close
Politica

La disoccupazione giovanile non è al 40% ma molto di più! Condividi e fai girare!

occupazione_tlf-U20437902245itE–835×437@IlSole24Ore-Web
loading...

Leggendo sul sito dell’Istat, l’istituto nazionale di statistica italiano, la disoccupazione nazionale giovanile, ovvero tra i giovani di età compresa tra i 15 e i 24 anni, è del 40,1 % . Questo dato non è preoccupante.

La paurosa curva della disoccupazione giovanile in Italia
La paurosa curva della disoccupazione giovanile in Italia
Una spirale destinata a salire vertiginosamente
Una spirale destinata a salire vertiginosamente

Fonte Istat

Questo dato è terrorizzante.

Matà dei giovani non lavora, e non si forma, difatti non vengono contati in questo gruppo le persone in formazione (scuola, università), bensì coloro che restano a casa a far nulla.

Ma davvero non vogliono far nulla i ragazzi italiani?

I ragazzi italiani vorrebbero lavorare ma i freni dovuti a svariati motivi sono molti. Difficoltà nel trovare lavoro, difficoltà nel trovare lavoro non in nero, tasse elevate, prezzi dei fitti elevati, bloccano il progresso.

Altri fattori che non sono stati considerati

Gli italiani, giovani che non hanno trovato lavoro sono circa 3’000’000 ! Ma in realtà ne sono molti di più, a questi bisogna di fatto aggiungere 500’ooo unità di immigrati irregolari in questa fascia di età che determina un enorme balzo in avanti della percentuale (5%). In più bisogna aggiungere tutti coloro che sono impiegati in formazione in lauree inutile (scusate la franchezza ma è la pura e semplice verità). In più come si è evinto da determinate analisi: 250’000 giovani italiani stanno all’estero.

Allora questo è una cosa importante, perché ci dimostra che il nostro stato non se ne importa un fico secco dei ragazzi italiani e solo importa ai burocrati delle stronzate per farsi belli dinanzi ai padroni europei.

0
Close