close
Provincia

“Piano Urbanistico Comunale: quale visione della Citta” è il tema scelto dal coordinamento cittadino di Forza Italia di Piedimonte Matese per la tavola rotonda.

20181105_152950

 

“Piano Urbanistico Comunale: quale visione della Citta” è il tema scelto dal coordinamento cittadino di Forza Italia di Piedimonte Matese per la tavola rotonda promossa per venerdì prossimo, 9 novembre, alle ore 17,30 presso l’Auditorium di San Domenico.

“In vista dell’adozione del nuovo strumento urbanistico comunale, FI vuole fornire il proprio contributo di idee alla pianificazione territoriale di prossima definizione.
A tale scopo abbiamo chiesto a qualificati esperti di settore di partecipare alla nostra iniziativa aperta al contributo di tutti, associazioni, professionisti e cittadini in promis”, spiega Cristina Caso, coordinatrice degli azzurri nel capoluogo matesino.

Coordinati ed introdotti dal deputato Carlo Sarro, i lavori saranno aperti dalla fotografia attuale del tessuto urbanistico della città a cura dell’arch. Maria Cristina Volpe, consigliere dell’Ordine Provinciale di Caserta e già responsabile del settore Ambiente e Territorio del Comune; a seguire, si confronteranno Antonio SALVATORE, docente di Economia e Management sanitario presso l’Università degli Studi “Federico II” di Napoli; Raffaele LUPACCHINI, docente di programmazione economica Opere Civili all’Università del Sannio di Benevento; ed Alberto CAPASSO, presidente Comitato Esecutivo Regionale dell’associazione “SLOW FOOD” Campania.

Al termine dei vari contributi che arriveranno anche dai tecnici, dalle associazioni e dalle istituzioni presenti, a cominciare dal sindaco Luigi Di Lorenzo che ha assicurato la sua presenza insieme ai tecnici redattori del Puc, le conclusioni saranno affidate all’Avv. Guido D’ANGELO, professore di Legislazione Urbanistica e massima autorità in materia a livello nazionale.

“Il nostro obiettivo è di fornire un contributo serio e valido alla città in questa fase fondamentale della redazione del Piano Urbanistico Comunale che andrà a disegnare il futuro e lo sviluppo di Piedimonte Matese da qui ai prossimi decenni.
Abbiamo voluto mettere intorno ad un tavolo i maggiori esperti di pianificazione territoriale in tema di sanità e servizi annessi, infrastrutture civili e fondi europei, enogastronomia di qualità, turismo ambientale e valorizzazione dei centri storici perché riteniamo siano queste le linee di azione lungo le quali immaginare la crescita del territorio nel medio e nel lungo periodo.
In tale ottica, crediamo sia indispensabile ipotizzare una programmazione integrata con i comuni della cintura piedimontese al fine di valorizzare il Matese nel suo insieme, così da riaffermare il ruolo di capofila che spetta a Piedimonte Matese”, dichiara Sarro, sindaco della Città fino al 2006 e fautore dell’avvio degli studi preliminari e della redazione del nuovo PUC che ora attende di essere approvato entro i termini ultimi indicati dalla Regione Campania.

 

Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close