Convegno giurisprudenza Federico II: Magistratura e società. – La Tribuna Online
l> Convegno giurisprudenza Federico II: Magistratura e società. – La Tribuna Online
attualità

Convegno giurisprudenza Federico II: Magistratura e società.

received_956242864572544

 

Si è svolto il 4 marzo 2019 un importante convegno presso la facoltà di giurisprudenza Federico II. Giudici, società e democrazia è il titolo dell’incontro che ha visto protagonisti il nuovo direttore del dipartimento di giurisprudenza Sandro Staiano, il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione Raffaele Cantone e tra i tanti ospiti, anche il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano. L’ interessante dibattito si è snodato sulle linee del libro di Edmondo Bruti Liberati “Magistratura e società nell’ età repubblicana”. Il libro traccia un quadro ampio e colmo di ombre dell’ insidioso percorso di attuazione dei valori democratici nella magistratura e nella società. Un excursus storico dalla caduta del fascismo, all’entrata in funzione della Corte Costituzionale e del CSM; fino ai difficili anni del terrorismo, per arrivare ai più recenti tentativi di riforma del sistema giudiziario. Il dibattito tra i luminari del diritto del dipartimento di giurisprudenza si è incentrato sul ruolo della magistratura e della relativa delega delle funzioni politiche; un richiamo a tangentopoli chiave di una politica che non si assume le responsabilità, fino all’analisi approfondita di una burocrazia e delle relative imprese che non fanno la loro parte, delegando compiti non idonei alla magistratura. Il giudice attraverso l’attività repressiva deve svolgere ruoli ampi. Nel libro c’è un richiamo importante al ruolo della stampa e proprio il direttore del Tg2 Gennaro Sangiuliano dice: “nell’evoluzione di una società l’azione della magistratura pesa”, sottolineando il binomio tra magistratura e società. Sovranità popolare, libertà di stampa e di opinione sono i due pilastri imprescindibili alla base della discussione e, molto importante è illustrare il privilegiato punto di vista della magistratura, dotato di alta cultura giuridica e di elevata conoscenza del processo storico. Il convegno ha richiamato numerosi studenti del dipartimento interessati alle tematiche trattate.
Sara Di Mattia.