close
Valle di Suessola

Domani alle ore 17 presso l’I.C Francesco Gesuè di San Felice a Cancello sarà presentato il report di Libera.

FB_IMG_1541591091381

 

Libera Idee nasce con lo scopo di porsi in profondo ascolto del territorio nazionale e internazionale, attraverso una ricerca sociale qualitativa e quantitativa, non affidata a centri di indagine e statistica ma costruita insieme alla rete territoriale e posta nelle mani dei volontari dell’associazione. Con oltre 10.000 questionari in tutta Italia e con oltre 100 interviste alle associazioni di categoria, dà una panoramica aggiornata rispetto alla presenza e alla percezione delle mafie e della corruzione nel nostro Paese e a livello internazionale. Il Rapporto mette insieme l’analisi quantitativa e l’analisi qualitativa e fornisce molti dati dai quali poter partire per ragionare su nuovi metodi capaci di generare cultura antimafia e cittadinanza attiva.
L’idea, generata nel 2016, è di trasformare l’ascolto e dunque i risultati della ricerca, in azione, liberando nuove energie, generando nuove idee che siano efficaci e rispondano al cambiamento che mafie e corruzione stanno portando avanti incessantemente, grazie ai loro tratti camaleontici. Questa ricerca diviene carica di valore simbolico poichè non è prassi comune che un movimento decida di impiegare parte delle proprie e limitate risorse per fornire un quadro ricco e frastagliato della realtà sociale e culturale con cui si misura; per darlo non solo a se stesso, evidentemente, ma all’intera opinione pubblica, a un intero paese. Siamo partiti con una prima fase di mappatura interna, utile a capire il punto della situazione dall’osservazione di chi, quotidianamente, si occupa di Libera sui territori:i volontari dei presidi e dei coordinamenti provinciali e regionali.
Da lì, grazie al supporto di un valido comitato scientifico1 , siamo passati alla seconda fase del percorso, quella relativa alla ricerca qualitativa e quantitativa. Un questionario e un’intervista, con obiettivi e interlocutori differenziati.
In tutte le province, abbiamo raggiunto migliaia di persone, esterne alla rete di Libera, alle quali chiedere cosa sapessero della presenza di mafie e corruzione e come sipotesse andare avanti nella lotta per il loro superamento. L’analisi quantitativa si è svolta in due fasi: in prima battuta il questionario è stato rivolto indistintamente alla popolazione intercettata dalla base sociale di Libera. In una seconda fase abbiamo deciso invece di dare vita a un campione più specifico,adulto, conducendo l’analisi tra i lavoratori di diverse categorie di impiego.
L’analisi dei risultati emersi evidenzia punti di forza e debolezza rispetto alla conoscenza della presenza criminale e dei meccanismi corruttivi nell’ambiente economico e fornisce molti dati dai quali poter partire per ragionare su nuovi metodi capaci di generare cultura antimafia e cittadinanza attiva.
È questo lo scopo di Libera Idee: partire dalla conoscenza per scatenare la fantasia,la creatività, l’innovazione. Ed è per questa ragione che la ricerca vedrà come modalità di diffusione un grande viaggio nazionale e internazionale, che porterà nelle piazze, nelle sedi delle istituzioni, nelle scuole, nei luoghi di lavoro, i dati e l’analisi che ne deriva, per poter animare un dibattito pubblico che oggi va rivivificato.
L’analisi presentata in questo Rapporto è un punto di partenza, non un punto di arrivo. Si tratta di una ricchezza inestimabile di conoscenza, di uno sguardo d’insieme utile al proseguimento del cammino che, come associazione di associazioni e insieme a quanti vorranno unirsi, intendiamo portare avanti.
A partire dal Rapporto Libera ha organizzato un tour, Idee in Viaggio, che vedrà la disseminazione dei dati della ricerca nazionale sulla percezione e presenza delle mafie e corruzione in 200 tappe nazionali e internazionali, fino al giugno 2019.

In Campania LiberaIdee si svolge dal 5 all’ 11 novembre con iniziative in tutte le province, laboratori, assemblee con operai, con migranti, speaker corner di denuncia sociale, biciclettate per la memoria delle vittime innocenti. Durante il percorso saranno raccolte le idee dei territori in risposta agli esiti della ricerca e si porranno le basi per un rinnovamento dell’azione civile.

Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close