close
Senza categoria

Grande partecipazione al convegno sulla Riforma Orlando e sulla ragionevole durata del processo.

Convegno Riforma Orlando

 

“Luci ed ombre della Riforma Orlando: riflessioni sulla ragionevole durata del processo. Verso quale giustizia penale?” è il tema del convegno che si è svolto ieri presso l’Aula-Udienze dell’Ufficio del Giudice di Pace di Maddaloni. Tantissimi gli avvocati che hanno partecipato al seminario, organizzato dall’associazione Avvocati Calatini. Dopo i saluti della vicepresidente,l’avv.  Saveria Ferraro, il moderatore del seminario l’avv. Igino Nuzzo, ha dato la parola all’avv. Paolo Iuliano che ha focalizzato l’attenzione sull’art. 111 che sancisce il principio del giusto processo e l’art. 6 della Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo, due precetti normativi che spesso divergono. L’on. Edmondo Ciriello, questore della Camera dei Deputati, autore della legge Cirielli che introdusse modifiche al codice penale di attenuanti generiche, di usura, di recidiva e di prescrizione, nel suo intervento ha evidenziato il rapporto che c’è tra degrado sociale ed emergenza economica e criminalità. L’avv. Paolo Stravino, del Foro di Napoli, ha condiviso e ribadito gli argomenti trattati dall’avv. Paolo Iuliano e ha stigmatizzato l’atteggiamento populistico di alcune frange politiche che strumentalizzano vicende e normative giudiziarie usandole per scopi propagandistici. L’avv. Igino Nuzzo ha messo in evidenza  quelli che sono gli aspetti positivi e negativi di una riforma che allunga i termini della prescrizione ma non tratta le lungaggini dei processi, un punto  sempre delicato, perché occorre raggiungere un equilibrio tra l’esigenza di fare un processo in tempi ragionevoli – in tempi in cui si possa acquisire ragionevolmente la prova d’accusa e anche di difesa – e l’esigenza di punire reati gravi e odiosi. Le conclusioni finali sono state a cura dell’avv. Antonio Caradonna, Presidente Avvocati Calatini.

 

 

 

 

 

 

 

Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close