close
Santa Maria a Vico

Gazebo dei Cittadini a 5 Stelle ieri in piazza per chiarire i dubbi sul Reddito di Cittadinanza e Quota 100

IMG-20190203-WA0009

 

 

Santa Maria a Vico. Il gazebo informativo sul Decreto Reddito di Cittadinanza e Quota 100 di Domenica 3 Febbraio, organizzato dal MeetUp Cittadini a 5 Stelle di Santa Maria a Vico,  è stato un successo, nonostante il meteo incerto con sole intenso e brevi momenti di pioggia, che ha rispecchiato un po’ la contrapposizione di stato d’animo di tutti gli attivisti presenti, motivati, socievoli e gioviali che hanno tentato di farsi largo tra i nugoli della cittadinanza circostante, timida nel chiedere e sfiduciata e demoralizzata nelle aspettative future del Paese. Tra i dubbi più frequenti riguardanti il Reddito di Cittadinanza vi è la diffusa “certezza” della pratica italiana dei “furbetti” che approfitteranno impropriamente del reddito, ma “sebbene sia un decreto scritto bene, che prevede controlli e sanzioni (fino a 6 anni di reclusione per chi effettui dichiarazioni mendaci e percepisca il reddito di cittadinanza senza reale diritto) – hanno riferito i portavoce pentastellati –  è ovvio che è solo un primo passo per iniziare un cammino lungo e non facile e sicuramente non conclusivo né privo di possibili miglioramenti, ma ciò che è più importante è  che si inizi a ridistribuire ricchezza tra chi, in questi anni è stato il principale bersaglio di politiche fiscali persecutorie e depauperanti, cioè le fasce più deboli del tessuto sociale”. Il gazebo si è concluso alle ore 13.00  dopo i cordiali ringraziamenti da parte del MeetUp Cittadini a 5 Stelle agli altri MeetUp che hanno partecipato (il meetup Santa Maria a Vico in Movimento, quelli di San Felice a Cancello, di Arienzo, di Maddaloni) e ai portavoce del Movimento 5 Stelle (il deputato Giovanni Russo, il senatore Fabio di Micco, la consigliera Tina Santo e l’attivista Rosa Buonomo) e rinviando al prossimo gazebo organizzato per domenica 10 Febbraio dal MeetUp di San Felice in Movimento.