close
Valle di Suessola

Politiche Sociali Raffaele Iglio e Carmine De Lucia chiedono una sezione nella home page del sito del Comune Capofila

20181104_194643

Raffaele Iglio e il consigliere Carmine De Lucia chiedono trasparenza sulle attività delle Politiche Sociali. Di seguito il testo:

“Oggetto: Richiesta di creazione di un’apposita sezione “Politiche Sociali” o “Ambito Territoriale C2”, nella home page del sito istituzionale del Comune capofila,
I sottoscritti Sig. Raffaele Iglio e ing. Carmine De Lucia, premesso che:
– l’art. 1, comma 1, della legge 8 novembre 2000, n. 328 “Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali” afferma: “La Repubblica assicura alle persone e alle famiglie un sistema integrato di interventi e servizi sociali, promuove interventi per garantire la qualità della vita, pari opportunità, non discriminazione e diritti di cittadinanza, previene, elimina o riduce le condizioni di disabilità, di bisogno e di disagio individuale e familiare, derivanti da inadeguatezza di reddito, difficoltà sociali e condizioni di non autonomia, in coerenza con gli articoli 2, 3 e 38 della Costituzione”;
– l’art. 1 comma 6 della sopracitata legge, stabilisce: “La presente legge promuove la partecipazione attiva dei cittadini, il contributo delle organizzazioni sindacali, delle associazioni sociali e di tutela degli utenti per il raggiungimento dei fini istituzionali di cui al comma 1”;
– l’art. 10, comma 1, della legge regionale 23 ottobre 2007, n. 1 1 “Legge per la dignità e la cittadinanza sociale. Attuazione della legge 8 novembre 2000, n. 328” stabilisce: “l comuni sono titolari della programmazione, della realizzazione e valutazione a livello locale degli interventi sociali e, di concerto con le ASL, degli interventi sociosanitari, nonché delle funzioni amministrative inerenti l’erogazione dei servizi e delle prestazioni del sistema integrato locale.”,
2
– il comma 3 dello stesso articolo afferma: “Nell’ambito dei compiti previsti ai commi 1 e 2, i comuni garantiscono il raggiungimento di obiettivi di qualità attraverso: f) l’adozione di strumenti per la semplificazione e la trasparenza dell’attività amministrativa tali da garantire la verifica della gestione e l’accesso dei cittadini ad informazioni tempestive e adeguate; g) l’adozione di strumenti volti a promuovere le risorse della comunità locale e a garantire la partecipazione dei cittadini alla programmazione dei servizi ed al controllo della loro qualità;
– il Comune di Maddaloni, con la convenzione, ex art. 30 TUEL 267/2000 e s.m.i., per la programmazione, realizzazione e gestione del locale sistema integrato di interventi e servizi sociali in forma associata, sottoscritta in data 3 ottobre 2017 tra i Comuni dell’Ambito C2, Arienzo, Cervino, Maddaloni, Santa Maria a Vico, San Felice a Cancello e Valle di Maddaloni, è stato individuato quale nuovo Comune Capofila dell’Ambito C2; chiedono
un vostro cortese interessamento, affinché venga creata, quanto prima, un’apposita sezione “Politiche Sociali” o “Ambito Territoriale C2”, per garantire, a tutti i cittadini dei comuni appartenenti all’Ambito C2, una tempestiva informazione di tutte le attività già svolte e di quelle ancora da svolgere.
Fiduciosi di un cortese riscontro alla presente, porgono distinti saluti.
Allegano:
– copia dei propri documenti di identità;
– copia di analoga richiesta, accusata al protocollo n. 14144 del 29 dicembre 2015 del precedente Comune Capofila;
– copia della nota di sollecito, accusata al protocollo n. 5435 del 23 maggio 2017 del precedente Comune Capofila,

Seo wordpress plugin by www.seowizard.org.
Close