close
Senza categoria

IL SINDACO PIROZZI SODDISFATTO DEI FESTEGGIAMENTI DELLA FESTA DELLA REPUBBLICA

veronica biondo
loading...

“Il due giugno, su invito di sua Eccellenza il Prefetto di Caserta, tutti i sindaci dalla Provincia di Caserta siamo stati chiamati a festeggiare la Festa della Repubblica a Caserta. Abbiamo dunque spostato la nostra manifestazione a questa mattina per festeggiare i settanta anni della Repubblica e il due centoduesimo anniversario dell’Arma Dei Carabinieri, ricordiamo inoltre l’acquisizione del diritto di voto delle donne”. Ha esordito così il suo intervento il sindaco di Santa Maria a Vico, Andrea Pirozzi, durante la cerimonia della deposizione della Corona al Monumento dei Caduti. La manifestazione si è articolata in tre momenti diversi ma di uguale intensità: la sfilata e il concerto dell’Ottava Brigata della Fanfara dei Bersaglieri, la cui esibizione è stata oltremodo gradita, la deposizione della Corona e il rito religioso che l’ha accompagnata, la consegna della Carta Costituzionale ai neo diciottenni. Il sindaco, Andrea Pirozzi, dopo aver ringraziato l’Associazione Carabinieri in congedo di Santa Maria Vico e il presidente, il maresciallo Domenico Iovino che ha portato la sua testimonianza, ha premiato con un attestato di benemerenza con annessa medaglia ricordo, il cavaliere Nicola Papa reduce della Seconda Guerra Mondiale e ha ricordato l’intensa attività di prevenzione e di contrasto alla criminalità della locale Caserma dei CC guidata dal comandante Pietro Conca, attività riconosciuta e premiata dal Comando Provinciale che li ha insigniti di un attestato di merito durante la festa di anniversario della Benemerita. Dopo l’esecuzione dell’Inno d’Italia, il sindaco ha reso onore ai caduti e ha deposto la Corona. “I carabinieri sono i veri eroi, come lo sono gli appartenenti alle altre Forze dell’Ordine, eroi sconosciuti, senza volto, cresciuti con i valori della disciplina e della giustizia, per i quali rischiano ogni giorno la vita, sono loro i veri pilastri del rispetto della legalità e di una società più sicura”. Così il senatore Vincenzo D’Anna che ha avuto (prima della cerimonia della deposizione della Corona) un breve incontro con un gruppo di giovani ai quali Lidia Pascarella, consigliere con delega alle Politiche Giovanili, ha distribuito la Carta Costituzionale. La cerimonia è stata pensata per sottolineare l’ingresso di questi giovani cittadini nella vita civile e istituzionale, il loro passaggio al mondo degli adulti con tutto ciò che questo comporta in termini di diritti e di doveri e di partecipazione attiva alla vita della comunità. A Pasquale Crisi, assessore con delega ai Grandi Eventi, il compito di coordinare le esibizioni dei Bersaglieri che dopo un concerto in Piazza Aragona hanno sfilato, di corsa e a testa alta, da Piazza Umberto I fino a Piazza Roma dove a conclusione della cerimonia hanno eseguito alcuni brani del loro repertorio. La solennità della celebrazione, è stata altamente apprezzata da una folla che fino ad ora non si era mai vista in simili circostanze. I componenti dell’amministrazione erano tutti presenti e tutti impegnati nelle varie attività che hanno incorniciato l’evento.

0
Close