close
EconomiaPoliticaSenza categoria

SUCCESSO PER LA IV EDIZIONE DELLA SERATA DI BENEFICENZA DELL’ASSOCIAZIONE CALCAGNO

cropped-14542914_346104142396570_37522344_n.jpg
loading...

Domenica 2 luglio si è svolta la quarta edizione dell’iniziativa di beneficenza a favore dell’Associazione Antonio Calcagno Onlus. Continua ormai l’appuntamento tanto atteso con la solidarietà che i volontari promuovono con la passione e l’abnegazione che li hanno sempre contraddistinti. Uno spettacolo coinvolgente organizzato presso una delle Ville più belle delle terre santamariane, “VILLA MARY”.

Per il secondo anno, infatti, il proprietario Alfonso Balletta con grande senso di solidarietà ha aperto le porte della sua casa per ospitare i volontari e gli amici dell’Associazione Antonio Calcagno Onlus.

Cibo, buona musica, ambiente disteso e sereno, tutto quello che forse i ragazzi desideravano regalarci, una serata all’insegna dell’amicizia e della tranquillità.

Ad aprire le porte, un percorso fotografico, che ci ha fatto rivivere i quattro anni dell’Associazione, anni di fatiche, di sofferenza, traguardi raggiunti e di sorrisi, tanti sorrisi.

Durante la serata i volontari hanno presentato gli ultimi progetti che li vedono coinvolti, tra questi, la realizzazione di uno spazio all’interno dell’Unità Operativa di Oncologia del Presidio Ospedaliero di Maddaloni-San Felice a Cancello. Spazio utile ad offrire un servizio complementare a quello standard, che aiuti, nel migliore dei modi, ad alleviare l’attesa di chi si ritrova coinvolto in questa battaglia per la vita. Il progetto è intitolato “HOPE”, Speranza, il corpo speciale a cui hanno deciso di arruolarsi i nostri giovani volontari. I gesti di solidarietà e di generosità compiuti dall’associazione aiutano i volontari a dare concretezza al loro motto “Aiutaci ad Aiutare”. I volontari, inoltre stanno lavorando ad un altro progetto ambizioso, la partecipazione al servizio civile nazionale in partenariato con Amesci. Si vuole, in questo modo, dare la possibilità, per un anno, ad alcuni giovani di conoscere l’Associazione Antonio Calcagno Onlus, viverla in pieno collaborando, quotidianamente ed operativamente, alle attività associative ed, eventualmente, suggerire proposte per migliorare la qualità dei servizi offerti. Un’opportunità di formazione importante e di arricchimento della propria esistenza.

La serata di beneficenza, infine, è stata la prima ed importante occasione per ufficializzare una decisione presa dal direttivo degli associati e cioè la nomina dell’amico Ortensio Letizia, responsabile del reparto Oncologia del Presidio Ospedaliero di Maddaloni-San Felice a Cancello, a responsabile scientifico dell’Associazione Antonio Calcagno Onlus.

Al di là delle attività e dei risultati conseguiti, pur encomiabili, ciò che non può sfuggire è l’approccio dei volontari. Pur lavorando a stretto contatto con una sofferenza indescrivibile, non hanno mai perso l’entusiasmo, la determinazione, la passione, il sorriso degli esordi. Elementi che hanno reso l’Associazione un contenitore pieno di amore e di idee da mettere al servizio degli ammalti oncologici e delle loro famiglie.

Raffaele Vigliotti, presidente dell’Associazione Antonio Calcagno Onlus: “Per tutti noi, ogni nuovo malato è e deve rappresentare un dolore ed, al contempo, una nuova forza da cercare e trovare, da mettere al servizio dell’ammalato e della sua famiglia. Nel nostro piccolo, stiamo cercando di fare e dare il massimo e lo stiamo facendo per noi stessi, per questa nostra amata Terra, troppo spesso maltrattata, ma anche per tutti coloro che non hanno vinto la loro battaglia contro il cancro, perché le loro sofferenze non siano state vane. Per una vita oltre la paura”.

0
Close