close
CasertaSport

Juvecaserta – Domani avversario difficile ma non impossibile

no thumb
loading...

Domani la Pasta Reggio Juvecaserta esordisce nella prima di questo campionato 2016/2017 contro una delle forze del basket italiano: la Grissin Bon Reggio Emilia. Da quando la società casertana ha cambiato gestione, passata da Iavazzi, che ha venduto il 62% alla Fortune Investment, la squadra sembra rispondere in maniera positiva, certo i giocatori sono quelli che sono, non a caso è l’Olimpia Milano ad essere la super favorita alla vittoria dello scudetto, e la Juvecaserta non rientra nemmeno tra le favorite per il secondo o terzo posto o, addirittura, lo scudetto, ma persino la retrocessione sembra un opzione plausibile, quindi la squadra bianconera potrà raggiungere obiettivi stagionali normali, senza pretendere troppo, e,ovviamente, non retrocedere.

GLI ACQUISTI

La squadra di Dell’Agnello è stata rinforzata in maniera adeguata. Acquisti mirati ad un unico scopo, quello di poter competere ancora una volta nella massima lega di basket. Gli squilli però sono negativi i due nuovi acquisti, causa infortunio contro l’Enel Brindisi, i cestisti sono Edgar Sosa, che però potrebbe essere presente domani contro la Grissin Bon Reggio Emilia, e Joshua Bostic. Due acquisti importanti per la società, che potrebbero giocare non al massimo della forma. Chi invece sarà presente è Edgar Sosa, cestista americano naturalizzato dominicano ha già vinto in Italia, con la Dinamo Sassari nel 2015, e sarà lui l’uomo a dover gestire le manovre dei bianconeri, un playmaker completo capace di dettare i ritmi di gioco ma anche di offendere appena può e il polacco classe ’90 Olek Czyż, che viene da un sesto posto, quindi play off, persi però subito ai quarti di finale contro la Scandone Avellino, e per lui 327 punti in 29 presenze.

LA SORPRESA

La Juvecaserta, comunque, ha un potenziale roster da non sottovalutare. Lo svedese Viktor Gaddefors, classe ’92, viene da una buona annata realizzata l’anno scorso: 104 punti in 17 presenze. A cui si affiancano i due italiani, il capitano classe ’88 Marco Giuri (22 presenze e 116 canestri) e l’esperto Daniele Cinciarini classe ’83 che l’anno scorso ha totalizzato 278 punti in 21 presenze. Insomma una squadra normale, ma che potrebbe sorprendere, giocando senza obiettivi troppo ambiziosi la squadra potrebbe anche superare gli obiettivi stagionali già predisposti, sognando magari l’ottavo posto che vuole dire play-off, non è mai vietato sognare, e nel basket si vola in alto, fin su all’anello per mettere dentro quella palla che vuol dire punto. A domani per la prima di campionato contro la Grissin Bon Reggio Emilia alle 18.15.

A cura di Simmaco Munno

Tags : basketJuvecasertaLega AReggio Emilia
0
Close