close
Senza categoria

VENTRE: MALDESTRA L’OFFERTA DI MARINO AD APPERTI DELLA PRESIDENZA DELLA COMMISSIONE SPECIALE SUL CONTROLLO DEGLI ATTI DELLA GIUNTA. QUEL RUOLO DI GARANZIA GIÀ SPETTA DI DIRITTO ALLA MINORANZA.

ventre
loading...

.
“L’offerta della presidenza della Commissione speciale di controllo degli atti della Giunta fatta al consigliere Francesco Apperti e al gruppo Speranza per Caserta dal candidato sindaco del centrosinistradestra denota ignoranza sulla normativa in materia o, in alternativa, rappresenta una maldestra captatio benevolentiae verso le elettrici e gli elettori della sinistra casertana per carpirne il voto in zona Cesarini al solo fine di recuperare consensi”.

A dichiararlo Riccardo Ventre alla luce dell’apertura verso il movimento guidata da Apperti fatta da Marino nelle ultime ore.

“L’una ipotesi è peggiore dell’altra perché quel ruolo già spetta di diritto alla minoranza, nel cui ambito avviene con voto limitato e riservato ai soli consiglieri di opposizione, la scelta di colui che è chiamato a guidare l’organismo consiliare speciale.

Tanto la legge quanto i regolamenti comunali sul funzionamento del Consiglio comunale e delle sue commissioni, attribuiscono di diritto ai consiglieri di minoranza la presidenza di quegli organismi di garanzia che, come dice il nome, sono a tutela e, quindi, appannaggio dei gruppi di opposizione che siedono nell’Assise cittadina.

A meno che il mio avversario non si consideri già sconfitto e, quindi, si ritenga sicuro consigliere di opposizione tanto da cedere al collega Apperti tale ruolo, devo credere che si tratti del ridicolo tentativo di compiacere con una poltrona i consiglieri di Speranza per Caserta e di Mó c’è Speranza ed il loro elettorato in vista del ballottaggio di domenica.

Adirittura, il mio competitor invita il gruppo guidato da Apperti ad essere attenti censori e pungoli costanti della sua eventuale amministrazione comunale, dimenticando che è proprio questa la funzione specifica dei consiglieri di minoranza che sono chiamati a vigilare e stimolare il sindaco, la giunta e la maggioranza che lo sostengono sulle cose non fatte e sugli atti ritenuti errati nella loro formulazione e non corrispondenti sugli obiettivi da raggiungere.

Ma tutto questo probabilmente sfugge al candidato sindaco del centrosinistradestra che, come nel suo stile, pensa di usare poltrone e ruoli come specchietto per le allodole, un tranello questo in cui certamente non cadranno Apperti, i consiglieri e gli elettori e le elettrici di Speranza per Caserta e Mó c’è Speranza che sono tutte persone serie e perbene che amano come noi Caserta e la città intera.”, conclude Ventre.

0
Close