close
Provincia

RINASCITA ALIFANA RISPONDE AD UNITI PER ALIFE: EXCUSATIO NON PETITA, ACCUSATIO MANIFESTA, FORSE CIRIOLI E COMPANY SI SONO SENTITI CHIAMATI IN CAUSA SUGLI ERRORI COMPIUTI NELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TELEFONIA FISSA DELL’ENTE?

maria luisa di tommaso sindaco di alife

 

 

“Il contenuto del comunicato diramato da Uniti per Alife sulla questione della riattivazione dei telefoni negli uffici comunali potrebbe essere tranquillamente derubricata con il vecchio adagio latino “Excusatio non petita, accusatio manifesta”, ed il perché è presto detto.
Il gruppo di minoranza, evidentemente, si sarà sentito chiamato direttamente in causa per ricordare il proprio operato, peccato che siano state le disattenzioni e le manchevolezze registrate anche durante la loro permanenza alla guida del Comune, ad aver causato duplicazioni ed aumenti delle tariffe e perdita delle copie dei contratti”.
A dichiararlo il gruppo di maggioranza di Rinascita Alifana in risposta alla sortita dell’opposizione guidata dall’ex sindaco Salvatore Cirioli sulla problematica delle utenze telefoniche dell’Ente fuori uso da mesi ed ora finalmente e nuovamente funzionanti grazie all’impegno dell’attuale amministrazione comunale.
“Più che andare a ritroso nel tempo e tentare di difendere il nulla, per non parlare dell’inutile richiamo all’attuale vice sindaco Palmieri che sedeva all’opposizione di Cirioli o all’ex consigliere Santagata che pure da subito aveva assunto una posizione critica ed autonoma per la mancata condivisione dell’attività portata avanti da quella amministrazione, da Uniti per Alife ci saremmo aspettati la presa d’atto di un dato incontrovertibile ed inconfutabile: adesso i telefoni al Comune, dopo lunghi mesi di silenzio, sono tornati a squillare e ciò è stato possibile solo per l’azione posta in essere dalla nostra amministrazione che ha fatto luce sui danni del passato e posto rimedio agli stessi fino a riattivare i telefoni.
Del resto, anche noi avremmo potuto dire di aver trovato le linee telefoniche interrotte al nostro insediamento alla guida dell’Ente, ma abbiamo preferito lavorare in silenzio per risolvere il problema, perché noi cerchiamo di arrivare al risultato finale piuttosto che urlare le responsabilità altrui o, peggio ancora, puntare sempre il dito contro gli altri per nascondere le proprie gravi distrazioni”, concludono il sindaco Maria Luisa Di Tommaso ed i consiglieri di maggioranza di Rinascita Alifana che ricordano ai cittadini che i nuovi numeri degli uffici sono pubblicati sul sito e sui canali social del Comune.