close
Santa Maria a Vico

I sindaci dei comuni che si affacciano sulla SS7 insieme per trovare una soluzione al traffico e ai disagi

Domenico Russo

 

 

Il traffico e le sue conseguenze sulla via Appia, soprattutto il tratto da Arpaia a Maddaloni, al centro della riunione che si è tenuta ieri pomeriggio, presso la scuola elementare “Giacomo Leopardi”, di Santa Maria a Vico, tra i diversi rappresentanti dei comuni che si affacciano sulla SS7. Andrea De Filippo sindaco di Maddaloni (comune fino ad ora “ accusato” di inadempienze) presente all’incontro con il consigliere comunale Domenico Russo ( imprenditore sammaritano eletto al consiglio comunale di Maddaloni) ha posto subito al centro dell’attenzione dei presenti le sue proposte; pragmatico, pratico e concreto senza giri di parole ha puntato  il dito in primis sulle responsabilità dello Stato, poiché, come ha più volte ribadito “ gli oneri di manutenzione di una strada che collega due regioni, interessando due province e con un traffico pesante intenso non può essere sostenuto dai Comuni”, ha poi condiviso la proposta di interdire il transito dei mezzi pesanti superiori a 3,5 tonnellate, fino ad arrivare a bloccare la strada nel caso di disinteresse da parte degli organi preposti. Un intervento decisivo quello del neo sindaco di Maddaloni sulla situazione disastrosa di un’arteria che necessita di soluzioni e interventi urgenti. Presenti all’incontro tutti i sindaci convocati dal padrone di casa, Andrea Pirozzi, (Cervino e San. Felice a Cancello rappresentati dagli agenti della Polizia Municipale) e i vertici dell’Anas.  Sono 42mila i veicoli che transitano quotidianamente su tale tratto, di cui  il 30% è costituito da mezzi pesanti che provocano  ingorghi   del traffico, ai quali si aggiungono i danni al fondo stradale, che causano un aumento di sinistri stradali, guasti ai veicoli e danni alle abitazioni per le violente vibrazioni al passaggio dei mezzi pesanti.

 

 

 

 

Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close