close
salute

Gara dei primi piatti riservata ai disabili psichici, a Caiazzo vincono Sir Pulcinella e Galluccio

squadra-di-cuochi-e-dirigenti-cooperativa-beta-caiazzo
loading...

squadra-di-cuochi-e-dirigenti-cooperativa-beta-caiazzoCaiazzo (Caserta) – Sfida a colpi di padelle al ristorante “La taverna dei briganti” a Villa Icaro. Il 16 giugno 2016 si è svolta a Caiazzo la prima tappa de “I sapori dei briganti”, la gara culinaria organizzata per i disabili psichici, dal gruppo di lavoro del Progetto Meglio Insieme.

Nel corso della competizione sono stati elaborati sette primi piatti: spaghetti “alla pulcinella”, casarecce “dei briganti”, maccheroni lardiati, paccheri allo scoglio, cicatielli con ragù alla sannita, penne a “l’albatros” e infine i paccheri alla “michelina”. Tutti i piatti sono stati realizzati utilizzando i prodotti tipici del territorio csertano.

I cinque giurati – il dottore Emanuele Del Castello dell’ U.O.S M. di Capua, il dottore Pasquale D’Antimo e la dottoressa Angela Merola del Coordinamento Socio Sanitario dell’ASL di Caserta, il dottore Fiore Marro dei Comitati delle Due Sicilie e il cuoco Ennio Caprio – hanno decretato la vittoria a pari merito tra la SIR Pulcinella di Acerra, gestita dalla Cooperativa Mercurio D’Oro, e il gruppo di convivenza di Galluccio gestito, dalla Cooperativa Aria Nuova. I due piatti vincitori, gli spaghetti “alla pulcinella” e i maccheroni lardiati, faranno parte del menù del pranzo sociale che si svolgerà il 29 giugno 2016 presso il ristorante La Taverna dei Briganti.

L’evento rappresenta sicuramente un grande momento di sensibilità sociale offerto dal mondo della riabilitazione psichiatrica. Impegno e dedizione hanno caratterizzato la competizione, conclamata dal gradimento dei giurati. Soddisfazione e gioia hanno contraddistinto i volti dei concorrenti, coinvolti in un’attività rivelatisi stimolante e piacevole.

Il tema della competizione è la cucina tradizionale napoletana e i prodotti tipici nostrani. Previste altre due giornate di gara: il 23 giugno, il confronto tra i secondi; il giorno 29 giugno, premiazione dei vincitori e pranzo sociale a base dei piatti vincenti (ore 11,30 per tutti). Alle prossime giornate della competizione parteciperà anche il sindaco di Caiazzo, Tommaso Sgueglia.

Nella realtà “riabilitativa”, che comprende anche momenti di socializzazione come le gare di gastronomia, si inserisce ampiamente la Cooperativa Beta, guidata dal presidente Luigi Principio e dalla dottoressa Francesca Giannini, la quale completa la sua attività formativa occupandosi dell’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate, alle quali impartisce una formazione professionale nel campo della produzione di prodotti alimentari e della ristorazione, in particolare della gestione della Taverna dei Briganti.

Le altre cooperative coinvolte nel progetto sono: Mercurio D’Oro, Aria Nuova, Sirio, Iride, Santiago, facenti capo al Consorzio Icaro.

Tags : a Caiazzo vincono Sir Pulcinella e GalluccioGara dei primi piatti riservata ai disabili psichici
0
Close