close
CronacaCultura

Sorpresa Napoli: più sicura delle città del nord!

pistola
loading...

Oltre 7500 reati denunciati ogni giorno in Italia. Ma ciò nonostante si è registrato un arretramento delle denunce nel 2015. Un quadro abbastanza positivo quello che viene fuori dalle statistiche provinciali e regionali fornite al Sole 24 Ore dal ministero dell’Interno, dipartimento della Pubblica Sicurezza sui crimini.

Emerge, inoltre, un altro dato: che c’è una “specializzazione” geografica e sociale dei reati lungo lo stivale. Questi i dati elaborati da Andrea Gianotti.

Nella classifica delle province più delittuose, cioè dove si commettono più reati ogni 100.000 abitanti, al primo posto c’è Rimini, seguita da Milano, Bologna, Torino e Roma. Napoli figura solo al 30esimo posto e Caserta al 65esimo. Questi dati includono reati tutti i tipi di reati: furti, estorsioni, rapine, riciclaggio, truffe e frodi informatiche.

Per quanto riguarda le regioni è l’Emilia Romagna quella a registrare più crimini, seguita da Liguria e Lazio, mentre la Campania risulta all’ottavo posto, che rispetto alla precedente classifica ha un 1,29 % in più.

La Classifica, ovviamente, include dati relativi alle denunce e quindi non può considerare le percentuali di crimini effettivamente commessi. Se confrontiamoNapoli con due grandi città come Roma e Milano, vediamo che i reati denunciati sono stati 4.397 ogni 100.000 abitanti contro i 5.950 di Roma e i 7.636 di Milano. Ma non è detto che siano stati effettivamente di meno. Quello che balza agli occhi è che nel capoluogo campano i furti con destrezza (specie di raggiri) sono molti di meno rispetto a Roma e Milano, mentre sono maggiori i furti di automobili e gli scippi.

Nel 2015, il totale dei delitti denunciati è diminuito del 4,5% e la diminuzione delle denunce interessa quasi tutte i tipi di reati. I furti totali sono calati del 7% e i borseggi scendono a 173mila (-3,6%); frequenti invece sono i furti d’auto, sotto i 115mila casi (-4,6%), diminuite del 10% le rapine (35mila) e gli omicidi volontari 469 (nonostante la piaga del femminicidio).

0
Close