close
RomaScuola

Guardia di finanza insegna legalità a studenti. Partecipate al concorso, scadenza 30 aprile 2014

concorso-gdf
ROMA – Guardia di Finanza Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca. CONCORSO “INSIEME PER LA LEGALITÀ”. La Guardia di Finanza, in data 28 ottobre 2011, ha sottoscritto con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (di seguito: M.I.U.R.) un protocollo d’intesa, finalizzato a promuovere, nell’ambito dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”, un programma pluriennale di attività, a favore degli studenti della scuola primaria e secondaria, volto a far maturare la consapevolezza sul valore della legalità economica, con particolare riferimento alla prevenzione dell’evasione fiscale e dello sperpero di risorse pubbliche, delle falsificazioni, della contraffazione, e dell’uso e dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Art. 1 Scopi del concorso 
Nell’ambito del protocollo, la Guardia di Finanza, d’intesa con il M.I.U.R., bandisce per 
l’anno scolastico 2013-2014 il concorso denominato “Insieme per la legalità”. 
Lo scopo è quello di sensibilizzare i giovani, tramite il coinvolgimento delle scuole, al 
valore civile ed educativo della legalità economica, nonché delle attività svolte dal Corpo 
nei suddetti settori, favorendo la loro espressione libera, creativa e spontanea sulla 
tematica, attraverso la rappresentazione grafico-pittorica e la produzione video-fotografica. 
La partecipazione al concorso, opportunamente stimolata dai docenti, sarà occasione di 
confronto, di riflessione e di elaborazione per gli studenti sul tema della legalità 
economica, da intendersi come valore non astratto, ma concreto, strettamente legato al 
concetto di cittadinanza attiva e responsabile. 
Art. 2 Requisiti per l’ammissione 
La partecipazione è aperta a tutti gli studenti della scuola primaria e della scuola 
secondaria di primo e di secondo grado presenti sul territorio nazionale. 
Art. 3 Caratteristiche degli elaborati 
Gli studenti partecipanti (individualmente o in gruppo composto di massimo 5 alunni) 
dovranno sviluppare, a scelta, un elaborato utilizzando una delle modalità espressive 
proposte: 
a) sezione grafica: disegno, collage, mosaico, fumetto; 
b) sezione audio-video: cortometraggio, spot, clip musicale (durata massima 3 minuti); 
c) sezione fotografica: fotografia a colori, in bianco e nero, fotomontaggio. 
  
Art. 4 Presentazione elaborati
Il Dirigente scolastico si occuperà della raccolta degli elaborati corredati dalla 
documentazione richiesta al successivo articolo 5, nonché dell’invio del materiale, tramite 
posta, all’indirizzo: Comando Generale della Guardia di Finanza – V Reparto “Relazioni 
Esterne e Comunicazione” – Viale XXI Aprile, 51 – 00162 Roma, con l’indicazione, sulla 
busta, della dicitura «Concorso “Insieme per la legalità”» ovvero, a mezzo casella di posta 
elettronica istituzionale delle scuole (per contenuti di dimensioni non superiori a 7 MB) 
all’indirizzo: educazione@gdf.it. 
I lavori dovranno essere inviati entro e non oltre il 30 aprile 2014. 
Art. 5 Privacy “liberatoria” e scheda anagrafica 
Gli elaborati prodotti (inviati sia in formato elettronico che cartaceo) dovranno pervenire 
corredati dal consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. 30 giugno 
2003, n. 196 (allegato 1), dalla liberatoria all’utilizzo del materiale a scopo divulgativo 
(allegato 2), e da una scheda anagrafica contenente i dati personali dell’autore (allegato 3) 
o degli autori in caso di lavoro di gruppo (allegato 4). 
Art. 6 Valutazione degli elaborati 
Gli elaborati pervenuti saranno valutati da una Commissione composta da: un Ufficiale 
superiore del Corpo (Presidente), due Ufficiali del Corpo e due Funzionari del M.I.U.R. 
La Commissione provvederà alla valutazione dei lavori ed alla individuazione dei relativi 
vincitori distinti per ogni livello di scolarizzazione. 
L’operato della Commissione è insindacabile. 
Gli elaborati privi degli allegati di cui all’artico 5 (liberatoria, autorizzazione al trattamento 
dei dati e scheda anagrafica), e quelli ai quali avranno partecipato più di 5 studenti, non 
verranno valutati dalla Commissione. 
Il giudizio della Commissione verrà pubblicato all’indirizzo internet www.gdf.gov.it e 
comunicato direttamente ai Dirigenti delle scuole interessate. 
Art. 7 Premiazione 
Verrà erogato un premio per ogni livello di scolarizzazione (scuola primaria e secondaria di 
I e II grado), sia per i lavori individuali che per quelli di gruppo. 
I premi individuali consistono in: 
– un soggiorno montano della durata di sette giorni presso la Scuola Alpina della Guardia 
di Finanza, ubicata nel Comune di Predazzo (Tn), per lo studente vincitore proveniente 
dalla scuola primaria; 
– un corso di vela della durata di sette giorni presso la Scuola Nautica della Guardia di 
Finanza, ubicata nel Comune di Gaeta (Lt), per lo studente vincitore proveniente dalla 
scuola secondaria di primo grado; 
– una minicrociera della durata di otto giorni sulla Nave Scuola “Giorgio Cini” con 
partenza e rientro presso la Scuola Nautica della Guardia di Finanza, ubicata nel 
Comune di Gaeta (Lt), per lo studente vincitore proveniente dalla scuola secondaria di 
secondo grado. 
I premi ricomprendono anche le spese di viaggio per consentire ad uno o due 
accompagnatori di portare e riprendere lo studente presso la relativa struttura della 
Guardia di Finanza (la Scuola Alpina di Predazzo o la Scuola Nautica di Gaeta). 
I premi per i lavori collettivi consistono in: 
– un mappamondo multimediale per ciascun alunno della scuola primaria componente il 
gruppo; 
– un buono per l’acquisto di libri per ciascun alunno della scuola media secondaria di 
primo grado componente il gruppo;  
– una videocamera per ciascun alunno della scuola media secondaria di secondo grado
componente il gruppo. 
Tutte le opere inviate resteranno a disposizione del Comando Generale della Guardia di 
Finanza – V Reparto “Relazioni Esterne e Comunicazione” e del M.I.U.R. Nessun 
elaborato sarà restituito. 
Art. 8 Accettazione del Regolamento 
La partecipazione al Concorso è considerata quale accettazione integrale del presente 
Regolamento. 
Art. 9 Comunicazioni 
Eventuali ulteriori informazioni possono essere richieste dagli interessati tramite la casella 
di posta elettronica: educazione@gdf.it
Eventuali successivi comunicati saranno pubblicati anche sul sito www.gdf.gov.it 
read more
PoliticaSanta Maria a Vico

Telecamere per il Consiglio comunale di Santa Maria a Vico. I cittadini devono sapere e vedere tutto

telecamere-consiglio-smav

read more
1 384 385 386 387 388 390
Page 386 of 390
0
Close