generazioni che potranno sfruttare i fondi Ue e mantenere così vive le comunità del nostro territorio e le tradizioni. Importanti in questo senso possono essere anche le nostre eccellenti Università».
Tempo di bilanci e di ringraziamenti per Nicola De Lucia, presidente di Asso Artigiani Imprese Caserta. «Malgrado le condizioni meteo non eccellenti – ha affermato De Lucia -, il bilancio è positivo. Siamo contenti per la presenza di imprese che rappresentavano l’intera provincia e delle istituzioni; ma soprattutto siamo contenti per la presenza delle scuole che, con i loro studenti, hanno dato un grande contributo. E grazie all’Amministrazione comunale di Santa Maria a Vico, presente in forza nel corso di questi tre giorni: ancora una volta il sindaco Andrea Pirozzi ha dimostrato lungimiranza politica nell’interesse del territorio. Abbiamo ottenuto la disponibilità, per quanto di loro competenza, di personalità di rilievo quali Ventre e Nicolais: il Marchio d’area “Valle di Suessola”, il principale obiettivo della nostra azione, è su un’ottima strada».
La realizzazione della Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Eno-Agro-Alimentare della provincia di Caserta è stata possibile con il sostegno e la collaborazione dell’Assessorato all’Agricoltura – Direzione generale Politiche agricole e forestali della Regione Campania, della Provincia di Caserta, insieme all’Unpli Caserta, al Corpo consolare di Napoli, all’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno, al Club Rotary “Maddaloni – Valle di Suessola” e con il patrocinio dei Comuni di Arienzo, Cervino, Santa Maria a Vico e San Felice a Cancello.
Nel corso dell’evento sono state messe in campo azioni di promozione divulgativa a sostegno del Marchio d’Area “Valle di Suessola”, cui hanno aderito, oltre alle istituzioni già elencate in precedenza, anche l’Istituto “Enrico Mattei” e l’Iss “Galileo Ferraris” di Caserta, l’Iss “Aldo Moro” di Montesarchio (Benevento), l’Ic “Galileo Galilei” di Arienzo, l’Ic “Francesco Gesuè” di San Felice a Cancello, Copagi Campania, Cia, Claai, Cgil Caserta, Cisl Caserta, Uil Caserta, Ugl Caserta, Federconsumatori Caserta, Unione Consumatori Caserta, Lipu, Endas, Slow Food, Uildm di Caserta, le Pro loco Arienzo, Cervino, Messercola-Forchia, San Felice a Cancello, Botteghino, Cancello Scalo e Santa Maria a Vico, le associazioni “Solidarietà cervinese” di Cervino, “Sant’Anna Valle di Suessola” di Santa Maria a Vico ed “Insieme” di San Felice a Cancello.

 

read more
Valle di Suessola

Inaugurata la Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Eno-Agro-Alimentare della provincia di Caserta, organizzata da Asso Artigiani Imprese Caserta. 

Taglio Nastro

 

Si è conclusa pochi minuti fa l’inaugurazione della Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Eno-Agro-Alimentare della provincia di Caserta, organizzata da Asso Artigiani Imprese Caserta in piazza Aragona a Santa Maria a Vico. Alla cerimonia nella Sala del Capitolo del vicino Convento degli Oblati di Maria Immacolata, insieme a Nicola De Lucia presidente di Asso Artigiani Imprese Caserta, sono intervenuti Luigi Nicolais, già ministro per le riforme e le innovazioni nella Pubblica durante il secondo governo guidato da Romano Prodi, Riccardo Ventre, ex presidente della provincia di Caserta, Andrea Pirozzi, sindaco di Santa Maria a Vico, e padre Nicola Parretta, parroco della Basilica Maria Santissima Assunta. Questi i punti essenziali dei loro interventi.

Padre Nicola Parretta: «Un’iniziativa come questa, a favore del territorio, non può che essere ben accolta da noi Oblati e mi auguro che arrivino i risultati che tutti si aspettano».

Nicola De Lucia: «Stasera siamo qui non in pompa magna ma semplicemente con volontà di fare. Con questa tre giorni chiudiamo una fase iniziata due anni fa: in questo periodo abbiamo fatto un percorso sul territorio, durante il quale non abbiamo perso alcun partner anzi, ne abbiamo trovati altri. Stasera presenteremo i bozzetti per il logo del Marchio d’Area Valle di Suessola: perché il marchio d’area nascerà dal basso, con un’esposizione durante la Mostra mercato. Le quattro amministrazioni comunali hanno fatto quanto di loro competenze in soli otto giorni, nonostante nessuno ci credesse tranne me».

Andrea Pirozzi: «Sono qui per supportare Asso Artigiani Imprese Caserta a lavorare al rilancio della valle di Suessola.  Il Marchio d’area “Valle di Suessola” per questo è fondamentale. Il nostro territorio deve ripartire dalle sue origini: la sua vocazione agricola ed artigiana. Oggi abbiamo aziende suessolane top, nonostante tutte le difficoltà che ci sono: per questo dobbiamo crederci. E’ da qui che possiamo ripartire. Noi istituzioni dobbiamo stare vicini ai giovani e non ripetere gli errori del passato: quando c’era bisogno di aggregarsi non l’abbiamo fatto».

Riccardo Ventre: «Stare qui stasera è un contributo ad una rinascita sociale ed economica. De Lucia è un portatore di idee, che bisognerebbe inventare se non ci fosse. Il localismo, testimoniato dal Marchio d’area, è una risposta alle difficoltà. Dobbiamo trovare il coraggio di metterci insieme, anche grazie alla politica. Santa Maria a Vico è baricentrica nella regione Campania e deve sfruttare questa sua posizione per svillupparsi: le condizioni ci sono».

Luigi Nicolais: «L’agricoltura di oggi non è quella del passato: nel prossimo futuro l’uomo interagirà con le macchine, ma non ne sarà soppiantato. L’agricoltura del futuro non avrà bisogno di forza fisica ma di conoscenze. Ma il punto principale è, visto che non lo sappiamo fare ancora, imparare a stare insieme. Le competenze vanno integrate: è questo il modo per vincere. Oggi dobbiamo tener conto che il modo di operare è cambiato ed il mercato è cambiato. Ma ce la possiamo fare! La necessità di un marchio d’area è ovvia: per   certificare la qualità di quanto si vuole offrire. Ho grande interesse a dare una mano perché c’è bisogno di tutti. La Terra dei Fuochi è solo un millesimo di tutta la Campania, il resto ha tanto da dare».

La Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Eno-Agro-Alimentare della provincia di Caserta andrà avanti fino a domenica 25: in programma ci sono mostre, giornate di studio, seminari ed incontri. Domani (sabato 24) il programma (allegato alla presente) prevede a partire dalle 10 due incontri nella Sala Sant’Eugenio del Convento degli Oblati di Maria Immacolata: il primo dal titolo “Artigianato, Agricoltura e Turismo. Sviluppo e occupazione, quale Futuro?”; il secondo “Artigiano 4.0 – Come vendere al tempo dei social network”. Al termine sarà presentato il laboratorio “Start Up Buonarroti di Caserta” a cura degli Alunni degli indirizzi Amministrazione, Finanza, Marketing e Turismo. Nel pomeriggio, dalle 15, Esposizione amatoriale canina con il patrocinio dell’Ente Nazionale Cinofilia Italiano, dell’Associazione per i Diritti degli Anziani e con la collaborazione dell’Associazione “Sos randagi”; alle 19, “Tarantella e laccio d’ammor” a cura dell’Associazione cattolica di volontariato “San Simeone” di Marcianise.

La realizzazione della Mostra Mercato dell’Artigianato e dell’Eno-Agro-Alimentare della provincia di Caserta è possibile con il sostegno e la collaborazione dell’Assessorato all’Agricoltura – Direzione generale Politiche agricole e forestali della Regione Campania, della Provincia di Caserta, insieme all’Unpli Caserta, al Corpo consolare di Napoli, all’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno, al Club Rotary “Maddaloni – Valle di Suessola” e con il patrocinio dei Comuni di Arienzo, Cervino, Santa Maria a Vico e San Felice a Cancello.

Nel corso dell’evento sono in programma azioni di promozione divulgativa a sostegno del Marchio d’Area “Valle di Suessola”, cui hanno aderito, oltre alle istituzioni già elencate in precedenza, anche l’Istituto “Enrico Mattei” e l’Iss “Galileo Ferraris” di Caserta, l’Iss “Aldo Moro” di Montesarchio (Benevento), l’Ic “Galileo Galilei” di Arienzo, l’Ic “Francesco Gesuè” di San Felice a Cancello, Copagi Campania, Cia, Claai, Cgil Caserta, Cisl Caserta, Uil Caserta, Ugl Caserta, Federconsumatori Caserta, Unione Consumatori Caserta, Lipu, Endas, Slow Food, Uildm di Caserta, le Pro loco Arienzo, Cervino, Messercola-Forchia, San Felice a Cancello, Botteghino, Cancello Scalo e Santa Maria a Vico, le associazioni “Solidarietà cervinese” di Cervino, “Sant’Anna Valle di Suessola” di Santa Maria a Vico ed “Insieme” di San Felice a Cancello.

 

 

read more
1 2 3 6
Page 1 of 6
Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close